Search form

Le anticipazioni di Orticolario

orticolario2014-anticipazioni-a
Questo articolo ti è stato utile o potrebbe essere utile ai tuoi amici? Condividilo!

Dopo il crescente successo delle precedenti la sesta edizione di Orticolario si terrà, come sempre, nel quartiere fieristico e nel meraviglioso Parco di Villa Erba a Cernobbio, sul Lago di Como, dal 3 al 5 ottobre 2014. Come abbiamo già avuto modo di sottolineare raccontando le precedenti edizioni, Orticolario non può essere considerato una semplice fiera, ma un vero e proprio “evento verde” nell’ambito del quale convivono i fiori e le piante insieme all’arte, alla cultura, all’intrattenimento e all’emozione suscitata da installazioni ogni anno stupefacenti (per esempio, vedi nella Rotta di Navigazione il filmato della giungla ricostruita all’interno di Orticolario 2013).

Data la complessità organizzativa di Orticolario il Comitato Strategico della manifestazione, guidato da Moritz Mantero, si è già messo al lavoro, ed ecco qualche anticipazione sulla sesta edizione.

Negli ultimi anni Orticolario ci ha abituato ad un approfondimento sensoriale esprimendolo sia con installazioni e iniziative specifiche, sia nell’allestimento stesso della manifestazione. Nel 2014 il senso conduttore sarà l’olfatto. L’obbiettivo, come dichiarato dal Comitato Strategico sarà quello di accompagnare i visitatori all’interno di questo senso che nella natura trova ampia espressione.

Annusare, sentire, odorare, percepire. Dalle gradazioni tenui, lievi e leggere, a quelle penetranti, robuste, aspre e acute. “Orticolario farà vivere ai visitatori un viaggio nella percezione di aromi e fragranze nell’aria e tra le essenze, nell’evocazione di atmosfere, momenti e ricordi che prenderanno corpo liberando il più antico e primordiale tra i sensi. Un viaggio da preparare con attenzione, per cogliere ogni sfumatura di Orticolario 2014” ha spiegato Moritz Mantero, fondatore della manifestazione insieme al compianto Alfredo Ratti.

Il fiore protagonista della nuova edizione sarà invece l’Aster, la “stella” del giardino. Il genere, costituito da più di 250 specie, si trova allo stato spontaneo in tre continenti, dall’Eurasia al Nord America. Già raccontato da Virgilio nelle sue Georgiche con il nome di amello, questo fiore fu definitivamente catalogato e battezzato nel 1735 con il nome di aster, dallo svedese Carlo Linneo (Carl Nilsson Linnaeus), considerato dal mondo scientifico come il padre della botanica moderna.

Fin dalla sua prima edizione Orticolario ha dedicato una speciale attenzione alla solidarietà. Anche nella sesta edizione i contributi raccolti nel corso della manifestazione saranno destinati a finalità benefiche a favore di specifiche associazioni del territorio che si occupano di persone disagiate.

Gennaio 2014

ROTTA DI NAVIGAZIONE:


Questo articolo ti è stato utile o potrebbe essere utile ai tuoi amici? Condividilo!

Torna all'elenco degli articoli

ricerca-articoli Ricerca articoli

Bricoliamo ha un archivio di oltre 2000 articoli tra guide, tutorial, prove e consigli su giardinaggio e fai-da-te.
Utilizza la ricerca per trovare ciò che ti serve!

© 2005 - 2016

Testata giornalistica iscritta al n.1/14 Registro Stampa del Tribunale di Pavia con provv. del Presidente del Tribunale 21 luglio 2014. - Dir. Resp. Mauro Milani
SAGA sas P.I.0142366495