logo ten
Magazine DIY
per gli operatori
logo bricoliamo
Magazine DIY
per la famiglia
logo saga
SAGA
Informazione sul DIY in Italia
ORTICOLA 2022 Presentazione

Orticola, la mostra-mercato appuntamento milanese con il verde festeggia 25 anni di importante presenza e ritorna, dopo l’edizione autunnale del 2021, nella sua veste tipica e nella sua data storica, il secondo fine settimana di maggio (6-8 maggio), nei Giardini Pubblici di Milano intitolati a Indro Montanelli.

In questa edizione 2022 Orticola pone al centro la biofilia, in quanto insieme delle connessioni che gli esseri umani inconsciamente cercano con il resto del mondo vivente. Oggi sappiamo che non bisogna più combattere nel tentativo di possedere la natura, anzi siamo consapevoli che occorre cercare un nuovo equilibrio con essa riconcigliandoci con i suoi ritmi.

Questo approccio fu teorizzato già nel 1984 dal biologo statunitense Edward O. Wilson, autore del libro “Biofilia. Il nostro legame con la natura” e fondatore della  sociobiologia, intesa come lo studio sistematico dell’evoluzione biologica del comportamento sociale.

La biofilia tra natura e benessere

Questo tema, ormai sempre più trattato e conosciuto, si sta sviluppando in numerosi ambiti, dall’architettura al design, dal turismo alla progettazione del paesaggio.

Orticola, spiegano gli organizzatori, vuole farsi portavoce di questo nuovo sentimento invitando tutti, sia i suoi vivaisti sia il suo pubblico, a riflettere su questo tema: le piante fanno bene sotto molti punti di vista, dalle piante officinali a quelle alimurgiche, dagli olii essenziali alle specie medicinali, dal giardinaggio come attività di rilassamento psicologico fino ai giardini terapeutici.

Un ambiente che ospiti delle piante allevia l’impegno della mente e al tempo stesso la tiene attiva, la tranquillizza, la rivitalizza e, di conseguenza, attraverso l’influenza della mente stessa sul corpo, dà l’effetto di benes sere all’intero organismo.

A Orticola 2022 potremo vedere e conoscere le piante che più “fanno bene”, non solo per la vista, l’olfatto, il tatto, ma per tutto il corpo e per la mente.

La peonia “Orticola Milano”

Il regalo per i 25 anni di Orticola è la peonia “Orticola Milano”, creata da Roberto Gamoletti e registrata all’American Peony Society.

Roberto Gamoletti si occupa di ibridazione delle peonie da 25 anni ed è socio dell’American Peony Society dal 2000 dove ha registrato, ad oggi, dieci ibridi di cui sette arbustivi, unico italiano negli ultimi 18 anni.

La peonia Orticola Milano è un ibrido erbaceo, a fioritura precoce con fiori semidoppi, lievemente profumata, ottenuta da semi risultanti dall’impollinazione di Dreamtimè (rosa con fiore singolo) con Vanilla Schnapps (giallo chiaro semidoppia).

Il colore dei petali è bianco avorio con una netta sfumatura albicocca alla base che impartisce una tonalità color pesca/albicocca al centro del fiore.

La pianta è vigorosa con crescita eretta, foglie grandi, arrotondate, verde scuro e raggiunge una altezza di circa 76 cm. La prima fioritura è avvenuta nel 2014 dopo sette anni dalla germinazione dei semi.

A partire dal 2017 la selezione e la successiva moltiplicazione sono state effettuate dal Vivaio G&G Buffa di Poirino in provincia di Torino.

Il filmato dell’edizione autunno 2021

FuoriOrticola

Oltre a visitare e acquistare ciò che viene proposto dai 160 stand all’interno di Orticola, i visitatori, conservando il biglietto di ingresso alla mostra mercato hanno la possibilità di accedere ad una serie di vantaggi nell’ambito del circuito di FuoriOrticola.

Si potranno visitare diverse situazioni verdi cittadine: dagli Orti Condivisi di viale Padova all’Orto Botanico di Brera, ma anche trascorrere piacevoli momenti nella natura sul Lago di Como con passeggiate a tema nei giardini di Villa Melzi d’Eril a Bellagio oppure, sulla sponda opposta, visitare Villa Carlotta o ancora, sul lago di Lecco a Villa Monastero a Varenna.

Sempre con il biglietto di ingresso di Orticola, i visitatori potranno accedere gratuitamente o a prezzo ridotto, a 15 musei cittadini.

Dalle collezioni permanenti del Museo del Novecento e alla natura agreste della collezione Pozzobonelli al Museo Diocesano, alla Galleria di Leonardo del Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia, con laboratori studiati ad hoc.

Dal Museo Bagatti Valsecchi, dove si conosceranno le proprietà delle piante da appartamento fino alle mostre che potranno essere visitate con biglietti scontati, come Milano Vetro-35 al Castello Sforzesco, Marc Chagall e David La Chapelle al Mudec, Joe Colombo ed Elisa Sighicelli alla Gam e Tiziano, Joaquin Sorolla e Ferdinando Scianna a Palazzo Reale.

Il FuoriOrticola però, in occasione della 25esima edizione ha deciso di offrire ai suoi visitatori qualcosa in più, con la possibilità di assistere, con biglietti scontati, a un’offerta teatrale tra le più attese e significative nel panorama culturale milanese.

Dal Festival Fog Triennale Performing Arts dedicato alle più interessanti e coinvolgenti espressioni di teatro, danza, performance e musica in scena al Teatro dell’Arte, al Festival internazionale al Piccolo Teatro di Milano.

E poi, anche quest’anno la città esplode di colori con Vetrine Fiorite amiche che fioriranno con qualche giorno di anticipo sull’apertura della Mostra Mercato ai Giardini Pubblici, da lunedì 2 a domenica 8 maggio.

Quest’anno hanno scelto di “fiorire” con FuoriOrticola, 40 vetrine, di cui 14 legate alle “imprese storiche”, negozi di grande tradizione con più di 100 anni di storia, un autentico patrimonio cittadino che va dall’abbigliamento inglese alla coltelleria, dalla ferramenta alla gioielleria.

Usando l’hashtag #fuoriorticola2022, si può partecipare al social contest, scattando una foto alla vetrina che piace di più e pubblicando un post su Instagram entro il 7 maggio 2022.

Aprile 2022

ROTTA DI NAVIGAZIONE:

Vedi anche...

Ricerca

Bricoliamo ha un archivio di oltre 2000 articoli
tra guide, tutorial, prove e consigli su giardinaggio e fai-da-te.
Cerca ciò che ti serve!

Newsletter

logo newsletter
Iscriviti alla newsletter di Bricoliamo
logo pinterestGoogle News
Iscriviti cliccando sulla stellina "Segui"