Search form

HOMI il piccolo Macef

Homi-post-a
Questo articolo ti è stato utile o potrebbe essere utile ai tuoi amici? Condividilo!

Fiera Milano con il suo nuovo International Strategic Advisor, Etienne Cochet (già direttore generale della parigina Maison & Object) dopo aver chiuso la cinquantennale esperienza di Macef ha aperto le porte, il 19 gennaio scorso, di HOMI, definito su striscioni e manifesti come “il nuovo grande Macef”. Noi di Bricoliamo lo abbiamo visitato nella giornata di lunedì 20 e francamente non abbiamo visto nulla di nuovo e nemmeno di grande. Intendiamoci HOMI è una fiera “grossa”. La differenza tra l’aggettivo grosso e grande è evidente: Claudio Abbado (cogliamo l’occasione per ricordarlo dopo la sua recentissima scomparsa) è stato un “grande” direttore d’orchestra, mio zio Luigi, 130 chili di simpatia, è invece semplicemente “grosso”. HOMI, con i suoi 80 mila metri occupati è semplicemente grossa. Grande fu il Macef nei gloriosi anni in cui era la Mostra di Articoli Casalinghi E Ferramenta.

Gli espositori di questa prima edizione di HOMI erano 1.500 in calo rispetto ai 1.681 del Macef del gennaio scorso, che già stava, anno dopo anno registrando un costante calo (nel gennaio 2011 erano 1.985). Per quanto riguarda i visitatori Fiera Milano annuncia con grande enfasi il raggiungimento di quota 94 mila. In effetti un dato in crescita rispetto ai 91 mila del gennaio 2013, agli 88.658 del 2012, che però non raggiunge i 95 mila visitatori del gennaio 2011.

Quello che conta però è quello che hanno visto i visitatori. Noi abbiamo visto sostanzialmente un vecchio Macef in crisi. I dieci satelliti di HOMI in taluni casi erano veramente poco rappresentativi e poco interessanti, con tutto il rispetto per le aziende, poche, presenti. Alludiamo per esempio al satellite Hobby & Work, che per sua definizione appariva vicino al nostro mondo del bricolage, niente di tutto ciò: era invece una piccola porzione del padiglione 10 ed ospitava un piccolo gruppo di aziende del settore cartoleria.

Ma quello che più ci dispiace è il drastico ridimensionamento del satellite Garden & Outdoor, che all’interno di Macef avevamo conosciuto come Home Garden e che in HOMI è sostanzialmente sparito. Home Garden era un progetto dello Studio VG Crea che dall’edizione del settembre 2010 di Macef era gradualmente cresciuto diventando uno spazio interessante, se non sul fronte mercantile per le comunque poche, pur se ben selezionate, aziende, sicuramente in quanto esperienza culturale ed emozionale. All’interno di HOMI non abbiamo ritrovato nulla di tutto ciò: il satellite Garden & Outdoor, in fondo al padiglione 5, non ha avuto nemmeno il privilegio di alcuna segnalazione (nemmeno una palina con una freccia) e di alcuna caratterizzazione dello spazio (vi invitiamo a vedere il filmato che abbiamo realizzato l’anno scorso a Home Garden per rendervi conto – lo trovate nella Rotta di Navigazione).

La sensazione è stata quella che fosse cambiata, in peggio, l’organizzazione di tale spazio. Invece no, l’artefice anche per questo HOMI è stato lo Studio VG Crea. Il problema è stato un altro: rumors e voci di corridoio raccontavano che l’incarico a VG Crea è stato conferito da HOMI solo in prossimità del Natale (non abbiamo ben capito se subito prima o subito dopo) lasciando allo Studio soltanto 20 giorni per l’organizzazione del tutto. Troppo pochi per poter riproporre un allestimento come quello dello scorso anno.

Le stesse sensazioni di pochezza sia per numero di espositori che per rappresentazione organica della merceologia le abbiamo riscontrate nei satelliti: Kid Style, Home Textiles, Silver , Fragrances e Home Wellness. Due sole sono le cose che hanno catturato la nostra attenzione: la straordinaria offerta di profumatori per la casa, presenti in tanti stand e non solo nell’area Fragrances e lo stand del progetto Viva Wood, nel satellite Kid Style, con i giocattoli in legno, davvero belli, costruiti nella Falegnameria del Carcere di Bollate (vedi nel filmato).

A fronte di questa pochezza satellitare HOMI si è retta su quelle che erano storicamente le merceologie di Macef: il casalingo, la tavola, la decorazione e la bigiotteria, oltre ai prodotti e addobbi per il Natale, transati da Festivity.

Per tutto questo non ci sentiamo di definire HOMI né nuova e nemmeno grande. A questo punto la speranza è che l’organizzazione di HOMI riesca a costruire quella dimensione internazionale promessa, non a Milano ma portando le aziende italiane nelle grandi mercati mondiali. In questo senso sono già stati annunciati alcuni appuntamenti: in Russia dal 15 al 18 ottobre 2014 presso il centro Crocus di Mosca e, nel primo semestre del 2015, anno dell’Esposizione Universale a Milano, con operazioni promozionali in Asia (a Singapore) e negli Stati Uniti.

Gennaio 2014

ROTTA DI NAVIGAZIONE:


Questo articolo ti è stato utile o potrebbe essere utile ai tuoi amici? Condividilo!

Torna all'elenco degli articoli

ricerca-articoli Ricerca articoli

Bricoliamo ha un archivio di oltre 2000 articoli tra guide, tutorial, prove e consigli su giardinaggio e fai-da-te.
Utilizza la ricerca per trovare ciò che ti serve!

© 2005 - 2016

Testata giornalistica iscritta al n.1/14 Registro Stampa del Tribunale di Pavia con provv. del Presidente del Tribunale 21 luglio 2014. - Dir. Resp. Mauro Milani
SAGA sas P.I.0142366495