Bricoliamo.com

Notizie

Albero di Natale: vero o finto?

regali di Natale
Questo articolo è utile o potrebbe essere utile ai tuoi amici? Condividilo!

Ogni anno quando ci si avvicina al Natale e nasce la necessità di acquistare e allestire l’albero il mondo si divide in due distinte fazioni: albero vero e albero finto. Le motivazioni sostenute dall’una e dall’altra parte sono ovviamente molto diverse. 

L’albero di Natale vero difende la Natura

Chi è favorevole all’albero di Natale vero, per esempio, sostiene che gli alberi finti di plastica arrivano molto spesso dalla Cina e non solo consumano petrolio e liberano gas ad effetto serra per la loro realizzazione ed il trasporto ma impiegano oltre 200 anni prima di degradarsi nell’ambiente.

Invece, al contrario di quanto a volte si crede, l’albero naturale svolge una positiva azione a difesa dell’ambiente poiché durante l’accrescimento assorbe l’anidride carbonica responsabile dei cambiamenti climatici, oltre a provenire essenzialmente da coltivazioni dedicate, spesso situate in zone collinari o montane altrimenti destinate all’abbandono e al conseguente degrado idrogeologico.

L’albero di Natale artificiale difende l’albero vero da morte sicura

I sostenitori dell’albero artificiale invece, non hanno dubbi sulla funzione ecologica che esso svolgerebbe evitando dissennati disboscamenti. Inoltre, grazie alle norme costruttive e all’evoluzione dell’impiego di nuove e sempre più sofisticate materie prime l’albero artificiale garantisce il rispetto delle direttive internazionali sullo smaltimento dei rifiuti oltre ad allungare il suo utilizzo, Natale dopo Natale, per diversi anni. Contrariamente all’albero vero che, a causa del tremendo shock termico cui viene sottoposto, è destinato a morire e a finire in discarica subito dopo l’arrivo della Befana. 

Albero di Natale vero o finto: non siamo costretti a scegliere

Queste sono alcune delle argomentazioni proposte dalle due fazioni: albero vero o albero finto. Intorno a queste considerazioni si sono create due scuole di pensiero: quella dell’abete vero, coltivato dai vivaisti italiani che in questo modo tengono curato il territorio e quella dell’albero sintetico che comprato una volta dura per anni e non costringe all’assassinio di una pianta viva, operazione poco educativa per i bambini di casa. 

La scelta è ardua, ma quello che noi di Bricoliamo ci domandiamo è: ma siamo sicuri che dobbiamo proprio essere costretti ad una scelta del genere? Non potrebbe essere un’idea addobbare il nostro ficus che ci tiene compagnia tutto l’anno e che volentieri si presterebbe ad essere vestito della festa per quel mese dedicato al Natale? O ancora meglio. Chi non dovesse già ospitare una pianta nel proprio appartamento, non potrebbe adottarne una in occasione del Natale e festeggiare il suo ingresso a casa addobbandola per Natale?

La nostra è una scelta poco consumistica volta a privilegiare la pianta e l’amore che dobbiamo dimostrare per lei, soprattutto davanti ai nostri bambini.

ROTTA DI NAVIGAZIONE:



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *





Torna all'elenco degli articoli

ricerca-articoli Ricerca articoli

Bricoliamo ha un archivio di oltre 2000 articoli tra guide, tutorial, prove e consigli su giardinaggio e fai-da-te.
Utilizza la ricerca per trovare ciò che ti serve!