Bricoliamo.com

Notizie

IL 2008 E’ L’ANNO INTERNAZIONALE DELLA PATATA

Questo articolo è utile o potrebbe essere utile ai tuoi amici? Condividilo!

L’ONU e la FAO hanno dichiarato il 2008International Year of the Potato“, anno internazionale della patata. Lo scopo è quello di far  prendere coscienza al mondo intero, del ruolo chiave della patata, e dell’agricoltura in generale, come elemento per rispondere ai grandi problemi mondiali come la malnutrizione, la povertà e le minacce per l’ambiente.

La patata é ormai la quarta coltura alimentare del mondo, con una produzione di circa 315 milioni di tonnellate nel 2006, più della metà della quale nei Paesi in via di sviluppo. Dal punto di vista nutrizionale le patate sono importanti per l’alto contenuto di carboidrati (circa 26 grammi in una patata di 150 g), presenti principalmente sotto forma di amidi. Inoltre le patate sono fonte di importanti vitamine e minerali. Una patata di medie dimensioni (150 g), consumata con la buccia, fornisce 27 mg di vitamina C (45% della dose giornaliera raccomandata), 620 mg di potassio (18% della dose giornaliera raccomandata), 0,2 mg di vitamina B5 (10% della dose giornaliera raccomandata). Di ottimo livello è anche il contenuto di fibre: 2 g in una patata con la buccia. Oltre alle vitamine, ai minerali ed alle fibre, le patate contengono svariati composti fitochimici, quali i carotenoidi ed i polifenoli. Più della metà delle sostanze nutritive della patata sono contenute nella polpa, mentre circa il 50% delle fibre è contenuto nella buccia.

Dal sito internet dell’IYP si sottolinea come la patata faccia parte integrante delle strategie che puntano a fornire un’alimentazione nutriente alle popolazioni povere e affamate. Si adatta perfettamente ai siti dove le terre sono limitate ma dove la manodopera abbonda, condizioni che caratterizzano una gran parte del mondo in via di sviluppo. La patata produce, anche in zone climatiche difficili, più cibo nutriente in spazi di terra più limitati rispetto a tutte le altre grandi colture. L’85% della patata é commestibile per l’uomo, contro circa il 50% dei cereali.

Tra i partner della IYP troviamo anche il Governo italiano e Italpatate, l’associazione dei produttori italiani di patate. Inoltre nello scorso mese di marzo la ERSA (Agenzia regionale per lo sviluppo rurale) del Friuli Venezia Giulia ha organizzato nell’Ortogiardino di Pordenone il congresso dal titolo: “Patata: prospettive di un tesoro nascosto“, durante il quale è statocelebrato l’Anno internazionale della patata con un intervento in videoconferenza di NeBambi Lutaladio, segretario della IYP.

La FAO e le Nazioni Unite hanno anche organizzato un concorso fotografico internazionale chiamato “Obiettivo su un alimento mondiale“, per illustrare l’importanza della patata per l’alimentazione, l’occupazione ed il reddito dei paesi in via di sviluppo. L’invito è ai fotografi dilettanti e professionisti di tutto il mondo a catturare lo spirito dell’Anno internazionale in immagini che illustrino la biodiversità, la coltivazione, l’industria di trasformazione, il commercio, il consumo e l’utilizzazione della patata. I vincitori saranno scelti da una giuria composta da fotografi professionisti noti a livello mondiale e riceveranno nelle diverse categorie premi in denaro per un totale di 11.000 dollari e macchine fotografiche Nikon. Il termine per presentare i lavori è il 1 settembre 2008.

Aprile 2008



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Torna all'elenco degli articoli

ricerca-articoli Ricerca articoli

Bricoliamo ha un archivio di oltre 2000 articoli tra guide, tutorial, prove e consigli su giardinaggio e fai-da-te.
Utilizza la ricerca per trovare ciò che ti serve!