Search form

I nanetti da giardino

deroma-nanetti-a
Questo articolo ti è stato utile o potrebbe essere utile ai tuoi amici? Condividilo!

I nanetti da giardino sono un classico. A seconda dei momenti storici e delle mode sono stati definiti kitsch o addirittura trash. Soprattutto negli anni ’80 e ’90 i simpatici nanetti furono additati dalle élite intellettuali come simbolo del brutto e del cattivo gusto, relegandoli nella categoria degli oggetti kitsch.

Potremmo discutere a lungo sul significato della parola dall’etimologia tedesca Kitsch, traducibile in italiano come “paccottiglia”, per scoprire che essa non è applicabile ai nostri nanetti, che hanno le loro radici, sin dall’età classica, nell’arte popolare. Ricordiamo solo che il kitsch è per definizione un prodotto industriale che si rivolge alle grandi masse: l’esatto contrario dell’arte popolare cui appartengono i nanetti.

Per continuare in questa breve storia seguendo termini stereotipati, possiamo dire che solo nel 2000, grazie ad Attila e Napoleon, due gnomi da giardino disegnati da Philippe Stark per Kartel, i nostri nanetti sono diventati, per le élite di cui sopra, camp (vistoso, eccessivo, pretenzioso). Quando le avanguardie intellettuali dello stile riprendono ciò che era considerato kitsch, ridisegnandolo e rivalutandolo, ecco che abbiamo il camp e con esso il ritorno al fenomeno moda.

Questo è quanto è successo ai nostri nanetti anche se, dobbiamo dire, che in qualsiasi periodo storico sono molte le aziende che li hanno sempre prodotti e molti i negozi che li hanno sempre venduti con grande soddisfazione. Di moda si o di moda no, possiamo affermare a ragion veduta che in realtà i nanetti da giardino non hanno mai conosciuto una vera crisi.

Tutto ciò premesso, passiamo segnalarvi una collezione Deroma, chiamata Animals & co, che parte dalla tradizione dei nanetti da giardino per estendersi ad altri personaggi come il ricco (il nostro preferito – n.d.r.), il gufo, i funghi e altri.

Sono tutti personaggi disegnati nel rispetto delle tradizioni insite nell’arte popolare, accentuandone nelle fattezze e nei colori gli aspetti legati alla simpatia e alla tenerezza. Per quanto riguarda i materiali utilizzati da Deroma per la loro realizzazione, si tratta di una miscela di argille selezionate, che, pertanto, mantengono la resistenza tipica dei prodotti in terracotta, pur essendo rifiniti con smalti di alta qualità e colori atossici.

Sono personaggi che vediamo bene in giardino ma anche ad animare gli spazi verdi sul terrazzo o in casa. Arrivati a questo punto la cosa migliore da fare è lasciarvi alla galleria fotografica dove avete la possibilità di vedere i personaggi Deroma in tutto il loro splendore.

Dicembre 2014

ROTTA DI NAVIGAZIONE:


Questo articolo ti è stato utile o potrebbe essere utile ai tuoi amici? Condividilo!

Torna all'elenco degli articoli

ricerca-articoli Ricerca articoli

Bricoliamo ha un archivio di oltre 2000 articoli tra guide, tutorial, prove e consigli su giardinaggio e fai-da-te.
Utilizza la ricerca per trovare ciò che ti serve!

© 2005 - 2016

Testata giornalistica iscritta al n.1/14 Registro Stampa del Tribunale di Pavia con provv. del Presidente del Tribunale 21 luglio 2014. - Dir. Resp. Mauro Milani
SAGA sas P.I.0142366495