logo ten
Magazine DIY
per gli operatori
logo bricoliamo
Magazine DIY
per la famiglia
logo saga
SAGA
Informazione sul DIY in Italia
Sequestrene Di VerdeVivo

icona prodotti Giardinaggio

Lotta alla clorosi ferrica

a cura di Bricoliamo.com

La carenza di ferro, molto comune nelle piante acidofile e in altri tipi di piante ornamentali, da orto e da frutto, provoca un indebolimento generale con foglie pallide: è la clorosi ferrica, da curare prontamente prima che la pianta deperisca in modo grave.

La carenza di Ferro è particolarmente frequente nelle piante che preferiscono vivere con terreno e acqua a pH leggermente acido, ovvero sotto il 7 (pH neutro).

Vengono chiamate per questo piante acidofile e fra esse ci sono le ortensie, i rododendri, le camelie, le eriche, gli aceri giapponesi, alcuni tipi di piante da interno e molti tipi di felci.

La carenza di ferro

La carenza di Ferro si riconosce facilmente: la pianta si indebolisce e rallenta lo sviluppo, le foglie diventano verde pallido con nervature evidenti.

Il fenomeno avviene anche su alcune piante da frutto, come il melo, il limone e il pesco, e alcune siepi come il lauroceraso e la photinia. Anche il manto erboso può soffrire di carenza di ferro.

Il sistema per prevenire e curare la clorosi ferrica causata da carenza di ferro (legata al terreno con pH superiore a 7 e all’acqua troppo calcarea) è semplice: bisogna fornire regolarmente ferro in forma chelata, facilmente solubile in acqua. Sequestrene di VerdeVivo si caratterizza per un formulato studiato e testato dai professionisti in campo.

Come agisce Sequestrene

Sequestrene di VerdeVivo agisce rapidamente riportando alle radici delle piante, tramite irrigazione, il ferro necessario in forma assimilabile. Il metallo viene così assorbito e distribuito con la linfa ridando alla pianta energia e benessere.

Riassumendo Sequestrene:

  • rende disponibile il ferro nel terreno in modo rapido e prolungato
  • mantiene le foglie verde brillante
  • combatte la debolezza vegetativa riportando forza vitale
  • consente alle piante un corretto metabolismo con la produzione di germogli, fiori e frutti
  • ristabilizza il pH del terreno
  • aiuta a conservare la forza e il colore verde del manto erboso

La dose consigliata è di 4 grammi per metro quadrato in piena terra e 1,5 grammi per un vaso da 20 l.

Marzo 2022

ROTTA DI NAVIGAZIONE:

Vedi anche...

Ricerca

Bricoliamo ha un archivio di oltre 2000 articoli
tra guide, tutorial, prove e consigli su giardinaggio e fai-da-te.
Cerca ciò che ti serve!

Newsletter

logo newsletter
Iscriviti alla newsletter di Bricoliamo
logo pinterestGoogle News
Iscriviti cliccando sulla stellina "Segui"