La-stanza-di-desy-decorazione-creatività
Bricoliamo.com

La stanza di Desy

La gallinella di stoffa

pupazzo gallinella in stoffa
Questo articolo è utile o potrebbe essere utile ai tuoi amici? Condividilo!

Irene Urru

A cura di Irene Urru

Noi abbiamo scelto una gallinella ma con un po’ di fantasia e la stessa procedura si può realizzare qualsiasi animale.

I materiali che servono sono molto semplici: della stoffa, un pezzo di feltro per i particolari, un po’ di spago per le zampette, ago, filo e colla a caldo.

Nel caso della gallinella abbiamo ritagliato due quadrati di stoffa con lato 16 centimetri, in quanto abbiamo tenuto conto del centimetro che perderemo per fare le cuciture. Becco, cresta e zampe le abbiamo ritagliate da un pezzo di feltro rosso che avevamo in casa. Lo spago per le zampette è lungo circa 40 centimetri, che ripiegato in due ci consente di ottenere zampe lunghe circa 20 centimetri.

Il passaggio in cui è bene prestare la massima attenzione è quello iniziale quando sul quadrato di stoffa, appoggiato sul piano di lavoro con il verso colorato verso di noi, appoggiamo il becco e, capovolta verso il basso la cresta. Poi andremo a sovrapporre il secondo pezzo di stoffa in modo che verso di noi risulti il retro della stoffa. Tutto ciò perché alla fine delle cuciture andremo a rovesciare il lavoro portando all’esterno la parte colorata insieme a becco e cresta.

Ma ora vi lasciamo al filmato, che ben illustra tutti i passaggi.

Oltre al posizionamento in partenza di becco e cresta un altro passaggio importante è la preparazione dello spago per le zampe, che deve essere doppio con un piccolo nodo all’estremità. Questo servirà quando, dopo aver inserito lo spago completamente nel sacchetto di stoffa (che avremo tenuto aperto da un lato), dovremo con ago e filo fissare le zampe al corpo della gallinella.

Ricordate di non cucire completamente l’ultimo e quarto lato di stoffa. Lasciate una fessura al centro che servirà, prima per rivoltare il lavoro portando all’esterno la stoffa colorata, becco e cresta e poi per poter inserire il cotone idrofilo (o qualsiasi altro tipo di imbottitura che avete in casa).

A parte queste avvertenze la procedura di realizzazione è molto semplice, a fronte di un risultato finale molto simpatico.

ROTTA DI NAVIGAZIONE:



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *





Torna all'elenco degli articoli

ricerca-articoli Ricerca articoli

Bricoliamo ha un archivio di oltre 2000 articoli tra guide, tutorial, prove e consigli su giardinaggio e fai-da-te.
Utilizza la ricerca per trovare ciò che ti serve!