Search form

PRONTI PER ORTICOLARIO 2013

orticolario2013-pree
Questo articolo ti è stato utile o potrebbe essere utile ai tuoi amici? Condividilo!

La quinta edizione di Orticolario aprirà i battenti venerdì 4 fino a domenica 6 ottobre, a Villa Erba, sul Lago di Como (Cernobbio). Orticolario è una manifestazione che abbiamo imparato negli anni a conoscere e che più volte abbiamo definito come il più bello e interessante evento sul verde che abbiamo in Italia.

Madrina e ospite d’eccezione di quest’anno sarà Laudomia Pucci, vice presidente e direttore immagine della Emilio Pucci, che per l’occasione ha dichiarato: “mio padre Emilio adorava la natura ed i colori dei fiori tanto da dedicare loro uno specialissimo print dal nome Dahlia nel 1972. E’ un grande onore essere la madrina di questa quinta edizione; Moritz Mantero, con cui lavoro da tanti anni nel mondo della moda, mi ha contagiato con la sua passione e trasmesso la voglia di seguirlo in questo meraviglioso viaggio fra piante e fiori celebrando un’altra eccellenza italiana: Orticolario”.

Il connubio tra moda e fiori è da considerare una tradizione per Orticolario: ospiti delle passate edizioni infatti sono state Vivienne Westwood, Rosita Missoni, Li Edelkoort, Wanda Ferragamo.

Questa quinta edizione non tradisce nemmeno le aspettative rispetto agli eventi collaterali alla manifestazione: conferenze, dimostrazioni botaniche, performance e quest’anno, dedicato al senso del gusto, una serie di appuntamenti golosi sia per i grandi che per i più piccoli. Non ci dilunghiamo però in questa sede sugli eventi di Orticolario 2013 perché sono davvero numerosi e tutti particolarmente interessanti. Vi rimandiamo quindi al programma dettagliato che potete trovare nel sito di Orticolario (vedi nella Rotta di Navigazione).

Straordinarie anche le installazioni, sia nel Parco di Villa Erba che all’interno del Centro espositivo. Quella che ci incuriosisce di più è certamente quella che animerà il Padiglione Centrale del Centro Espositivo che si trasformerà in “Verde selva“, una giungla con piante tropicali, sub-tropicali ed equatoriali, arricchito dalle opere del sorprendente Michele Vitaloni, rappresentante di spicco della Wildlife Art e dell’iperrealismo scultoreo a livello internazionale. Una progetto a cura di Orticolario, sviluppato e realizzato da Rattiflora con la direzione di Federico Ratti, su ideazione dell’indimenticabile Alfredo Ratti, recentemente scomparso.

Per concludere diamo uno sguardo ai protagonisti più importanti di Orticolario, gli espositori, senza i quali la manifestazione non potrebbe esistere. 200 espositori rigorosamente selezionati dal Comitato Scientifico sulla base dalle loro proposte originali.

Tra i vivaisti, l’Azienda Agricola Oasi, che dalla Sicilia porterà cactacee, succulente e piante carnivore rare da collezione; dal Veneto arriveranno Agricola Geel Floricoltura con erbe aromatiche e officinali e La Società Agricola Arborea Farm con piante acquatiche e palustri rare ed insolite, tra cui ninfee, fiori di loto, iris, Hibiscus e graminacee da umido.

Dal Trentino Alto Adige Vivai Piante Omezzolli porterà le sue piante da frutto antiche, mentre Camelliasasanqua, aceri in varietà, eriche, Sciadopitys verticillata, Hedera in varietà, Nerine in varietà e alberi da frutto a spalliera saranno presentati dalla piemontese Azienda Agricola Oioli Marco Francesco.

La Toscana sarà ottimamente rappresentata da Silvano Sonnoli con meli a fiore, agrumi, Tradescantia e Duranta repens e dall’Azienda Agricola Picchi con una collezione di peperoncini, pomodori e aromatiche, l’Emilia Romagna da Angela Patruno, che tra i suoi bulbi porterà quello di Scilla marittima, e la Lombardia dalla Società Agricola Zanelli con echinacee, rudbeckie, Helleborus, orchidee rustiche, mini Hosta ed erbacee perenni.

Da non dimenticare infine I Giardini e le fronde, in arrivo dal Piemonte con arbusti, erbacee perenni, annuali, oltre alle recinzioni naturali e agli intrecci di rami, che saranno utilizzati anche per recintare lo spazio del Verduraio Matto.

Grande motivo d’orgoglio per Orticolario sarà la presenza tra gli espositori quest’anno della Società Agricola San Patrignano (Emilia Romagna), che si sposa perfettamente con le finalità sociali dell’evento, e che porterà piante da fiore e la sua produzione di vini, olio, miele e prodotti da forno.

Al gusto, e ai “peccati di gola in giardino”, è dedicata questa quinta edizione di Orticolario. Non potevano dunque mancare nuovi espositori con proposte golose a base di prodotti derivanti dalla natura, come Ferri dal 1905 con spezie, legumi, frutta secca e candita, il trentino Delizia d. Klaus Juergen Wirths con l’ampia proposta di senapi prodotte artigianalmente, il Birrificio Italiano di Lurago Marinone (CO) che, in uno suggestivo spazio coperto da luppolo in fiore, servirà le sue birre artigianali, e la pugliese Azienda Agricola Petrignano con la sua produzione di olio extravergine di oliva biologico vegan ok, mandorle, nonché cosmesi a base di olio extravergine di oliva.

Altre curiose novità: l’Azienda Agricola Cotta Giuseppe arriverà dalla Liguria con lavande, fiori secchi di lavanda e con la sua produzione artigianale di olio essenziale di lavanda, profumi e cosmesi; LandAlab di Cernobbio (Co) accoglierà i visitatori in un giardino-frutteto caratterizzato da varietà storiche, graminacee e da prati fioriti, dove una serie di comparti regolari delimitati da basse sponde in legno annerito suddivideranno lo spazio in campiture rettangolari e dove verrà allestita anche un’area di degustazione di frutta con lunghe sedute; All’Origine, giovane azienda di Imola che interpreta in modo nuovo l’utilizzo di oggetti e materiali artigianali di recupero, porterà alcuni oggetti d’arredo tipici della vita casalinga e artigiana del passato recuperati in giro per l’Europa con l’obiettivo di serializzare i pezzi unici; infine, grazie alla collaborazione tra l’azienda varesina Sullalbero e il paesaggista toscano Stefano Mengoli, i visitatori potranno vivere un percorso dei sensi con Natura med, il dehors sensoriale sospeso sul grande ramo di un platano centenario. Un mix ricercato e fruibile in diversi contesti, che coinvolgerà la vista e il tatto, grazie ai tessuti Mantero Seta e agli allestimenti vegetali “Roof Garden” e “Vegetable Desk” realizzati dall’Azienda Agricola Marco Carmazzi (Torre del Lago – Lu).

Anche Ethimo sarà presente con la sua collezione e due novità assolute, quale anticipo del catalogo 2014.

Settembre 2013

ROTTA DI NAVIGAZIONE:


Questo articolo ti è stato utile o potrebbe essere utile ai tuoi amici? Condividilo!

Torna all'elenco degli articoli

ricerca-articoli Ricerca articoli

Bricoliamo ha un archivio di oltre 2000 articoli tra guide, tutorial, prove e consigli su giardinaggio e fai-da-te.
Utilizza la ricerca per trovare ciò che ti serve!

© 2005 - 2016

Testata giornalistica iscritta al n.1/14 Registro Stampa del Tribunale di Pavia con provv. del Presidente del Tribunale 21 luglio 2014. - Dir. Resp. Mauro Milani
SAGA sas P.I.0142366495