logo ten
Magazine DIY
per gli operatori
logo bricoliamo
Magazine DIY
per la famiglia
logo saga
SAGA
Informazione sul DIY in Italia
la famiglia dei Pennelli Cinghiale

Italianità, tradizione e legame con il territorio: sono questi i tre elementi distintivi che hanno permesso a Pennelli Cinghiale, storico brand italiano, nato nel 1945 a Cicognara e reso iconico dal visionario investimento in pubblicità, di essere incluso nel novero dei Marchi Storici di interesse nazionale.

La denominazione e il logo “Marchio Storico” è stato creato da Ministero dello Sviluppo Economico nell’aprile del 2020.

Requisito fondamentale per procedere all’iscrizione di uno degli elenchi che tutela il meglio delle eccellenze storicamente collegate al territorio italiano, è che il marchio sia registrato e rinnovato con continuità nel tempo o, se non registrato, utilizzato continuativamente da oltre 50 anni.

Pennelli Cinghiale nei suoi 77 anni di vita non solo è cresciuta come azienda a conduzione familiare giunta alla terza generazione, ma ha ampliato e diversificato il suo portafoglio puntando su un centro Ricerca & Sviluppo di alto profilo.

Per una grande azienda ci vuole un grande team

Inossidabile il team alla guida, che mantiene salde le redini affidate dal nonno Alfredo Boldrini, il fondatore: le due nipoti Eleonora, CEO e Clio Calavalle, Digital marketing Manager e la mamma Catiuscia Boldrini, Presidente.

Siamo profondamente orgogliosi di questa nuova attestazione – commenta Eleonora Calavalle -. Il nostro percorso familiare e professionale ci ha visto sempre in prima linea nel mantenere alta la tradizione dei nostri prodotti rafforzando la nostra immagine di icona di un settore e di un distretto, valorizzando e innovando i nostri prodotti e le loro performance”.

L'articolo continua subito sotto...

Ma soprattutto – aggiunge Eleonora Calavalle -, senza mai dimenticare il legame fortissimo e irrinunciabile con il luogo in cui siamo nati e le famiglie che lo abitano, senza mai delocalizzare ma anzi continuando ad investire anche nel modo, davvero pionieristico grazie alla lungimiranza di mio nonno, del fare impresa. Le prossime sfide che ci aspettano sono legate ad un export sempre più spinto e all’attenzione all’ambiente: saranno molte le novità che lanceremo in questo 2022”.

La storia di Pennelli Cinghiale

Nata a Cicognara (MN) nel 1945 grazie all’impegno e all’intelligenza imprenditoriale del Commendator Alfredo Boldrini, Pennelli Cinghiale è un’azienda che ha fatto la storia del Made in Italy come player leader nella produzione di pennelli e rulli professionali.

La crescita dell’azienda è stata negli anni costante. Negli anni ’50 acquista in Germania la prima macchina mischiatrice per setole e negli anni ’60, per la precisione nel 1963, da vita ad un nuovo sito produttivo, sempre a Cicognara. Tanto lavoro che ha trovato ampi riscontri e soddisfazioni nel decennio successivo.

Nel 1971 Pennelli Cinghiale riceve l’Ambrogino d’Oro, ambito riconoscimento del Comune di Milano.

Nel 1972 Alfredo Boldrini, in Campidoglio, riceve il premio Europa Mec quale riconoscimento di merito per il “fattivo contributo dato per il miglioramento della produzione, per l’assidua attività e concreta opera di collaborazione negli scambi con gli operatori dei Paesi della Comunità Economica Europea”.

Nel 1974 alla presenza del Ministro del Tesoro, Emilio Colombo, Alfredo Boldrini, per il Pennellificio Cinghiale, riceve il Mercurio d’Oro per la “perfetta organizzazione dell’azienda, la sua avanzata tecnica di lavorazione e la grande varietà di modelli prodotti per gli usi più disparati”.

Nella seconda metà degli anni ’70 si affacciano le prime pubblicità dei Pennelli Cinghiale create da Ignazio Colnaghi, attore cresciuto al Piccolo Teatro di Milano per poi approdare alla radio, alla televisione e alla pubblicità (ideò e prestò la propria voce, tra gli altri, a Calimero, il famoso pulcino nero).

“Non ci vuole un pennello grande, ma un grande pennello”

È del 1982 il famoso spot televisivo che recita “non ci vuole un pennello grande, ma un grande pennello”, tornato in onda nella sua versione originale nel 2020 sulle reti Mediaset.

Raggiunta una celebrità di brand assolutamente invidiabile Pennelli Cinghiale è cresciuta negli anni seguendo logiche di miglioramento dei prodotti e della produzione.

Il costante investimento in Ricerca & Sviluppo ha portato l’azienda a crescere dimensionalmente e nella gamma prodotti, allargandosi a vernici e nuove formulazioni sempre più vocate all’attenzione all’ambiente, come la produzione di filamenti sintetici Boartex (2013), la pittura igienizzante agli ioni d’argento (2020) e quella al bicarbonato (2021), realizzata con oltre il 95% di ingredienti naturali e capace di assorbire odori e umidità.

Nel 2021, grazie ad una collaborazione con Seletti (brand che progetta e realizza oggetti di design per la casa), Pennelli Cinghiale ha presentato una collezione inedita di latte di pittura riutilizzabili oltre a una linea di pennelli e rulli con grafiche accattivanti.

Nella Galleria Fotografica lo stand Pennelli Cinghiale al Bricoday 2021 con la collezione di latte disegnate da Seletti.

Gennaio 2022

ROTTA DI NAVIGAZIONE:

Vedi anche...

Ricerca

Bricoliamo ha un archivio di oltre 2000 articoli
tra guide, tutorial, prove e consigli su giardinaggio e fai-da-te.
Cerca ciò che ti serve!

Newsletter

logo newsletter
Iscriviti alla newsletter di Bricoliamo
logo pinterestGoogle News
Iscriviti cliccando sulla stellina "Segui"


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.