Bricoliamo.com

Notizie di mercato

Le grandi insegne: Brico Io, il volto brico di Coop

Brico Io
Questo articolo è utile o potrebbe essere utile ai tuoi amici? Condividilo!

Marketing Trend, società depositaria del marchio Brico Io, nasce nel 1987 per iniziativa di alcuni imprenditori privati esperti di grande distribuzione e, dall’anno successivo, è operativa con il primo centro del fai da te. Nel 1989 Coop Lombardia entra nel capitale sociale dell’azienda e, nell’arco di sei anni, ne acquisisce il controllo totale. Un intervento, quello della cooperativa del circuito Coop Italia, che ha consentito a Marketing Trend di fare il salto di qualità: da catena regionale a operatore di rango nazionale, con una gestione tipica delle imprese del dettaglio specializzato moderno, uno sviluppo incentrato sull’attivazione di punti vendita sia di proprietà sia in franchising (il primo negozio in affiliazione risale al 1990) e un format distintivo, ma non rigido.

I Brico Io si sviluppano su superfici comprese fra i 1.000 e i 2.500 mq e propongono tutti un’offerta completa – dalle 25mila alle 35mila referenze delle migliori marche e a marchio commerciale Brico Io – nei vari segmenti del fai da te e della piccola manutenzione casa e giardino, con particolare attenzione agli aspetti decorativi, così da soddisfare anche le esigenze di un pubblico femminile.

Una crescita costante di Marketing Trend in termini sia di fatturato alle casse – ha raggiunto i 143 milioni di euro nel 2005 (+25,4% sul 2004) – sia di consistenza della rete di vendita, oggi composta da 61 centri Brico Io (erano 53 nel 2004), dei quali 19 a gestione diretta e 42 in franchising.

LA STORIA DI BRICO IO IN CIFRE

ANNO FATTURATO
(milioni di euro)
NR. BRICO IO
(Diretti)
NR. BRICO IO
(Franchising)
2000  36,15 9 10
2001  52,50 9 17
2002  65,00 11 21
2003  86,00 14 25
2004  113,00 17 36
2005  143,00 19 42

“Il forte orientamento al mercato della nostra struttura – sottolinea Claudio Gola, presidente di Marketing Trend – e la fattiva collaborazione con i nostri partner franchisee costituiscono una solida base per proseguire nel nostro percorso di crescita, che dovrebbe portarci nel 2009 a raggiungere le 100 unità Brico Io in tutta Italia”.

IL FORMAT BRICO IO

Per meglio adattarsi alla realtà italiana, fatta da oltre ottomila comuni, il format Brico Io si sviluppa su una superficie compresa fra i 1.000 e i 2.500 mq e, a seconda dell’ubicazione e della consistenza del bacino d’utenza su cui può contare, svolge funzioni di vicinato o d’attrazione.

L’offerta di ogni Brico Io si compone di un numero variabile di referenze – da 25mila a 35mila – suddivise in 15 reparti: accessori auto, accessori casa, arredo bagno, colle e piccola edilizia, complementi d’arredo, decorazione, elettricità, ferramenta, giardinaggio, idraulica, illuminazione, legno, scaffali, utensileria, vernici, integrati in alcuni punti vendita da un’offerta di accessori per animali.

Si tratta prevalentemente di prodotti di marca, ma è in costante ampliamento la proposta a marchio commerciale Brico Io, che si caratterizza per l’ottimale rapporto qualità/prezzo e che già presidia merceologie come le vernici, le lampadine e i concimi liquidi per piante. È la profondità dell’offerta, non l’ampiezza, a variare in funzione delle dimensioni del singolo punto vendita e della concorrenza su piazza. Ciò fa sì che i Brico Io presentino sempre un display ottimale e riescano a massimizzare le vendite.

Il lay out dei Brico Io è organizzato per universi: quello maschile, ove sono raggruppate tutte le merceologie più tecniche, indirizzate alla clientela maschile, e quello femminile, ove trovano spazio gli articoli per la decorazione della casa e del giardino. L’ubicazione delle singole merceologie è resa immediatamente percepibile dalla segnaletica di reparto, posizionata all’inizio di ogni corsia, che prevede grandi cartelli, ingentiliti da disegni, ciascuno in un colore diverso. All’ingresso di ciascun Brico Io una zona promozionale è destinata all’esposizione delle merci in offerta speciale, in base a un calendario che prevede 12 iniziative l’anno, differenziate secondo la stagionalità.

È inoltre in via di realizzazione, in tutti i centri ove lo spazio lo consenta, un’area destinata allo svolgimento dei corsi e delle dimostrazioni tecniche e di prodotto. Classica la gamma dei servizi offerti dai centri Brico Io: spazia dal taglio legno alle cornici su misura, al tintometro.

Mediamente ogni Brico Io è dotato di tre casse, è gestito da un team di addetti di consistenza variabile in funzione del fatturato del singolo negozio, coordinati da un responsabile di punto di vendita, osserva un orario d’apertura variabile a seconda del contesto (tiene conto delle abitudini d’acquisto della clientela locale) ed è servito da un parcheggio comodamente accessibile.

IL FRANCHISING BRICO IO

“La formula d’affiliazione Brico Io esalta le capacità imprenditoriali del singolo – afferma Eugenio Diomedi, responsabile settore franchising di Marketing Trend –. Pur entrando a far parte di una catena, il nostro partner commerciale mantiene, infatti, il pieno controllo della sua attività. La particolarità gestionale dei centri Brico Io, siano essi a gestione diretta o affiliati, consiste proprio nel fatto d’armonizzare elementi d’accentramento delle decisioni, con altri di autonomia operativa del punto vendita”.

Nella proposta di franchising di Marketing Trend sono accentrate le funzioni più specialistiche, ossia quelle della direzione marketing: definizione e costante aggiornamento dell’assortimento base e del mix dei prezzi, elaborazione delle campagne promozionali stagionali e dei relativi supporti pubblicitari, negoziazione delle condizioni d’acquisto con i fornitori, elaborazione e aggiornamento del software gestionale.

Marketing Trend opera dunque come unità centrale di marketing e d’acquisto orientata al mercato, che offre ai franchisee un servizio organizzativo e funzionale a tutto tondo, improntato alla celerità decisionale, alla snellezza della struttura e al rapporto diretto con i singoli partner. Il rapporto contrattuale tra sede e l’affiliato è improntato alla massima trasparenza: nessun onere aggiuntivo è applicato al costo d’acquisto delle merci, a testimonianza del fatto che l’obiettivo che accomuna franchisor e franchisee è massimizzare le vendite (sell out), non spingere gli acquisti (sell in).

“Non dimentichiamo – conclude Diomedi – che il nostro sistema gestionale, particolarmente duttile e improntato all’efficienza, garantisce un punto di pareggio del negozio su livelli di vendita assai contenuti e ritorni particolarmente allettanti: a fronte di un fatturato medio annuo di 2,5 milioni di euro, infatti, il margine lordo di un Brico Io ammonta a 750mila euro”.

Marzo 2006

Aggiornamento gennaio 2018:

Marketing Trend, nel 2016 ha ceduto il passo a Bricoio, nel senso che la società proprietaria dell’insegna Bricoio ha preso lo stesso nome dell’insegna stessa.

Non solo, oltre ad aver aumentato il numero dei negozi che sono 122, dei quali 67 diretti, ha completamente rimodernato l’immagine coordinata e reinventato parzialmente anche l’assortimento dei punti vendita. Iniziata con la collaborazione con l’Isola dei Tesori, partner con il quale ha ideato un corner dedicato al Pet, iniziative di questo genere si sono ampliate e oggi all’interno di un Brico io possiamo trovare L’Outlet del Casalingo, in collaborazione con Kasanova, e da pochissimo “Bella Casa”, uno spazio dedicato all’arredo, studiato e realizzato in esclusiva da 13casa.com.

Con il Consorzio Bricolife ha creato Sistema, un’aggregazione commerciale, che, a inizio 2018 dara vita all’Innovation Day, l’evento dedicato all’incontro tra le aziende produttrici ed i buyer delle diverse insegne di Sistema, organizzato in collaborazione con Made4Diy.

ROTTA DI NAVIGAZIONE:

Attualità e notizie sulla grande distribuzione brico italiana le potete trovare nel web magazine www.diyandgarden.com



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Torna all'elenco degli articoli

ricerca-articoli Ricerca articoli

Bricoliamo ha un archivio di oltre 2000 articoli tra guide, tutorial, prove e consigli su giardinaggio e fai-da-te.
Utilizza la ricerca per trovare ciò che ti serve!