Bricoliamo.com

Euroflora slitta al 2017

Questo articolo è utile o potrebbe essere utile ai tuoi amici? Condividilo!

Euroflora si terrà dal 30 aprile all’11 maggio 2017 alla Fiera di Genova. La prestigiosa floralies genovese ha probabilmente perso parte del suo smalto e del suo peso all’interno dello scenario fieristico e istituzionale, non solo italiano ma anche europeo. Ci lasciammo con l’edizione 2011 di Euroflora che si chiudeva con l’annuncio dell’anticipo dell’undicesima edizione al 2015, invece che 2016 (data naturale in quanto Euroflora si svolge ogni cinque anni), proponendosi come il volto fiorito dell’Expo di Milano.

Un sogno ben presto sfumato. Anticipare di un anno Euroflora significava sovrapporsi ad un’altra manifestazione dell’AIF (International Floralies Association), circuito internazionale di floralies di cui Fiera di Genova fa parte. Nel giugno del 2013, Sara Armella, presidente della Fiera di Genova rispondeva così ad un’intervista pubblicata dal quotidiano web Mentelocale.it: “…nel 2015 si sarebbero svolte due Euroflora in Europa, la nostra e quella belga di Ghent. Alla fine abbiamo scelto di non sovrapporci e di tenerci il nostro 2016. Nel 2015 comunque a Milano gestiremo un padiglione per un anticipo di Euroflora: sarà la prima volta che organizzeremo un grande evento fuori Genova”.

Invece questa auspicata prima volta non ci sarà. Il ruolo di porta fiorita dell’Expo di Milano è andato a FloraFirenze, floralies alla sua prima edizione che si tiene nel capoluogo toscano dal 30 aprile all’11 maggio 2015.

Euroflora e la Fiera di Genova si sono dovute rassegnare ad una partnership con l’evento fiorentino e all’organizzazione di un proprio stand evocativo delle dimore storiche del capoluogo ligure all’interno di FloraFirenze. Una decisione che ha suscitato vibranti polemiche a Genova. I commenti più accesi e francamente un po’ pretestuosi, sono venuti da Edoardo Rixi, vicesegretario della Lega Nord che avrebbe sostenuto che “la città di Renzi ha rubato a Genova un’occasione irripetibile di marketing territoriale e di turismo”.

Oltre ad avere perso l’opportunità Expo, la Fiera di Genova si è vista anche rimandare la data prevista del 2016 al 2017, perché la floralies di Gent, che avrebbe dovuto tenersi nel 2015 (motivo a causa della negazione dell’anticipo di Euroflora nell’anno dell’Expo di Milano), ha deciso di spostare le proprie date al 2016, a causa di una riorganizzazione della manifestazione che si sposterà nel centro cittadino. A fronte di questi fatti viene il sospetto che il peso internazionale della Fiera di Genova e di Euroflora sia tutto sommato abbastanza contenuto.

E’ probabile che questo calo di appeal sia dovuto anche alla profonda crisi che la Fiera di Genova ha dovuto affrontare in questi anni: la preoccupante situazione debitoria, la restituzione al Comune del Padiglione S (quello a forma circolare) e del padiglione C, la riduzione dei dipendenti da 57 a 33 unità. In più dobbiamo anche, purtroppo sottolineare, che anche Euroflora non ha vissuto un recente passato felice. I 430 mila visitatori dell’edizione 2011, l’ultima svolta, rappresentano un minimo storico ai limiti dell’imbarazzante. Pensate che, secondo i dati pubblicati dal Comune di Genova, già nel 1971, seconda edizione di Euroflora i visitatori furono 540 mila, raggiungendo il massimo storico nel 1986 con 707 mila visitatori.

Dall’inizio del nuovo secolo Euroflora ha perso più di 100 mila visitatori ogni edizione: dai 673 mila del 2001 si è passati ai 562 mila del 2006 fino ai 430 mila del 2011, minimo storico per la manifestazione se si esclude la prima edizione del 1966 (250 mila visitatori e 260 espositori).

IL FILMATO CHE ABBIAMO REALIZZATO ALL’INTERNO DEL PADIGLIONE S DURANTE EUROFLORA 2011

Nel comunicato ufficiale della Fiera di Genova comunque, si preannuncia che quella che si terrà dal 21 aprile al 1 maggio 2017 sarà “un’edizione innovativa, con un forte legame tra quartiere fieristico e città, capace di avere anche un impatto duraturo sul verde pubblico e con un respiro più ampio sul mondo della floricoltura e dell’ambiente”.

Il progetto che si sta sviluppando – continua il comunicatopresenta elementi di grande novità: il quartiere fieristico, rimodulato rispetto all’edizione del 2011, sarà il punto di partenza, con il padiglione Blu e le aree sul mare,  di un percorso che toccherà i luoghi più significativi della città e abbraccerà i temi del verde e dell’ambiente a 360 gradi”.

Nel frattempo, dal 30 aprile all’11 maggio 2015, Euroflora sarà presente, in qualità di partner, a FloraFirenze, evento dedicato al fiore made in Italy, con uno stand evocativo delle dimore storiche del capoluogo ligure.

Aprile 2015

ROTTA DI NAVIGAZIONE:

Un commento:

  1. Carolina ha detto:

    Purtroppo sembra che sia nuovamente slittata al 2018! Io nel frattempo mi vado a visitare i giardini botanici a Merano http://www.trauttmansdorff.it dicono siano veramente bellissimi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Torna all'elenco degli articoli

ricerca-articoli Ricerca articoli

Bricoliamo ha un archivio di oltre 2000 articoli tra guide, tutorial, prove e consigli su giardinaggio e fai-da-te.
Utilizza la ricerca per trovare ciò che ti serve!