Bricoliamo.com

CHIUSA TRA SODDISFAZIONE E OTTIMISMO LA FESTA DEL CACTUS 2007

Questo articolo è utile o potrebbe essere utile ai tuoi amici? Condividilo!

CHIUSA TRA SODDISFAZIONE E OTTIMISMO LA FESTA DEL CACTUS 2007

La Festa del Cactus, tenutasi al Parco delle Emozioni di Bologna da 27 al 30 settembre 2007, si è conclusa con la soddisfazione degli organizzatori soprattutto per l’annuncio da parte del comune di San Lazzaro di Savena, di aver trovato i necessari accordi e l’area da destinare per la realizzazione del progetto Verdi Visioni e, in maniera prioritaria, della struttura atta ad ospitare una collezione di 55 mila cactus che dovranno necessariamente essere spostati da quella che è la loro attuale “casa”, alcune serre dell’Ansaloni Garden Center di Bologna.

Ricostruiamo la vicenda. Protagonista è Andrea Cattabriga, un appassionato collezionista di piante esotiche, che in vent’anni di dedizione è riuscito a mettere insieme la bellezza di 55 mila esemplari delle specie più rare e in pericolo di estinzione, originarie delle regioni tropicali di tutto il mondo. Questa incredibile collezione è ospitata da anni, da una struttura messa a disposizione dall’Ansaloni Garden Center di Bologna, uno dei centri per il giardinaggio più vecchi e conosciuti d’Italia. La famiglia Ansaloni, dimostrando una sensibilità davvero rara non solo ha dato una casa alle 55.000 piante ma ha anche provveduto a ogni fabbisogno di acqua, luce e riscaldamento.

Purtroppo la struttura che ospita le 55 mila piante dovrà essere smantellata perché l’area in cui risiede è entrata a far parte del piano urbanistico comunale ed è quindi stata destinata ad altro uso. Andrea Cattabriga non poteva certo arrendersi, anzi, ha rilanciato e ha costruito intorno alla collezione il progetto Verdi Visioni che prevede la costituzione di un centro ambientale in cui ospitare le piante, laboratori e spazi per lo svolgimento di attività didattiche dedicate alla biodiversità, all’ambiente e allo sviluppo sostenibile. Per curare ogni aspetto del progetto è nata ABC, l’Associazione per la Biodiversità e la sua Conservazione, a cui aderiscono i professori Giorgio Celli e Carlo Ferrari dell’Università di Bologna, con i ruoli rispettivi di promotore e responsabile scientifico.

Sono stati sei anni di grande impegno – spiega Andrea Cattabriga -, ma a questo punto, dopo l’annuncio dell’assessorato credo di poter essere finalmente ottimista e soddisfatto. Il centro ambientale previsto dal progetto Verdi Visioni, ha trovato un proprio spazio e le modalità affinché possa essere costruito in tempi brevi. Naturalmente la priorità sarà per la costruzione delle strutture necessarie ad ospitare la collezione di cactus, mentre l’impegno futuro sarà quello di sviluppare tutte le attività necessarie per il mantenimento del centro ambientale. Una sfida certamente impegnativa ma molto importante per diffondere quella cultura della biodiversità su cui sto lavorando da anni insieme a molte altre persone.

Possiamo quindi dire che la Festa del Cactus 2007 si chiude con un successo sperato ma, fino all’annuncio del comune certamente non sicuro. Ora si può essere ottimisti. Quello che faremo noi di bricoliamo.com sarà di continuare a seguire la sorte dei 55 mila cactus, verificando che ogni promessa venga mantenuta.

Settembre 2007

Nella foto: Andrea Cattabriga

ROTTA DI NAVIGAZIONE:

LA FESTA DEL CACTUS

ABC. ASSOCIAZIONE PER LA BIODIVERSITA’ E LA SUA CONSERVAZIONE

IL PROGETTO VERDI VISIONI

LA CITES E IL TRAFFICO ILLEGALE DI PIANTE E ANIMALI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Torna all'elenco degli articoli

ricerca-articoli Ricerca articoli

Bricoliamo ha un archivio di oltre 2000 articoli tra guide, tutorial, prove e consigli su giardinaggio e fai-da-te.
Utilizza la ricerca per trovare ciò che ti serve!