Home » Bricolage » Il legno » Trattamento antitarlo fai da te
Bricoliamo.com

Il legno

Trattamento antitarlo fai da te

legno tarlato

Il legno è un materiale naturale che dona alla casa un senso di accoglienza e calore. Chi sceglie un mobile, un parquet o un tetto in legno talvolta si trova, però, a dover fare i conti con i tarli, ovvero quei piccoli insetti che si nutrono del legno e che lasciano degli antiestetici buchi.

Se ci si trova in una situazione del genere, è bene effettuare un trattamento antitarlo. È possibile chiamare una ditta specializzata, ma sul mercato esistono prodotti che permettono di fare anche un trattamento antitarlo fai da te.

L’antitarlo a base di permetrina è quello più utilizzato e permette solitamente di effettuare un trattamento preventivo o curativo, a seconda della situazione.

Vediamo qual è la differenza.

Il trattamento antitarlo preventivo, come dice la parola stessa, si effettua quando si vuole evitare che il legno venga attaccato in futuro e impedisce agli insetti di depositare le uova e insinuarsi nel legno. Quello curativo, invece, viene effettuato quando il legno sta subendo già un attacco da parte dei tarli.

I segni che evidenziano la loro presenza sono i buchi sulla superficie di legno, detti fori di sfarfallamento, e i mucchietti di polvere (il rosume) che possiamo trovare per terra: questo è il risultato della fuoriuscita dal legno dei tarli ormai diventati adulti.

Antitarlo fai da te efficace per travi, mobili e parquet

Per effettuare un lavoro fai da te si deve cercare un prodotto efficace e facile da usare. Uno dei migliori antitarlo in commercio con queste caratteristiche è Lignum AT di HDG.

Lignum AT è un antitarlo a base di permetrina che permette di fare trattamenti fai da te su mobili, travi, parquet e qualsiasi altro oggetto in legno che abbia necessità di essere protetto.

antitarlo

Come agisce? Grazie alla sua formulazione a base solvente, il prodotto penetra in profondità, garantendo un’azione prolungata e duratura nel tempo. A differenza di tanti altri prodotti, l’antitarlo di HDG non ha particolare odore, risultando idoneo anche per chi ha l’olfatto più sensibile.

Lignum AT non lascia aloni e agisce senza intaccare pigmenti, colle, elementi di ferramenta e rivestimenti: è quindi idoneo anche su legno verniciato.

Può essere applicato a pennello o a spruzzo. Si possono anche fare iniezioni nei fori del legno, come supporto e integrazione dell’applicazione fatta con le altre metodologie appena elencate. Se gli oggetti sono molto piccoli è possibile utilizzare la metodologia dell’immersione.

Il trattamento antitarlo può essere effettuato tutto l’anno, anche se il periodo migliore è quello primaverile o estivo, quando gli insetti completano il loro ciclo vitale ed escono dal legno per andare in cerca di un partner con cui accoppiarsi.

Giugno 2021

ROTTA DI NAVIGAZIONE:



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *





Torna all'elenco degli articoli

Ricerca articoli

Bricoliamo ha un archivio di oltre 2000 articoli tra guide, tutorial, prove e consigli su giardinaggio e fai-da-te.
Utilizza la ricerca per trovare ciò che ti serve!