Home » Bricolage » La stanza di Desy » Disegnare con la tecnica della griglia
La-stanza-di-desy-decorazione-creatività
Bricoliamo.com

La stanza di Desy

Disegnare con la tecnica della griglia

disegnare con la griglia

Irene Urru

A cura di Irene Urru

L’obbiettivo è quello di trasportare un disegno o una decorazione da un foglio di carta a un’altra superficie, per esempio una parete di casa o un mobile in legno. Per fare questo vi abbiamo già illustrato in un altro articolo la tecnica dello spolvero, molto comoda ma con un solo limite: consente di trasferire la decorazione esattamente nelle stesse misure originali.

Se abbiamo la necessità di ottenere una decorazione più grande o più piccola dell’originale la tecnica giusta è quella della griglia, raddoppiando o dimezzando il lato dei quadratini che compongono la griglia che si andrà a tracciare sul supporto da decorare.

Ma procediamo con ordine guardando prima di tutto il filmato che abbiamo realizzato. In questo caso abbiamo trasportato un disegno da un foglio di carta a una tela tenendo le misure in scala 1:1.

Per fare la prima griglia abbiamo usato un foglio di acetato trasparente che abbiamo posato sopra il disegno da riportare. Si potrebbe tracciare la griglia direttamente sul disegno o sulla foto da riportare, ma in questo caso rovineremmo inevitabilmente l’originale. Per questo motivo abbiamo tracciato la prima griglia sul foglio di acetato trasparente.

Abbiamo tenuto una misura di 2 centimetri per i lati dei quadrati che compongono la griglia e l’abbiamo tracciata prendendo accuratamente le misure prime e realizzando tutte le righe con un pennarello indelebile poi.

Avendo deciso di trasportare il disegno in scala 1:1 abbiamo sovrapposto la griglia in acetato sulla tela (nel vostro caso potrà essere un muro o un’anta di un mobile, o chissà che altro) e abbiamo riportato tutte le misure di tutti i quadratini, in verticale e orizzontale, che compongono la griglia.

Abbiamo unito tutti i punti con una matita e abbiamo ricostruito una griglia identica sulla tela. Se avessimo voluto raddoppiare le dimensioni del disegno avremmo dovuto tracciare una griglia con il lato di ogni quadratino, doppio rispetto all’originale.

Per comodità abbiamo numerato i quadratini in verticale e dato una lettera dell’alfabeto a quelli in orizzontale. Ricordate il tabellone della battaglia navale? Esattamente così, su entrambe le griglie.

Fatto questo possiamo cominciare a disegnare riportando, quadratino per quadratino, ogni specifico tratto del disegno o della foto. Pian piano la figura si comporrà perfettamente identica all’originale.

Al termine del lavoro potrete procedere con il colore e le sfumature di luci e ombre.

ROTTA DI NAVIGAZIONE:



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.





Torna all'elenco degli articoli

Ricerca articoli

Bricoliamo ha un archivio di oltre 2000 articoli tra guide, tutorial, prove e consigli su giardinaggio e fai-da-te.
Utilizza la ricerca per trovare ciò che ti serve!