logo ten
Magazine DIY
per gli operatori
logo bricoliamo
Magazine DIY
per la famiglia
logo saga
SAGA
Informazione sul DIY in Italia
ProgettoFuoco2015 Italia Legno Energia

Possono essere soddisfatti in Piemmeti, società già organizzatrice della biennale Progetto Fuoco a Verona, che nel febbraio di quest’anno hanno fatto esordire, alla Fiera di Arezzo, Italia Legno Energia, una nuova manifestazione dedicata, come Progetto Fuoco, alla filiera del riscaldamento naturale che vede come protagonista l’alimentazione a legna.

L’obiettivo della manifestazione era quello di creare continuità con la biennale Progetto Fuoco, proponendosi al pubblico del centro sud Italia.

La prima edizione di Italia Legno Energia ha visto la partecipazione di oltre 15 mila visitatori in tre giorni, con più di 7.500 preregistrazioni sul sito prima della manifestazione.

Gli espositori erano circa 150, provenienti da 19 Paesi. La superficie espositiva era pari a 20mila metri quadrati.

Noi di Bricoliamo eravamo presenti durante il primo giorno di manifestazione, venerdì 13 febbraio, e abbiamo avuto modo di constatare che l’afflusso di visitatori è stato davvero importante e soprattutto molto attento e interessato.

L'articolo continua subito sotto...

Tra le aziende espositrici abbiamo notato anche marchi di grande spicco, presenti in fiera direttamente e non tramite distributori o rivenditori, come spesso accade quando una manifestazione viene giudicata “minore” o locale.

Naturalmente siamo molto lontani dalla veronese Progetto Fuoco con i suoi 635 espositori, 85 mila metri quadrati e 75 mila visitatori, ma di questi tempi, con un mercato fieristico in crisi da anni, il risultato di Italia Legno Energia deve essere decisamente giudicato positivamente.

Italia, Legno, Energia – Il filmato

La buona riuscita testimonia la crescente importanza del settore – commenta Ado Rebuli, presidente di Piemmeti Spasostenibilità ambientale ed economica sono temi a cui è necessario guardare su scala globale e se già con Progetto Fuoco a Verona Fiere lo dimostriamo da anni, in Italia Legno Energia abbiamo trovato la conferma del sensibile interesse da parte dei partecipanti”.

Innovazione e design

Innovazione tecnologica e attenzione al design dei produttori sono stati i fili conduttori di questa prima edizione: dalle caldaie ai grandi impianti, dagli accessori agli operatori del settore, oltre agli apparecchi domestici.

Le stufe a pellet protagoniste, con le opportunità del Conto Termico, a testimonianza del fatto che l’Italia è il primo consumatore mondiale di pellet, con 3,3 milioni di tonnellate bruciate nel 2013. Il consumo di cippato è stato di 4,7 milioni di tonnellate e quello della legna di 19,3.

A Italia Legno Energia ben rappresentato anche il settore di stufe e camini, che nel futuro puntano sul design.

Il parco italiano degli impianti a legna è costituito da 7,9 milioni di impianti (stufe, camini e cucine), 1,9 milioni di apparecchi a pellet (stufe, cucine e camini), 800 mila caldaie, 87 impianti di teleriscaldamento di potenza inferiore a 1 megawatt e 95 superiori.

Il tutto ha portato nel 2014 a un consumo di 27,3 milioni di tonnellate di legna.

Un successo quello di Italia Legno Energia che conferma le nostre aspettative – conclude Raul Barbieri, direttore di Piemmeti Spae una scommessa vinta di fronte a un settore in crescita, che coinvolge sempre più famiglie che vanno in questa direzione; alla Fiera di Arezzo abbiamo messo insieme tecnologia, design, eco compatibilità trovando un ampio consenso dagli espositori da un lato, ma soprattutto dal pubblico che incuriosito e attratto dai vantaggi di questa filiera si è avvicinato per scoprirne da vicino le opportunità”.

Febbraio 2015

ROTTA DI NAVIGAZIONE:

Vedi anche...

Ricerca

Bricoliamo ha un archivio di oltre 2000 articoli
tra guide, tutorial, prove e consigli su giardinaggio e fai-da-te.
Cerca ciò che ti serve!

Newsletter

logo newsletter
Iscriviti alla newsletter di Bricoliamo
logo pinterestGoogle News
Iscriviti cliccando sulla stellina "Segui"


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *