Bricoliamo.com

SUN 2009: PROMOSSO

Questo articolo è utile o potrebbe essere utile ai tuoi amici? Condividilo!

Avevamo già anticipato con gli articoli di presentazione che il SUN, Salone Internazionale dell’Esterno di Rimini, di quest’anno, considerando la progettualità e i contenuti che l’organizzazione aveva preparato, avrebbe potuto essere in controtendenza rispetto alle altre manifestazioni fieristiche riservate all’operatore che lo hanno preceduto. Così è stato. Come sempre mentre scriviamo questo pezzo non siamo ancora in possesso dei dati ufficiali della manifestazione, tuttavia nei due giorni (giovedì 8 e venerdì 9 ottobre) che abbiamo dedicato alla visita del SUN abbiamo registrato un buon afflusso di visitatori: indiscrezioni ci parlano di un +31% rispetto all’anno scorso nella giornata di giovedì e un +25% in quella di venerdì. Per correttezza di analisi bisogna dire che questa edizione 2009 di SUN era affiancata dalla manifestazione Tende&Tecnica, che certamente ha raccolto un consenso di visitatori straordinariamente più ampio rispetto a 2Work (la manifestazione che affiancò il SUN del 2008).

Certamente una flessione nel numero degli espositori, dei metri quadrati e, probabilmente, del fatturato generale della manifestazione c’è stata e, quantomeno i primi due aspetti, erano abbastanza evidenti, tuttavia quello che non è mancato è il consueto impegno dell’organizzazione nel dare un contributo allo sviluppo culturale e strategico del settore.

Quindi il SUN 2009 ha sofferto la crisi ma ha saputo rispondere con la creatività, la professionalità e la passione ottenendo alla fine un risultato positivo, con la soddisfazione di espositori e visitatori. Una soddisfazione fondamentale per poter pianificare un futuro. Abbiamo intravisto in questo SUN la determinazione della vecchia scuola degli organizzatori fieristici, quelli capaci di coinvolgere, di investire e di essere parte del mercato che rappresentano e riteniamo che siano proprio questi gli elementi che hanno consentito il successo della manifestazione anche in un momento difficile come quello che stiamo vivendo.

Tra le caratteristiche positive di questo SUN 2009 vogliamo rilevare l’organizzazione del lay out e la chiarezza degli intenti. Il Salone era sostanzialmente diviso in 4 grandi aree culturali oltre che mercantili: Outdoor Design, Talent Show, Urban Design&Living e Outdoor Contract. Nell’ambito di queste abbiamo particolarmente apprezzato alcune installazioni, delle quali riportiamo qualche scatto forografico nella Gallery in fondo all’articolo, che in particolare riguardano: nell’area Outdoor Design, l’esposizione Design D’OUTore, dove si sono espressi tramite le loro creazioni i big del design. Nell’area Talent Show molto interessante è stata, nello spazio SUN.Lab l’esposizione delle idee, dei progetti e dei prodotti realizzati da alcuni giovani talenti del design dell’esterno.

Per quanto riguarda lo Urban Style ci hanno particolarmente colpito due installazioni: la prima riguardante l’arredo e il vissuto degli spazi cittadini e l’altra, molto suggestiva (non a caso si chiamava SUN-sation), la ricostruzione, nelle piscine poste al centro del quartiere fieristico di Rimini, di un giardino sommerso. Molto spettacolare infine, per quanto riguarda l’area Outdoor Contract è stata la bellissima mostra, curata dallo Studio Angelo Grassi, e denominata Outdoor Hotel: Colazione nell’orto con un forte richiamo alla natura e ai suoi valori.

Ottobre 2009

Clicca sulle immagini per ingrandirle

Rotta di navigazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Torna all'elenco degli articoli

ricerca-articoli Ricerca articoli

Bricoliamo ha un archivio di oltre 2000 articoli tra guide, tutorial, prove e consigli su giardinaggio e fai-da-te.
Utilizza la ricerca per trovare ciò che ti serve!