logo ten
Magazine DIY
per gli operatori
logo bricoliamo
Magazine DIY
per la famiglia
logo saga
SAGA
Informazione sul DIY in Italia

Orticolario 2023, l’evento verde più bello e affascinante dell’anno, da giovedì 28 settembre a domenica 1° ottobre, nel parco di Villa Erba, a Cernobbio (CO), in riva al Lago di Como, si concentra sul valore dell’acqua, tema molto attuale, ma estremamente complesso per le innumerevoli prospettive da cui può essere considerato.

Come è nello stile di Orticolario anche quest’ano il tema viene affrontato con una logica controcorrente, provocando, facendo cultura, indagando l’ancestrale rapporto tra uomo e acqua e l’indissolubile relazione tra acqua e natura.

L’acqua sarà il filo che unirà le proposte degli espositori, i progetti e le installazioni, i laboratori ludico-didattici per bambini e il programma culturale, come sempre ricco e articolato.

La tredicesima edizione di Orticolario si presenta così come un percorso originale nel vitale Paesaggio d’Acqua: la storia dell’acqua e del suo paesaggio coincide con la storia del mondo.

Dagli ecosistemi acquatici a quelli totalmente secchi, ogni pianta ha un rapporto speciale con l’acqua. Orticolario 2023 vuole rappresentare questo straordinario e diversificato legame, passando dalle ninfee ai cactus e mettendo in mostra i differenti habitat in cui le piante vivono.

L’ospite d’onore di Orticolario 2023

Orticolario celebra da sempre la mescolanza di arte, design e natura, trasmettendo un concetto di giardino che possa andare oltre barriere concettuali.

Ed è proprio la mancanza di limiti e confini che ha portato alla scelta dell’ospite d’onore delle tredicesima edizione, a cui viene assegnato il premio “Per un Giardinaggio Evoluto” 2023. Si tratta di Antonio Marras, stilista, designer, artista dalla grande capacità di “sentire” le realtà differenti intorno a lui.

Grazie a questa sua profonda sensibilità, Marras promuove la sostenibilità ambientale e sociale, creando opere d’arte attraverso la moda e la collaborazione con artisti contemporanei. Una filosofia che si sposa perfettamente con quella di Orticolario.

I progetti creativi

L’apertura alla sperimentazione è presente anche nel Padiglione Centrale, piazza di Orticolario, dove il progetto “Tecnogoccia” di Tiziano Pedrazzoli di TiEvent evidenzia la vitale importanza dell’acqua senza sprecarne una goccia.

Da lì, ci si addentra nel centro espositivo e nelle installazioni nel parco, ispirate al tema dell’anno e selezionate tramite il Concorso Internazionale “Spazi Creativi”.

Nel parco, “II WWW: World War Water”, la suggestiva e provocatoria installazione, firmata dal garden designer Mirco Colzani: scelte stilistiche e botaniche che, giocando sul filo della provocazione, non vogliono dare una risposta apocalittica ai grandi temi ecologici dei nostri tempi, ma piuttosto indurre a una riflessione e alla ricerca di soluzioni, infondendo speranza.

Da segnalare anche “Tritoniade”, l’allestimento curato da Water Nursery con le sue piante nel Laghetto delle Carpe: ninfee rustiche e tropicali, Fior di Loto, piante palustri, papiri, colocasie, tra cui esemplari unici in Europa, compongono uno scenario che invita a dedicare tempo a sé stessi.

Piante, arte e design

Da non dimenticare durante la visita a Orticolario l’ampia offerta di piante rare, insolite e da collezione proposte da selezionati vivaisti nazionali e internazionali, oltre che di artigianato artistico. Gli espositori di Orticolario sono più di 270.

E ancora installazioni d’arte e di design (in particolare il progetto “DehOr. Design your horizon”, aree espositive e di relax realizzate da designer), il programma di incontri culturali e i laboratori didattico- creativi per i bambini.

Agosto 2023

ROTTA DI NAVIGAZIONE:

Vedi anche...

Ricerca

Bricoliamo ha un archivio di oltre 2000 articoli
tra guide, tutorial, prove e consigli su giardinaggio e fai-da-te.
Cerca ciò che ti serve!

Newsletter

logo newsletter
Iscriviti alla newsletter di Bricoliamo
logo pinterest Google News
Iscriviti cliccando sulla stellina "Segui"


Rispondi