Bricoliamo.com

Pulizia casa

Unboxing e prova in campo dell’idropulitrice Twin Flow 5.0

idropulitrice a due ugelli
Questo articolo è utile o potrebbe essere utile ai tuoi amici? Condividilo!

Abbiamo avuto modo di provare sul campo l’idropulitrice Twin Flow 5.0 di Annovi Reverberi, una macchina sicuramente innovativa che abbiamo avuto già l’opportunità di presentare in un precedente articolo a fronte di una dimostrazione pratica tenutasi nell’ambito della conferenza stampa di lancio.

Partiamo dal principio. La confezione è costituita da una scatola particolarmente robusta e comoda da maneggiare con stampata la foto del prodotto e molte informazioni relative alle caratteristiche, ma anche al montaggio.

All’interno della scatola il prodotto è decisamente ben protetto, il che significa che possiamo acquistare la Twin Flow tranquillamente anche online sapendo che arriverà alla nostra porta senza sgradevoli danni da trasporto.

Il libretto di istruzioni è scritto in maniera semplice e chiara. Sempre meglio leggerlo anche se le poche operazioni di montaggio e soprattutto il corretto uso di questa idropulitrice è assolutamente agevole e intuitivo.

Nella scatola abbiamo trovato anche tutti gli accessori necessari per tutti i tipi di lavaggio. Tra questi naturalmente spicca l’innovativo Twin Nozzle che, applicato alla lancia, è in grado di ospitare due ugelli ottenendo così un doppio getto, che significa dimezzare il tempo di lavoro.

L’ugello singolo che, ruotandolo, consente di avere diversi getti con diverse aperture è adatto per qualsiasi lavoro di pulizia su qualsiasi superficie. Il getto più stretto con l’attivazione del secondo motore è davvero inarrestabile anche sullo sporco più difficile e resistente (abbiamo notato che rimuove con un semplice passaggio anche le erbacce cresciute tra le piastrelle della pavimentazione esterna).

Abbiamo parlato dell’attivazione del secondo motore. Non ci siamo sbagliati perché questa idropulitrice di Annovi Reverberi è dotata di due gruppi pompa-motore, regolati dalla manopola sita sul fronte della macchina. Passare dall’1 al 2 da la stessa sensazione di quando in macchina si innesta il turbo. Formidabile.

L’esito della nostra prova è stato decisamente positivo, come avete potuto vedere anche nel filmato. Ci siamo risparmiati solo il lavaggio dell’auto, ma su quello non abbiamo dubbi: motore 1 e doppio ugello per il migliore risultato nel minor tempo.

Maggio 2020

ROTTA DI NAVIGAZIONE:



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *





Torna all'elenco degli articoli

ricerca-articoli Ricerca articoli

Bricoliamo ha un archivio di oltre 2000 articoli tra guide, tutorial, prove e consigli su giardinaggio e fai-da-te.
Utilizza la ricerca per trovare ciò che ti serve!