logo ten
Magazine DIY
per gli operatori
logo bricoliamo
Magazine DIY
per la famiglia
logo saga
SAGA
Informazione sul DIY in Italia
Potare Siepi EGO

Le siepi sono spesso un elemento sottovalutato quando si tratta della manutenzione del giardino. Più che un semplice confine, una siepe ordinata e ben tagliata può rappresentare un elemento distintivo, aggiungendo struttura e definizione, diversi colori e trame.

Vince Brauns, Product Manager per l’Europa di EGO, uno dei maggiori produttori mondiali di utensili a batteria per il giardinaggio, condivide i suoi migliori consigli sull’utilizzo dei tagliasiepi per aiutarci a valorizzare al massimo le siepi durante il periodo estivo e autunnale.

È fondamentale adottare i dispositivi di sicurezza

Prima di avvicinarsi a una qualsiasi siepe, è bene assicurarsi di possedere i corretti dispositivi di sicurezza. Le lame del tagliasiepi dovrebbero essere affilate e se si intende effettuare tagli su siepi alte, è necessario utilizzare una piattaforma o una scala stabile, oltre a qualcuno che la tenga!

Bisogna indossare scarpe piatte e robuste, indumenti aderenti al corpo e guanti da giardinaggio di qualità e resistenti, insieme a occhiali di sicurezza per proteggere gli occhi.

Utilizzare il giusto tagliasiepi

È importante assicurarsi di utilizzare il giusto strumento per il lavoro che si deve svolgere. Se si lavora ad una siepe alta, sarebbe ottimale utilizzare un tagliasiepi ad asta lunga che permetta di raggiungere più facilmente la cima della siepe.

Allo stesso modo, nel caso di siepi di ampie dimensioni, sarebbe utile investire in un tagliasiepi dal design ergonomico con un’impugnatura posteriore girevole che garantisca un maggiore comfort.

A seconda del modo in cui si preferisce lavorare, un’altra considerazione da fare è se scegliere una lama singola o bilaterale.

Lavorare in modo sistematico

Iniziare tagliando prima i lati della siepe, cominciando dal basso e salendo con ampi movimenti a “raggera”. Utilizzare un tagliasiepi con lama bilaterale permette di tagliare sia con movimenti ascendenti che discendenti.

Avanzare lungo la linea della siepe, tagliando tra i 2 e gli 8 cm di steli nuovi. Indietreggiare regolarmente per controllare i livelli e spazzare via i ritagli per evitare che i rami morti diffondano malattie. Effettuare il taglio della parte superiore della siepe solo alla fine.

L'articolo continua subito sotto...

Usare un modello

Evitare di tagliare “a occhio”. Per avere linee rette, è sufficiente tendere un pezzo di spago tra due cannette reggi piante in modo da avere una guida cui fare riferimento durante il taglio.

Nel caso si stiano tagliando siepi dalle forme complesse, creare un modello di legno aiuta ad assicurarsi che l’aspetto sia uniforme.

Se l’altezza della siepe supera i 30 cm, sarebbe utile sfoltirla leggermente nella parte superiore, altrimenti la base riceverà meno luce rischiando così di indebolirsi.

Tagliare al momento giusto

La maggior parte delle siepi necessita di essere tagliata solo due volte l’anno, ed il momento migliore per effettuare il taglio cambia a seconda del tipo di siepe. Le siepi sempreverdi non vanno tagliate quando sono asciutte, quindi durante l’estate bisogna assicurarsi di annaffiarle la sera prima.

Tagliare le siepi di faggio all’inizio di agosto favorisce la crescita di nuove foglie. In questo modo ci si assicura di non avere aree diradate durante l’inverno.

Le siepi di biancospino dovrebbero essere tagliate a fine maggio o giugno, dopo la fioritura.

Le siepi di ligustro diventano più dense quanto più vengono tagliate. Effettuare il taglio tra maggio e agosto, e quando la nuova crescita raggiunge i 30 cm tagliarne la metà.

Il bosso dovrebbe essere tagliato almeno due volte l’anno, a giugno e di nuovo tra agosto e settembre.

Le siepi di conifere necessitano di essere tagliate poco e spesso, potrebbero non riprendersi se vengono tagliate oltre la nuova crescita. Evitare di tagliare dopo agosto in quanto ciò può causare la comparsa di aree diradate.

Le siepi con foglie più grandi possono essere lasciate crescere un po’ e i loro fiori e le bacche possono aggiungere colore e attirare la fauna selvatica. Effettuare il taglio dopo la fioritura o la produzione di bacche o, nel caso si preferisca lasciarle crescere più liberamente, è possibile effettuare un taglio più profondo a distanza di pochi anni.

Attenzione ai nidi di uccelli

Infine bisogna sempre fare sempre attenzione ai nidi di uccelli nelle siepi. È un reato ai sensi della legge sulla tutela della fauna Articolo 1 della legge 157/1992: danneggiare un nido di uccello abitato o in costruzione, quindi è bene controllare attentamente prima di iniziare la potatura.

Nei giorni precedenti, prestare attenzione agli uccelli che volano dentro e fuori dalla siepe e cercare i nidi, spostando i rami con attenzione.

I tagliasiepi EGO

I tagliasiepi a batteria EGO Power Plus sono leggeri e potenti e offrono un design ergonomico, vibrazioni e rumore ridotti, e zero emissioni. Con l’impressionante autonomia della batteria è possibile tagliare le siepi in maniera più veloce ed efficiente che mai.

Il tagliasiepi HT2000E è ideale per il taglio di siepi strette, di piccole e medie dimensioni.

Con una lunghezza di taglio di 61 cm, HT2410E è ideale per tagliare siepi di medie dimensioni più larghe, con fusti più spessi. 

Le cesoie per arbusti/erba CHT2001E sono ideali per la manutenzione quotidiana del giardino.

Agosto 2022

ROTTA DI NAVIGAZIONE:

Vedi anche...

Ricerca

Bricoliamo ha un archivio di oltre 2000 articoli
tra guide, tutorial, prove e consigli su giardinaggio e fai-da-te.
Cerca ciò che ti serve!

Newsletter

logo newsletter
Iscriviti alla newsletter di Bricoliamo
logo pinterestGoogle News
Iscriviti cliccando sulla stellina "Segui"


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.