Bricoliamo.com

Nuovo tentativo per una fiera del Bricolage in Italia

Questo articolo è utile o potrebbe essere utile ai tuoi amici? Condividilo!

Dopo gli insuccessi di Fiera Milano con Bricolare, della Fiera di Barcellona con BrikoExpo, della Fiera di Parigi con Ma Maison, Mes Projects e della Fiera di Madrid con Bricma: tutte manifestazioni dedicate al bricolage e sospese a data da destinarsi. Altresì dopo un International Hardware Fair/Pratical World conclusosi pochi giorni fa alla Fiera di Colonia, francamente senza grandi entusiasmi e un Sifuc, che ha chiuso tristemente alla Fiera d’Oltremare (Napoli) l’edizione 2006, tanto da cambiare la società organizzatrice nel tentativo di un rilancio dell’appuntamento previsto dal 26 al 28 settembre 2008. Eccoci a presentare un altro tentativo: si tratta di 2WORK, biennale del giardinaggio, ferramenta e fai da te, organizzata all’interno di SUN, il prestigioso e importante Salone Internazionale dell’Esterno che da 26 edizioni si svolge alla Fiera di Rimini e che aprirà i battenti quest’anno dal 16 al 19 ottobre.

Gli spazi dedicati dall’organizzazione a 2WORK sono importanti: i padiglioni A7, C7, A5 e C5, immediatamente raggiungibili dall’ingresso ovest del quartiere fieristico di Rimini e con un’area lorda totale di circa 26 mila metri quadrati. Il Salone sarà riservato ai soli operatori economici, in particolare della GD, GDO, dei Garden Center, dei florovivaisti, dei garden professional, dei diy retailer e i buyer della ferramenta, delle minuterie e delle utensilerie. Gli espositori saranno le aziende produttrici di prodotti, attrezzature, accessori, componentistica, piccola edilizia e articoli per il fai da te, in particolare l’organizzazione ha posto la sua attenzione sui mercati del  per le aree: giardinaggio e cura del verde, ferramenta, utensileria, elettricità, vernici e colle.

Un progetto quindi molto ambizioso per un mercato, quello italiano del bricolage, che, come abbiamo più volte scritto sulle pagine di Bricoliamo, merita una manifestazione fieristica di riferimento importante. Certo è che il particolare momento economico, la sostanziale concomitanza con il Sifuc per il mercato della ferramenta e con il GAFA di Colonia e il Flormart di Padova per il giardinaggio, la non perfetta pertinenza merceologica con le caratteristiche merceologiche del SUN (progettazione, manutenzione e arredamento degli spazi esterni pubblici e privati) e l’impostazione tendenzialmente tradizionale della manifestazione (salone specializzato per l’operatore), ci fanno sorgere qualche preoccupazione.

Siamo convinti che il bricolage italiano potrebbe trarre notevoli benefici da una manifestazione fieristica importante, però sappiamo anche che il sistema fieristico, non solo italiano, sta soffrendo una profonda crisi di identità originata dalla disaffezione delle aziende espositrici alla ormai vecchia formula del “salone specializzato per l’operatore“. Alla Fiera di Colonia, il tradizionale appuntamento fieristico mondiale del settore è ormai disertato da pressocchè tutti i grandi marchi e registra ogni anno un significativo calo dei visitatori. La crisi del Salone Specializzato tuttavia non tocca ovviamente solo le fiere del bricolage o della ferramenta, ma quasi tutte le manifestazioni di tutti i mercati. Esistono evidentemente delle prestigiose eccezioni, per esempio il Salone del Mobile di Milano, il quale però è uscito ormai da anni dallo schema del salone specializzato per diventare un vero evento mondiale che coinvolge tutta la città di Milano.

Se, per concludere, focalizziamo l’attenzione sul comparto del giardinaggio, che peraltro è messo in particolare evidenza nel progetto di 2WORK (come è giusto che sia considerando il merceologico di SUN), dobbiamo evidenziare un’ulteriore sofferenza delle aziende del settore che sono ormai assediate da editori che propongono riviste specializzate per l’operatore e da organizzazioni fieristiche che propongono manifestazioni specializzate per l’operatore. Per un mercato del giardinaggio, che in Italia vale un decimo rispetto al bricolage, esistono 4 trade magazine, senza contare le testate per i florovivaisti e almeno 5 appuntamenti fieristici tendenzialmente concentrati tra l’inizio di settembre e la metà di ottobre. Uno scenario di comunicazione all’operatore vastissimo che però non brilla ne per innovazione e neppure per creatività, creando una crescente insofferenza tra le aziende del settore.

Al di là di qualsiasi considerazione l’organizzazione di SUN, dopo 26 edizioni, ha dimostrato di saperci fare, quindi non ci resta che attendere fiduciosi il 16 ottobre data di apertura del SUN e, ovviamente anche della nuova 2WORK.

Marzo 2008

ROTTA DI NAVIGAZIONE:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Torna all'elenco degli articoli

ricerca-articoli Ricerca articoli

Bricoliamo ha un archivio di oltre 2000 articoli tra guide, tutorial, prove e consigli su giardinaggio e fai-da-te.
Utilizza la ricerca per trovare ciò che ti serve!