Bricoliamo.com

LA FIERA DI VITA IN CAMPAGNA FA IL BOTTO

Questo articolo è utile o potrebbe essere utile ai tuoi amici? Condividilo!

Era alla sua prima edizione, si è tenuta a Montichiari, nei pressi di Brescia in un moderno quartiere fieristico, dal 18 al 20 marzo scorsi. Stiamo evidentemente parlando della Fiera di Vita in Campagna, una manifestazione tutta dedicata al mondo degli hobby farmer, gli agricoltori per passione. Che tale pratica fosse una tendenza in forte crescita lo avevamo già capito leggendo la ricerca realizzata da Nomisma per la rivista Vita in Campagna lo scorso anno, ma che alla prima edizione della fiera ci fosse un pienone delle dimensioni che abbiamo visto proprio questo non ce lo aspettavamo. Gli organizzatori parlano di 24.500 visitatori, che per una prima edizione sono un’enormità, e noi ci crediamo perché eravamo presenti all’apertura di venerdì quando, alle 9,30, orario di apertura dei cancelli, le persone assiepate per entrare erano centinaia (vedi nella Galleria Fotografica il caos davanti alle biglietterie). Una dimostrazione di come l’autorevolezza, la credibilità e l’idea in linea con le esigenze e i desideri della gente vengano premiati, sempre.

La fiera si sviluppava in un solo padiglione, per un totale di circa 8.000 mq, animato da una settantina di stand e, soprattutto, dalla Fattoria di Vita in Campagna con undici aree tematiche seguite da esperti a disposizione dei visitatori. Sottolineiamo “soprattutto” la Fattoria perché è risultato evidente che il supporto delle aziende del settore alla fiera è sostanzialmente mancato. Erano troppo pochi gli stand e quindi erano troppo poche le cose da vedere. Non ci sono state proteste da parte dei visitatori perché gli organizzatori hanno lavorato molto bene nella realizzazione della fattoria e nella proposta di oltre cento corsi gratuiti tenuti da esperti riconosciuti (anche in questo caso la dimensione dei capannelli intorno agli esperti la potete constatare nella Galleria Fotografica). A fronte dei risultato e del successo della fiera riteniamo che sia stata un’occasione persa dalle aziende del settore (fatta eccezione per le presenti, ovviamente, che potete scoprire sempre nelle foto che abbiamo realizzato) per dare un contributo concreto alla crescita della cultura del verde, promuovendo le nuove tecnologie oggi a disposizione degli utilizzatori per lavorare meglio, con meno fatica e ottenendo i migliori risultati. Peccato, sarà per la prossima volta.

Già, perché ci sarà ovviamente una prossima volta, infatti dopo la chiusura della manifestazione Giuseppe Reali, amministratore delegato della casa editrice veronese Edizioni L’Informatore Agrario, che pubblica, tra l’altro, Vita in Canpagna, ha annunciato: “Vista la grande affluenza di pubblico e l’interesse manifestato dai visitatori l’anno prossimo pensiamo già di ampliare lo spazio espositivo e di arricchire il programma dei corsi in fattoria e delle iniziative”.

Una volta chiusi i battenti della fiera l’organizzazione ha le idee chiare sulle tendenze e sulle richieste che gli hobby farmer fanno a se stessi e al mercato. Nel comunicato stampa di chiusura della Fiera infatti leggiamo: “Tutti pazzi per l’orto, a giudicare dagli acquisti di piante e sementi (fragole, pomodori, zucchine, insalata ed erbe aromatiche le più richieste). In gran voga puntare sulle antiche varietà di frutta come le mele renette, le mele campanine e le pere limoncello. Una tendenza che si conferma anche, parallelamente, per l’allevamento di animali da cortile: gli esperti sono stati infatti bombardati di domande su antiche razze locali da valorizzare, tra Brescia e Foggia”.

Il giardino si candida, insieme all’orto, come lo spazio verde più coltivato. Rimangono dubbi tra gli appassionati su come farli armoniosamente convivere: paradigmatico il caso di una coppia in cui lui cura l’orto e lei il giardino nello stesso appezzamento, con dubbi sulle tecniche più proficue da applicare per la gestione e l’irrigazione di entrambi. E se ad alcuni piace l’olivo per motivi puramente ornamentali in giardino (ma per non farne morire i frutti è opportuno piazzarlo in una posizione non troppo esposta al freddo), aumenta il numero di hobby farmer che amano rendere produttivi oliveti di proprietà e che acquistano minifrantoi per estrarre il proprio olio, magari da fare assaggiare a pochi eletti.

Per la vite la forma di allevamento consigliata per le piccole superfici è il Guyot. Rose, ortensie e limoni sono i fiori e le piante più amati in giardino (ma non per questo meno impegnativi da coltivare). La tecnica che in generale ha riscosso maggiore interesse è stata la potatura”.

Il tema di punta per la casa di campagna, oggetto di numerosi quesiti, è stata la riqualificazione energetica di dimore già esistenti: in primo piano le opportunità per ridurre le dispersioni di calore attraverso muri, serramenti, tetti e fondamenta”.

Per concludere vogliamo segnalare alcuni allestimenti particolarmente interessanti che abbiamo visto all’interno della Fiera. Ha suscitato molta curiosità la rassegna di 43 pregiate razze di conigli proposte dalla fattoria del Toce di Fondotoce (Verbania), così come i corsi per fare la mostarda (una vera squisitezza – n.d.r.) organizzati dal Consorzio Agrituristico Mantovano, che ha allestito anche un mercato contadino in fiera con formaggi, salumi, vini, conserve per un vero tripudio di profumi e di sapori.

Il Gruppo bresciano di aratori del Chiese ha esposto 12 modelli di macchine agricole d’epoca, tra i quali anche il Landini Velite del 1953 e l’OM45R con potenza di 45 cavalli. Veri pezzi di storia dell’agricoltura italiana, che ha suscitato non poca commozione negli agricoltori più in là negli anni.

L’appuntamento è rinnovato per l’anno prossimo.

Marzo 2011

Clicca sulle immagini per vederle ingrandite

Rotta di navigazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Torna all'elenco degli articoli

ricerca-articoli Ricerca articoli

Bricoliamo ha un archivio di oltre 2000 articoli tra guide, tutorial, prove e consigli su giardinaggio e fai-da-te.
Utilizza la ricerca per trovare ciò che ti serve!