FloraFirenze, la bella incompresa

Abbiamo visitato FloraFirenze, la nuova floralies italiana che si è tenuta dal 30 aprile all’11 maggio scorsi al Parco delle Cascine di Firenze. La visita è stata sicuramente interessante e coinvolgente: le installazioni, le scenografie e le ambientazioni che enfatizzavano le importanti collezioni florovivaistiche esposte erano di grandissimo impatto e bellezza.

Più delle parole possono meglio descrivere cosa è stata FloraFirenze il filmato che abbiamo realizzato per voi e l’ampia galleria fotografica che abbiamo pubblicato sulla nostra pagina Facebook. In particolare vorremmo segnalare alla vostra attenzione il grande vulcano d’acqua, al centro del padiglione principale, adornato da sei grandi rami colmi di azalee (badate bene: di diverse specie in modo da garantire per tutta la durata della manifestazione la migliore e omogenea fioritura) e con al suo interno una suggestione ricostruzione della foresta pluviale.

Straordinari anche le riproduzioni dell’ambiente desertico, la collezione di piante carnivore, davvero unica per le molte varietà, il giardino barocco, il padiglione dedicato alle collezioni e lo spazio dedicato alla Land Art, quella particolare forma d’arte, nata alla fine degli anni ’60, che vuole recuperare il rapporto con la natura lasciando all’artista la possibilità di testimoniare il proprio passaggio con opere che si integrano senza alterare in alcun modo l’ambiente.

L’ultima segnalazione che vogliamo farvi riguarda il padiglione dei fiori recisi, che peraltro ha ospitato in occasione di FloraFirenze, la finale della Coppa Italia di Federfiori. Un padiglione molto suggestivo in cui hanno trovato spazio composizioni floreali che potremmo definire vere opere d’arte.

Dopo esserci lasciati emozionare dalle meraviglie di FloraFirenze non possiamo esimerci dal segnalare i problemi, primo tra tutti lo scarso riscontro di visitatori registrato nei dieci giorni di apertura al pubblico. Non abbiamo ovviamente dati ufficiali ma sulla base della nostra visita e delle testimonianze raccolte possiamo  dire, senza timore di essere smentiti, che le persone che hanno acquistato un biglietto e hanno visitato la mostra sono state davvero poche. Un biglietto peraltro piuttosto caro per una prima edizione (20 euro), anche se in corsa l’organizzazione ha proposto sconti e pacchetti famiglia.

Per questa debacle alla manifestazione si può rimproverare davvero poco: lo spettacolo verde era davvero assicurato. Forse un problema lo si può individuare nell’area (120 mila metri quadrati), che era assolutamente enorme e tendeva quindi a “rimpicciolire” allo sguardo installazioni ed allestimenti. Assai più probabile riteniamo che il problema sia stato nella comunicazione di FloraFirenze: d’altro canto si sa, promuovere la prima edizione di una manifestazione di questa importanza, colma di grandi aspettative, è molto costoso e difficile.

Un’ultima nota che ha certamente inciso anche sul numero dei visitatori è stata, in un contesto tutto all’insegna del Made in Italy, la scarsa presenza di florovivaisti e associazioni toscane del settore. Fattore decisamente inconsueto considerando l’importanza del progetto, ma che non abbiamo potuto fare a meno di notare. Come sappiamo il supporto alla comunicazione che normalmente danno gli espositori è fondamentale nel computo del totale dei visitatori. In questo caso la quasi mancanza di protagonisti toscani negli allestimenti potrebbe aver inciso anche sulla diffusione della notizia dell’appuntamento fiorentino.

Al di là di queste considerazioni, facili da fare al termine dell’evento, soprattutto quando si tratta di una prima edizione, FloraFirenze, per la sua bellezza e per l’importanza che potrebbe avere nello scenario internazionale delle floralies europee, secondo noi merita una seconda chance. Era una prima edizione e in quanto tale impossibile da organizzare senza mettere in conto qualche errore, sarebbe un vero peccato se questa delusione sul numero dei visitatori precludesse un futuro a FloraFirenze.

Maggio 2015

ROTTA DI NAVIGAZIONE:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



Questo articolo ti è stato utile o potrebbe essere utile ai tuoi amici? Condividilo!

Torna all'elenco degli articoli

ricerca-articoli Ricerca articoli

Bricoliamo ha un archivio di oltre 2000 articoli tra guide, tutorial, prove e consigli su giardinaggio e fai-da-te.
Utilizza la ricerca per trovare ciò che ti serve!