Bricoliamo.com

Eventi e fiere

SIFUC NON MOLLA E RITORNA NEL 2010

Questo articolo è utile o potrebbe essere utile ai tuoi amici? Condividilo!

SIFUC NON MOLLA E RITORNA NEL 2010

Un’edizione disastrosa nel 2006, sembrava fosse l’ultima e invece Sifuc, ormai il più antico appuntamento fieristico della ferramenta, utensileria, colore e bricolage che abbiamo in Italia, raccolse le sue ultime forze e si ripropose per l’edizione 2008. Cambiò segreteria organizzativa e subentrò MAR.SA., società già organizzatrice di manifestazioni fieristiche con la Mostra d’Oltremare di Napoli. Nonostante il grande impegno dei nuovi organizzatori, andò male. La nuova organizzazione non riuscì a convincere le aziende del settore che le cose erano cambiate: Sifuc tornava a sparire dall’orizzonte fieristico nazionale. Di tutta questa vicenda, dal 2006 al 2008, vi abbiamo relazionato con gli articoli che trovate nella Rotta di Navigazione qui a fianco.

Mentre ormai l’intero mercato era convinto che anche il Sifuc fosse una pratica da archiviare definitivamente ecco il colpo di coda di fine anno. E’ del 26 novembre la notizia che la Fiera d’Oltremare ha affidato Edilmed, la fiera dell’edilizia di Napoli e il vecchio Sifuc ad una nuova organizzazione fieristica: Salerno Fiere, già organizzatrice di Fosof, il Salone del software tecnico e dell’edilizia di Salerno (edizione 2009: 27-29 novembre; 71 espositori; 10 mila visitatori).

L’appuntamento quindi sarà duplice, Edilmed-Sifuc, e le date sono state fissate nei giorni dal 28 al 30 maggio 2010. La prima notizia, che francamente ci crea qualche perplessità, riguarda la decisione di proporre Edilmed-Sifuc con cadenza annuale. Si tenga conto che le due manifestazioni erano entrambe biennali.

L’impresa ci appare decisamente come disperata, ma la storia di Sifuc e il fatto che l’appuntamento napoletano sia rimasto l’unico momento fieristico sopravvissuto nel nostro settore ci fa comunque sperare che la resurrezione possa in qualche modo avvenire. Certamente occorrerà un grande impegno non solo da parte di Salerno Fiere, la nuova società organizzatrice, ma anche, e forse soprattutto, da parte della Fiera d’Oltremare che, tutto sommato, è la titolare del marchio.

Considerando la straordinaria vicinanza della data di maggio, potremo verificare sin dalle prime settimane del 2010 se la Fiera d’Oltremare sarà veramente determinata a rilanciare Sifuc in quanto appuntamento fieristico importante: lo vedremo dagli investimenti che saranno stanziati per la promozione della manifestazione, lo vedremo dalla sensibilità che riuscirà a creare nella stampa tecnica del settore, lo vedremo dalle iniziative che dovrà necessariamente mettere in cantiere per convincere, velocemente, le aziende a ridare fiducia ad una manifestazione ormai giudicata “morta e sepolta”, se non da tutti, certamente da molti.

Ci rendiamo conto che siamo alle prese con la resurrezione di un cadavere – ci confida Maurizio Gentile, direttore commerciale di Salerno Fiere, tuttavia abbiamo ritenuto che un marchio importante come lo è stato Sifuc per i mercati della ferramenta e dell’utensileria, meritasse tutte le chance possibili. Quello che noi, in quanto società organizzatrice, possiamo garantire è il massimo impegno e la massima apertura alla collaborazione con chiunque ritenga che avere un appuntamento importante con tutti gli operatori del centro e sud Italia sia un’opportunità da cogliere. Sappiamo che sono stati fatti molti errori, ma sappiamo anche che la nostra quasi ventennale esperienza con Fosof costituirà una base molto importante per la ricostruzione di Sifuc.”

Edilmed e Sifuc – continua Maurizio Gentilehanno alcune merceologie e quindi alcuni espositori che si sovrappongono. Unificare le date ci è sembrato opportuno per consentire alle aziende di razionalizzare la loro presenza in fiera, contenendo al tempo stesso i costi. Lo stesso naturalmente vale per i visitatori, che saranno sempre gli operatori economici dei due comparti. Abbiamo lavorato molto per riuscire a proporre un prezzo assolutamente equo del metro quadrato espositivo; stiamo lavorando molto per cercare di essere convincenti e ricreare così quel consenso perduto.”

La strada è lunga e tortuosa. Come abbiamo sempre fatto seguiremo da vicino gli sviluppi di questa “nuova vita” di Sifuc, augurando agli organizzatori la migliore fortuna … ne avranno certamente bisogno.

Dicembre 2009

Rotta di navigazione



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Torna all'elenco degli articoli

ricerca-articoli Ricerca articoli

Bricoliamo ha un archivio di oltre 2000 articoli tra guide, tutorial, prove e consigli su giardinaggio e fai-da-te.
Utilizza la ricerca per trovare ciò che ti serve!