Search form

ORTICOLA 2013 SOTTO TONO

orticola2013-fine-a
Questo articolo ti è stato utile o potrebbe essere utile ai tuoi amici? Condividilo!

La diciottesima edizione di Orticola ha chiuso i battenti domenica 12 maggio dopo un’apertura, venerdì 10 maggio, sotto la pioggia (vedi il nostro filmato) a fronte di un week end invece caratterizzato da un bel sole. Il numero di visitatori che sono entrati nei Giardini Pubblici di Milano accreditandosi ad Orticola non lo sappiamo esattamente, infatti il comunicato stampa conclusivo della mostra indica in 28.000 “passaggi” il dato di afflusso. Riteniamo che nel termine passaggi siano compresi anche i visitatori che sono passati più volte dalla reception. In ogni caso la lettura dell’organizzazione è positiva considerando “la congiuntura del momento e le tante altre iniziative interessanti presenti nel week end in città”. 

La nostra impressione a fronte della visita che abbiamo fatto nella giornata di venerdì è che anche Orticola, dopo tanti anni di straordinario dinamismo, stia cominciando a soffrire, come peraltro sta succedendo a molte manifestazioni, di una certa carenza nei contenuti che distinguono un vero evento da una semplice fiera. Intendiamoci, essere “semplicemente” una fiera non è assolutamente disdicevole, anzi, tuttavia, nel caso di Orticola ci fa un po’ rimpiangere gli anni in cui la ricchezza e la qualità degli eventi e delle installazioni intervenivano in maniera importante nell’indirizzo e nella promozione di quella cultura del verde che tutti ci auspichiamo possa crescere sempre di più. Detto questo per gli acquisti che abbiamo visto fare ai visitatori anche durante la piovosa giornata di venerdì siamo certi che l’aspetto fieristico e la soddisfazione degli espositori siano stati di alto livello.

Per quanto riguarda invece gli eventi e gli spazi dedicati alle stimolazioni culturali non possiamo nascondere una certa delusione. Siamo rimasti piuttosto delusi dalle tre installazioni, che trovate documentate nel filmato, realizzate da tre vivai storici insieme a tre importanti paesaggisti. Erano state definite dall’organizzazione come “tre piccoli “grandi” giardini”, noi li abbiamo trovati certamente piccoli, senza però riuscire ad apprezzarne la grandezza promessa.

Anche gli appuntamenti per i bambini ci sono sembrati sotto tono rispetto ad altre edizioni tant’è che gli 80 appuntamenti e incontri (sia per gli adulti che per i bambini) che si sono tenuti durante questa edizione di Orticola sono stati seguiti, secondo i dati diramati dalla manifestazione, da 800 persone: dieci persone ad incontro, francamente un po’ pochine.

Al di là di queste considerazioni, che non vogliono essere in alcun modo polemiche anzi vorrebbero essere di stimolo affinché Orticola, con la sua storia e la sua tradizione, possa consolidare sempre di più quel contributo importante che una manifestazione tanto prestigiosa può portare alla crescita di quella sensibilità verde di cui una città come Milano ha tanto bisogno.

Maggio 2013

ROTTA DI NAVIGAZIONE:

 


Questo articolo ti è stato utile o potrebbe essere utile ai tuoi amici? Condividilo!

Torna all'elenco degli articoli

ricerca-articoli Ricerca articoli

Bricoliamo ha un archivio di oltre 2000 articoli tra guide, tutorial, prove e consigli su giardinaggio e fai-da-te.
Utilizza la ricerca per trovare ciò che ti serve!

© 2005 - 2016

Testata giornalistica iscritta al n.1/14 Registro Stampa del Tribunale di Pavia con provv. del Presidente del Tribunale 21 luglio 2014. - Dir. Resp. Mauro Milani
SAGA sas P.I.0142366495