logo ten
Magazine DIY
per gli operatori
logo bricoliamo
Magazine DIY
per la famiglia
logo saga
SAGA
Informazione sul DIY in Italia
tagliare erba nel prato con Ego

La primavera è il momento ideale per ripristinare e rinfrescare il prato dopo i rigidi mesi invernali. Vince Brauns, Product Manager Europa di EGO Power+, ha stilato una lista con i consigli più utili da mettere in pratica durante la primavera in vista di un prato estivo perfetto.

L’inverno è difficile per qualsiasi prato, mesi senza sole possono mettere il giardino a dura prova. Prima di effettuare il primo taglio della stagione è fondamentale rimuovere eventuali ramoscelli, foglie o altri detriti accumulati che potrebbero danneggiare le lame del tosaerba.

Il rastrello è l’utensile più adatto alla rimozione di foglie e dell’erba morta: un lavoro che aiuterà a ravvivare il manto erboso prima della stagione di crescita.

Il momento migliore per utilizzare il rastrello è l’inizio della primavera, quando il terreno si è asciugato: se il terreno è fangoso infatti, si rischia di danneggiare l’erba.

Primo taglio della stagione

La crescita del prato comincia nel mese di marzo. È importante iniziare a tagliare il prato una volta che ha raggiunto 8 cm circa di altezza, con un taglio alto sull’erba secca se possibile.

Tagliare i nuovi fili d’erba una volta raggiunta tale altezza, perché in questo modo si eviterà una crescita eccessiva stimolando però una crescita continua.

Un altro consiglio da ricordare è la regola del terzo. Mai tagliare più di un terzo dell’altezza dell’erba del prato in una volta sola, poiché tagliando di più si rischia di stressare l’erba aumentando così il rischio di malattie e facilitando la crescita di erbacce.

Si dovrebbe invece ridurre gradualmente la lunghezza dell’erba nell’arco di diverse settimane, regolando man mano l’altezza di taglio del tosaerba.

L'articolo continua subito sotto...

Arieggiare il prato

Arieggiare il prato all’inizio della primavera lo aiuterà a riprendersi dopo i mesi più freddi, impedendo all’erba di compattarsi eccessivamente e dandole più spazio per crescere.

L’arieggiatore scarifica il suolo compatto in modo da creare spazio sufficiente per fornire alle radici l’accesso all’aria fresca e ai nutrienti, incoraggiando così una nuova crescita.

Dopo l’arieggiatura è utile concimare il prato in modo da restituire all’erba il nutrimento necessario.

Nuova crescita

La cosa migliore dopo aver arieggiato il prato è seminare, preferibilmente un tipo di erba simile a quella esistente: grazie alla nuova crescita il prato avrà un aspetto fresco tutto l’anno.

Il momento ideale per la semina è la prima settimana di aprile, ma è necessario un attento monitoraggio e un’abbondante irrigazione affinché l’erba cresca prima di eventuali ondate di caldo estive.

Prima della semina, andrebbe effettuato un taglio corto del prato per garantire che i semi non rimangano bloccati nei fili d’erba troppo alti al fine di ricevere la giusta quantità di luce.

Quindi, una volta seminato, bisogna attendere che le radici e i germogli si siano stabilizzati (di solito dopo circa 4 settimane) e che il terreno sia relativamente asciutto prima di effettuare il taglio. È bene assicurarsi che le lame del tosaerba siano affilate e che l’altezza di taglio sia regolata sul livello più alto.

Fare ordine

Contornare il prato tagliando i bordi e definendo confini netti subito dopo il primo taglio, aiuta a ridurre i tempi di manutenzione e consente di avere un prato in ordine durante tutta la stagione di crescita.

L’obiettivo è quello di rifinire il prato con linee pulite: in caso contrario continuerà ad espandersi fino a raggiungere vialetti e aiuole. Per gli appassionati del prato a strisce, basta aggiungere un rullo rimovibile agli accessori per il taglio.

La gamma di tosaerba a batteria EGO Power+ offre tutti gli strumenti necessari per il primo taglio della stagione. Nella scelta del tosaerba bisogna tenere conte di quali sono le nostre esigenze, relativamente alle dimensioni e alle caratteristiche del prato del nostro giardino.

Quale tosaerba

Nella scelta del tosaerba bisogna tenere conte di quali sono le nostre esigenze, relativamente alle dimensioni e alle caratteristiche del prato del nostro giardino.

Il tosaerba LM1702E-SP, novità 2022, è perfetto per il taglio dell’erba in spazi ridotti e giardini di medie dimensioni, può affrontare con facilità prati ondulati e in pendenza.

Anche il tosaerba LM1701E è ideale per un taglio accurato in spazi ridotti e giardini di medie dimensioni con terreno pianeggiante.

Il tosaerba LM2021E-SP ha un’ampia larghezza di taglio che è perfetta per un lavoro accurato in giardini di medie e grandi dimensioni e in pendenza.

Il tosaerba LM1903E-SP è ottimale per giardini di medie dimensioni e terreni in pendenza.

Il tosaerba LM2135E-SP è ideale per il taglio di giardini più grandi e spazi più ampi e in pendenza.

Marzo 2022

ROTTA DI NAVIGAZIONE:

Vedi anche...

Ricerca

Bricoliamo ha un archivio di oltre 2000 articoli
tra guide, tutorial, prove e consigli su giardinaggio e fai-da-te.
Cerca ciò che ti serve!

Newsletter

logo newsletter
Iscriviti alla newsletter di Bricoliamo
logo pinterestGoogle News
Iscriviti cliccando sulla stellina "Segui"


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.