La-stanza-di-desy-decorazione-creatività
Bricoliamo.com

La stanza di Desy

La mano portagioie in gesso

mano in gesso
Questo articolo è utile o potrebbe essere utile ai tuoi amici? Condividilo!

Irene Urru

A cura di Irene Urru

Quello che cercavo era un portagioie originale e funzionale. Pensa che ti ripensa ed ecco l’idea di realizzare una mano, sulle cui dita poter infilare gli anelli e sulla quale poter appoggiare collane e bracciali.

Il materiale che ho scelto è il gesso, in particolare il gesso alabastrino che garantisce un bianco candido ed è facile da lavorare.

Come sempre vi lascio al filmato per poi ritornare con tutti i dettagli e le diverse fasi di lavoro.

Come avete visto nel filmato la procedura per realizzare la nostra mano in gesso è molto semplice, tuttavia è bene tenere presente alcuni accorgimenti fondamentali.

Prima di tutto l’impasto del gesso. Le proporzioni da tenere sono: 100 di acqua e 140 di gesso. Al di là della corrispondenza matematica un modo empirico per capire quanto gesso è necessario per il migliore impasto prevede lo spargimento del gesso a pioggia, lentamente, su tutta la superficie dell’acqua. È importante che l’operazione sia eseguita lentamente per evitare la formazione di grumi che sarebbero poi difficili da sciogliere anche nella fase della mescolazione.

Vedrete che il gesso tenderà ad andare verso il fondo del contenitore pieno d’acqua. Continuate a versare lentamente fino a che non notate che il gesso tende a rimanere in superficie. Questo significa che avete raggiunto la giusta quantità di gesso.

Lasciate riposare l’impasto per un paio di minuti in modo che tutto il gesso si bagni per bene e le bolle d’aria eventualmente presenti escano dalla miscela. Trascorso questo tempo iniziate a mescolare con cura per almeno un minuto, fino a quando l’impasto risulterà omogeneo. Vedrete che si presenterà più liquido di quanto avevate immaginato, non preoccupatevi va bene così.

Dopo averlo mescolato aspettate ancora un paio di minuti prima di versarlo nello stampo, che nel nostro caso è un guanto da cucina.

Se volete che la mano risulti perfettamente liscia dovete scegliere un guanto che al suo interno non presenti zigrinature. Appendete il guanto con delle mollette allo stendino e con un imbuto (io me lo sono costruito tagliando la testa di una bottiglia di plastica) iniziate a versare l’impasto di gesso.

Appena riempito il guanto è bene tenere per qualche minuto la mano guantata tra le proprie mani esercitando una leggera pressione: questo serve per dare una giusta forma ed evitare che alla fine del lavoro la mano risulti troppo cicciotta. Noterete che con il passare dei minuti il gesso si scalderà e dopo circa mezz’ora si sarà solidificato.

Lasciate essiccare bene il gesso per almeno 24 ore, dopo di che potete tagliare il guanto ed estrarre la mano. Con il mio Dremel ho poi levigato la base della mano, in modo da poterla appoggiare perfettamente e con un feltrino ho ripulito da polvere e residui.

Fatto questo lasciate asciugare la mano ancora per qualche ora, perché, anche se perfettamente solidificata noterete ancora delle parti umide dovute alla permanenza nel guanto di plastica.

Infine, se avete abilità scultoree potete cimentarvi nel dare una forma più realistica alle dita, al palmo e al dorso della mano; oppure, potete decorarla con disegni e colori, oppure, più semplicemente tenerla bianca come ho fatto io.

ROTTA DI NAVIGAZIONE:



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Torna all'elenco degli articoli

ricerca-articoli Ricerca articoli

Bricoliamo ha un archivio di oltre 2000 articoli tra guide, tutorial, prove e consigli su giardinaggio e fai-da-te.
Utilizza la ricerca per trovare ciò che ti serve!