Bricoliamo.com

Eventi e fiere

Sergio Rossi ci spiega 2WORK

Questo articolo è utile o potrebbe essere utile ai tuoi amici? Condividilo!

Ne parlammo già nel marzo scorso (link all’articolo nella Rotta di Navigazione) esternando la nostra speranza e preoccupazione per la nuova iniziativa fieristica per il mondo del bricolage italiano. Si chiama 2WORK ed è organizzata da Fiere e Comunicazioni nell’ambito di SUN, il Salone Internazionale dell’Esterno: progettazione, arredamento e accessori, che si terrà nel quartiere fieristico di Rimini dal 16 al 19 ottobre 2008.

Dopo aver espresso i nostri dubbi e le nostre preoccupazioni, chiudemmo il precedente articolo confidando nella grande esperienza e professionalità dell’organizzazione di SUN e quindi di 2WORK. Abbiamo avuto modo di incontrare Sergio Rossi, titolare di Fiere e Comunicazioni, società organizzatrice di SUN e 2WORK, ma non solo, con il quale abbiamo avuto un aperto e gradevole confronto sui contenuti della nuova iniziativa. L’interlocutore è preparatissimo e può vantare una lunga carriera nel settore fieristico con l’organizzazione di manifestazioni sia proprie che di altri: il confronto si fa interessante sin dalle prime battute.

“Era da diversi anni che meditavo su una manifestazione fieristica per il mercato del bricolage – spiega Sergio Rossi –. Un mercato importante, cresciuto anno dopo anno con riscontri in termini di giro d’affari estremamente importanti, leggo dalla stampa tecnica cifre intorno agli 11 miliardi di euro, e con un parco di aziende nazionali di grande prestigio anche internazionale. Ho sempre creduto che fosse un mercato che meritasse una manifestazione fieristica italiana di alto livello. Il progetto è rimasto nel cassetto per tanti anni perché non c’erano le condizioni giuste per proporlo al mercato. Abbiamo seguito l’iniziativa di Fiera Milano con Bricolare e quando abbiamo capito che questa manifestazione non sarebbe diventata una realtà abbiamo deciso di provarci e così è nata 2WORK, un Salone della ferramenta, del bricolage e del giardinaggio  che nasce in seno ad una grande mamma che è il nostro consolidato SUN, che nel 2008 compirà la sua 26° edizione.”

In questi anni ci hanno provato in molti a far decollare una fiera sul bricolage, in Italia ma anche in Francia e Spagna. Tutti tentativi che non hanno portato, per il momento, a nessun risultato concreto. Che cosa vi fa pensare che 2WORK alla Fiera di Rimini possa essere la chiave di volta perché il nostro mercato del bricolage possa finalmente avere una manifestazione fieristica importante?

Quello di cui sono sicuro è il nostro livello di professionalità, certificata in decenni di successi, e la nostra profonda esperienza nell’organizzazione di manifestazioni fieristiche. 2WORK è una prima edizione e in quanto tale è il momento in cui si costruiscono le fondamenta. Siamo realisti, e anche molto ottimisti. I contatti attivati sono stati immediatamente fruttuosi: chi vi prenderà parte ne sarà soddisfatto. Inoltre, è una manifestazione che nasce all’interno di un SUN già estremamente importante e consolidato, che garantisce agli espositori di 2WORK un ambito espositivo di alto profilo e la visita di operatori qualificati. Ci sono infatti aree di sovrapposizione tra SUN e 2WORK in  termini di visitatori, penso per esempio alla GD e alla GDS, ai garden center, ai buyer e retailer del fai da te e ai manutentori del verde. In sostanza gli espositori di 2WORK si troveranno all’interno di una situazione di grande prestigio, insieme ai 700 espositori di SUN, alcuni dei quali intervengono comunque anche nel mercato del bricolage e del gardening, e a oltre 25 mila visitatori garantiti dalla storia di SUN. In questo senso la soddisfazione credo sarà assicurata.

Quanti sono ad oggi gli espositori di 2WORK?
Gli espositori di 2WORK in quanto tale sono meno di 100. Una cifra molto bassa, me ne rendo conto e che spero possa implementarsi in questi ultimissimi mesi prima dell’apertura della manifestazione. Però, se dovessimo considerare il numero delle aziende, tra SUN e 2WORK, che intervengono nei canali distributivi del bricolage e del gardening dovrei dire che sono almeno 250. Una cifra che comincia ad essere decisamente importante. Comunque quello che più ci interessa è far partire 2WORK col piede giusto, sarà poi il mercato a stabilire se dovrà crescere o meno. Un esempio: abbiamo iniziato a contattare i vertici delle grandi catene del comparto: 10 di queste hanno già aderito all’iniziativa e invieranno 2 o 3 buyer che si incontreranno con gli operatori delle aziende espositrici. Parlo di buyer di Botanic, Bricofer, Gardenteam, Giardinia, Obi, Puntolegno, Self, Bricocenter, Brico Ok, Brico Italia. E alcune di queste hanno anche prenotato degli stand espositivi.

Che cosa farete per farlo crescere?
La nostra profonda esperienza nell’organizzazione di fiere ci insegna che per arrivare al successo e al riconoscimento da parte del mercato, occorre lavorare moltissimo sui visitatori, prima ancora che sugli espositori. Se una fiera è visitata da operatori qualificati che sviluppano business alla lunga viene considerata e apprezzata dalle aziende. Sappiamo che per far decollare una manifestazione fieristica bisogna avere pazienza, investire e crederci. Su 2WORK stiamo lavorando motissimo per avere il massimo dei visitatori qualificati: dai buyer della grande distribuzione, ai responsabili della rivendita tradizionale.

La cura del visitatore è indubbiamente fondamentale, ma è sufficiente per affermare una manifestazione fieristica in un mercato così difficile?
Le nostre esperienze ci hanno portato a interpretare le manifestazioni fieristiche non solo come momento mercantile, ma anche, e oggi forse soprattutto, come momento di incontro e di confronto per far crescere una cultura di mercato comune. I manager di un mercato difficilmente riescono ad incontrarsi e confrontarsi: la fiera è il momento ideale e credo che in un mercato del bricolage così composito e frammentato 2WORK potrà diventare un appuntamento importante per tutti gli operatori del settore. Se ci metteremo due oppure cinque edizioni a consolidare questo appuntamento sarà la storia a dircelo, noi ci crediamo, abbiamo pazienza e, soprattutto crediamo di fare qualcosa di importante per questo mercato.

Chiudiamo con una nota ai confini del pettegolezzo. Gli aspetti culturali e convegnistici di 2WORK li avete appaltati ad una sola casa editrice, nota nel settore per aver editato la prima rividsta di stampa tecnica del comparto della ferramenta, Ferramenta & Casalinghi. Una scelta insoltia, generalmente le manifestazioni fieristiche tendono a mantenere i migliori rapporti con tutte le testate specializzate del settore in cui intervengono. Cosa è successo nel caso di 2WORK?

Assolutamente niente di particolare. Con SUN e con tutte le altre manifestazioni che abbiamo gestito nella nostra storia aziendale siamo abituati a collaborare con chiunque abbia buone idee e la volontà di realizzarle. Nel caso di questa prima edizione di 2WORK abbiamo trovato un’ottima intesa con la Collins, ma il nostro auspicio è che tutti gli editori della stampa tecnica di questo settore trovino la voglia di fare delle partneship con noi su progetti interessanti e importanti per il mercato. Non esistono preclusioni, credo che il nostro ruolo in quanto organizzatori fieristici e il loro in quanto operatori della comunicazione coincida quando si parla di offrire un contributo alla crescita del mercato e della cultura di settore. Se questi sono i presupposti noi siamo aperti a collaborare con chiunque.

Per concludere dobbiamo dire che Sergio Rossi è stato convincente nelle sue argomentazioni a sostegno di 2WORK: è vero che il bricolage italiano merita una manifestazione fieristica importante; è vero che un appuntamento fisso in cui avere la possibilità di incontrarsi e confrontarsi farebbe bene alla crescita di quella cultura di settore che oggi tanto stenta a consolidarsi; è vero che proporsi all’interno di SUN è un grande vantaggio per tutti. E’ saggio mettere in conto investimenti e pazienza per qualche edizione: sbagliano gli organizzatori dell’ultima ora che pensano di potersi arricchire con l’organizzazione di una fiera sin dalla sua prima edizione. Noi di bricoliamo.com abbiamo sempre sostenuto la necessità di una manifestazione fieristica del bricolage in Italia in quanto punto di riferimento per il settore. Quella di 2WORK potrebbe essere un’opportunità: ai posteri e ai potenziali espositori l’ardua sentenza.

Nella foto: Sergio Rossi di Fiere e Comunicazioni

Giugno 2008

ROTTA DI NAVIGAZIONE:



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Torna all'elenco degli articoli

ricerca-articoli Ricerca articoli

Bricoliamo ha un archivio di oltre 2000 articoli tra guide, tutorial, prove e consigli su giardinaggio e fai-da-te.
Utilizza la ricerca per trovare ciò che ti serve!