Bricoliamo.com

MORITZ MANTERO PARLA DI ORTICOLARIO

Questo articolo è utile o potrebbe essere utile ai tuoi amici? Condividilo!

Per presentare Orticolario 2010, l’Esposizione dell’Eccellenza Florovivaistica che si terrà dall’1 al 3 ottobre nel quartiere fieristico di Vila Erba a Cernobbio, in provincia di Como, siamo andati a intervistare Moritz Mantero, titolare della storica e omonima azienda di tessuti e anima operativa della manifestazione. Orticolario è una manifestazione particolare perché, contrariamente alle altre fiere specializzate indiscriminatamente a caccia di espositori e di fatturato, opera una rigorosa selezione invitando ad esporre solo le aziende che realmente esprimono l’eccellenza nella loro produzione florovivaistica e di prodotti per vivere il giardino al meglio. Le aziende che invece fanno richiesta di partecipazione vengono vagliate e accettate o meno, da un comitato scientifico di altissimo profilo composto da Moritz Mantero, Alfredo Ratti, Emilio Trabella, Arturo Croci e Valter Pironi.

Orticolario – spiega Moritz Manteroè un’iniziativa nata dalla passione di un gruppo di amici che individuano nel giardinaggio un’opportunità di crescita personale nella natura e con la natura. Quella del giardinaggio è una passione che deve essere condivisa, soprattutto di questi tempi quando è necessario che i concetti di tutela e di rispetto per l’ambiente affondino sempre di più le loro radici nella cultura del nostro Paese.

Quindi Orticolario è una fiera organizzata per passione?

Orticolario è una fiera organizzata per condividere una passione. Per essere espositori di Orticolario non è sufficiente essere produttori di fiori, piante o attrezzi e accessori per il giardino: noi vogliamo imprenditori che investano in creatività e ricerca per arrivare all’eccellenza della loro produzione. Vogliamo imprenditori che esprimano la loro passione attraverso l’eccellenza dei loro prodotti. Questo è quello che vogliamo aggirare in Orticolario e questo è quello che vogliamo mostrare agli appassionati visitatori della nostra esposizione.

Organizzare una fiera però è necessariamente un’attività imprenditoriale con aspetti commerciali e regolata da un conto economico, soprattutto se si è scelto un quartiere espositivo costoso come è Villa Erba. O mi sbaglio?

Capisco che per le dimensioni e il livello qualitativo di Orticolario sia difficile poter pensare che l’unico motore sia la passione: Villa Erba è certamente un quartiere molto costoso, gestito da Fiera Milano Congressi molto bene, ma senza nessuna concessione per le operazioni di carattere culturale, che vengono trattate alla pari delle rispettabilissime iniziative commerciali, tuttavia abbiamo ritenuto che il concetto di eccellenza andava espresso anche nella location di Orticolario e francamente Villa Erba, antica residenza di Luchino Visconti, con il suo meraviglioso parco affacciato sul lago e la struttura dei padiglioni in vetro a ricordare le antiche serre, abbiamo pensato fosse quanto di meglio potevamo offrire ai nostri espositori e visitatori.

E per quanto riguarda l’organizzazione e il conto economico?

Il nostro gruppo è composto da parecchi imprenditori da tanti anni impegnati nei più diversi settori del volontariato, quindi sappiamo quello che facciamo. Orticolario non è nato per fare business, tanto che gli utili della manifestazione vengono devoluti in beneficenza. E’ tuttavia evidente la necessità di coprire i costi, quindi per esporre ad Orticolario bisogna pagare una tariffa, peraltro molto bassa perché l’eccellenza non si trova solo nelle grandi aziende ma anche in tante piccole iniziative imprenditoriali, per le quali abbiamo voluto creare le condizioni migliori per poter partecipare. Del resto esistono anche altre forme di ingresso economico: la biglietteria, le sponsorizzazioni, la pubblicità sul catalogo e la nostra linea di merchandising “La Bottega di Orticolario” che comprende prodotti a nostro marchio (borsa, cappello, matita, carrello, maglia, ecc.) naturalmente di qualità nei materiali e nel design.

Possiamo dare qualche anticipazione sull’edizione 2010 di Orticolario?

Non molte, ci stiamo lavorando. Quello che è certo è che, a fronte del successo della prima edizione dell’anno scorso, l’edizione di ottobre 2010 sarà ancora più ricca e interessante. Il Padiglione Centrale di Villa Erba sarà animato da un allestimento, realizzato in collaborazione con l’Ufficio olandese dei fiori, di grandissimo impatto. Stiamo inoltre lavorando per completare l’esposizione delle necessità degli appassionati di giardinaggio, aggiungendo alle piante e ai fiori anche degli spazi in cui esprimere l’eccellenza nell’offerta di attrezzi, accessori e arredi. Insieme al comitato scientifico stiamo valutando quali aziende invitare. Al momento non posso anticipare altro, comunque anche nel 2010 Orticolario sarà animato da tutti gli eventi che lo hanno caratterizzato nella sua prima edizione, in una logica di continua crescita e miglioramento.

Maggio 2010

 

Rotta di navigazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Torna all'elenco degli articoli

ricerca-articoli Ricerca articoli

Bricoliamo ha un archivio di oltre 2000 articoli tra guide, tutorial, prove e consigli su giardinaggio e fai-da-te.
Utilizza la ricerca per trovare ciò che ti serve!