logo ten
Magazine DIY
per gli operatori
logo bricoliamo
Magazine DIY
per la famiglia
logo saga
SAGA
Informazione sul DIY in Italia
Rigassificatore Livorno

icona rotocalco Notizie

Piano nazionale di contenimento dei consumi di gas

a cura di

Come tutti sappiamo molto bene il conflitto tra Russia e Ucraina ha portato ad un vero e proprio terremoto negli approvvigionamenti di gas naturale per assicurarci un inverno senza problemi.

Per far fronte a questa situazione il governo Draghi ha emanato un Piano Nazionale di Contenimento dei Consumi di Gas Naturale, dove si evidenziano due fondamentali linee di intervento: la prima orientata ad assicurare un elevato grado di riempimento degli stoccaggi (obbiettivo 90%) per l’inverno 2022/2023 e a una rapida diversificazione della provenienza del gas importato.

La seconda mirata invece ad un contenimento dei consumi nel periodo invernale 2022/2023 sia per le famiglie che per le imprese. Questo aspetto lo abbiamo approfondito nell’articolo: IL CONTENIMENTO DEI CONSUMI DI GAS.

Le nuove rotte del gas: i rigassificatori

Il Governo – leggiamo nel Piano -, in coordinamento con ENI e con SNAM, si è attivato per garantire approvvigionamenti di GNL da nuove rotte, in particolare: sino a 3,5 miliardi di Smc (più avanti vi spieghiamo cosa significa Smc) dall’Egitto, sino a 1,4 miliardi di Smc dal Qatar, sino a 4,6 miliardi di Smc progressivamente dal Congo, e circa 3,0-3,5 miliardi di Smc da forniture in fase di negoziazione da atri Paesi quali Angola, Nigeria, Mozambico, Indonesia e Libia.

Questa differenziazione delle forniture insieme agli altri interventi previsti hanno consentito di raggiungere al 1° settembre 2022 un livello di riempimento degli stoccaggi di circa 83%. Valore considerato in linea con l’obiettivo di riempimento del 90% e anche superiore.

L’altro obbiettivo raggiunto è quello di rendersi autonomi dal gas russo, che oggi con 29 miliardi di Smc su 76 miliardi di Smc di gas consumati rappresenta circa il 40%. Tale percentuale sarà dimezzata già nel 2023 per azzerarsi nel 2025.

L'articolo continua subito sotto...

LEGGI ANCHE: COMUNE PER COMUNE LE REGOLE PER L’INVERNO 2022/23

La polemica sui rigassificatori potrebbe incidere sul raggiungimento dei risultati prefissati. Quello che possiamo dire senza tema di smentita è che quello che viene importato via mare è GNL, cioè Gas Naturale Liquefatto.

Il gas naturale così come viene estratto dal sottosuolo, quando viene trasportato per mare, viene sottoposto ad un processo di liquefazione che consente di ridurre di oltre 600 volte il volume del gas.

La trasformazione del gas naturale in GNL consente quindi un trasporto decisamente più agevole ed efficiente, oltre che più sicuro, perché il gas allo stato liquido non è infiammabile.

Naturalmente quando il GNL arriva a destinazione deve essere riconvertito in gas naturale e questo è ciò che fa il rigassificatore.

Cosa significa SMC

Molte volte abbiamo letto o sentito la sigla smc (standard metri cubi). Per dovere di chiarezza e di informazione vediamo cosa significa.

La sigla smc sta a indicare l’unità di misura del volume del gas in condizioni di temperatura e pressione “standard”.

Per il gas è necessario usare come unità di misura lo standard metri cubi perché un normale metro cubo di gas può variare a seconda delle condizioni in cui si trova: pressione atmosferica, temperatura esterna e zona geografica in cui si trova (altitudine, zone più o meno calde o fredde). In questo senso il metro cubo di partenza spesso non è uguale a quello dell’arrivo.

Per ottenere il valore smc occorre moltiplicare il numero di metri cubi per un coefficiente chiamato C, che cambia di zona in zona. Il coefficiente di conversione C è calcolato dall’Autorità di regolazione per l’Energia, le Reti e l’Ambiente sulla base di tre variabili: l’altitudine (H) del Comune; i gradi giornalieri (GG) registrati in media nel Comune in questione; i giorni di esercizio dell’impianto di riscaldamento (ng) e il relativo potere calorifico, che naturalmente sono dipendenti dalla zona in cui è sito il Comune.

Oltre all’attività rivolta al riempimento degli stoccaggi e al reperimento di nuovi fornitori alternativi alla Russia per questo inverno 2022/2023 si rende necessario un contenimento dei consumi anche da parte delle famiglie e delle imprese.

Le regole imposte e i suggerimenti li abbiamo approfonditi nell’articolo: IL CONTENIMENTO DEI CONSUMI DI GAS – Le regole per l’inverno 2022/23 Comune per Comune.

Nella foto: il rigassificatore a largo di Livorno

Settembre 2022

ROTTA DI NAVIGAZIONE:

Vedi anche...

Ricerca

Bricoliamo ha un archivio di oltre 2000 articoli
tra guide, tutorial, prove e consigli su giardinaggio e fai-da-te.
Cerca ciò che ti serve!

Newsletter

logo newsletter
Iscriviti alla newsletter di Bricoliamo
logo pinterestGoogle News
Iscriviti cliccando sulla stellina "Segui"


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.