Bricoliamo.com

Notizie

Carrefour telefona a mamma Barbara

Carrefour
Questo articolo è utile o potrebbe essere utile ai tuoi amici? Condividilo!

Vi abbiamo raccontato la triste storia di Barbara e del suo piccolo Alexander, bambino autistico di quattro anni maltrattato da un fotografo e da un’addetta Carrefour domenica 13 settembre (nella Rotta di Navigazione il link all’articolo con tutti i dettagli). Ieri, finalmente, hanno telefonato a Barbara l’amministratore delegato, Giuseppe Brambilla, e la responsabile delle relazioni e comunicazione esterna di Carrefour Italia, Sonia Augenti.

Secondo quanto raccontato da Barbara nel suo blog la telefonata è stata molto cordiale e chiarificatrice rispetto agli eventi della triste domenica al Carrefour di Assago. Giuseppe Brambilla ha dichiarato la sua volontà di non insabbiare il caso “ma farne un evento per far sì che non si ripeta e che tutto il nostro personale stia più attento“. Intento certamente lodevole anche perché, se reso pubblico, l’esempio può essere per tutto il mondo della grande distribuzione e del personale che vi lavora.

Nel corso della telefonata sono poi state proposte una serie di alternative orientate ad un risarcimento “morale” del piccolo Alexander, ma Barbara a questo punto vorrebbe solo due cose: avere la possibilità di conoscere il fotografo incriminato (anche via e-mail) e stimolare una raccolta fondi, organizzata da Carrefour, a favore di un’associazione di ricerca che si occupi di studiare l’autismo.

Grazie al cielo, mio marito lavora come un mulo per garantirci uno standard di vita dignitoso – spiega Barbara -, non ho bisogno di omaggi, buoni sconto o di richiedere risarcimenti. Mio figlio è un bambino più fortunato di altri. La sua voce è stata sentita anche se le sue corde vocali non l’hanno fatta uscire. E so che aiutare gli altri sarà una cosa che da grande lo renderà fiero“.

Nel frattempo noi di Bricoliamo abbiamo richiesto un contatto con Sonia Augenti, sia per avere una dichiarazione ufficiale di Carrefour, sia per continuare a seguire la vicenda nella speranza, alla fine, di poterci complimentare con la grande catena francese per come ha gestito la situazione. Vi terremo al corrente delle risposte che avremo da Carrefour, o delle non risposte. Naturalmente Bricolamo è a disposizione di Barbara e di Carrefour per promuovere qualsiasi iniziativa di raccolta fondi a favore della ricerca sull’autismo.

18 Settembre 2008

ROTTA DI NAVIGAZIONE:



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Torna all'elenco degli articoli

ricerca-articoli Ricerca articoli

Bricoliamo ha un archivio di oltre 2000 articoli tra guide, tutorial, prove e consigli su giardinaggio e fai-da-te.
Utilizza la ricerca per trovare ciò che ti serve!