Bricoliamo.com

Tecniche di semina

Una volta preparato il terreno del nostro orto e acquistati i semi delle colture che vogliamo vedere crescere rigogliose, dobbiamo scegliere quale tecnica utilizzare per la semina. Ne esistono diverse, di seguito vi illustriamo le più comuni.

Semina a spaglio:

Metodo antico che prevede lo spargimento dei semi in maniera uniforme per tutta la superficie del terreno da coltivare.
Si può eseguire anche mischiando i semi con terriccio e sabbia , una volta sparsi sul terreno, si ricopre con uno strato leggero di terriccio.
Adatto soprattutto a semi molto piccoli e ortaggi tipo insalate.

Semina a file o righe:

Si effettuano dei solchi paralleli al terreno, solitamente con una piccola zappetta o una paletta da giardinaggio, si dispongono i semi ad una distanza variabile in base alla coltura designata e si ricopre con la terra divelta ai lati.
Questa tecnica richiede più spazio in lunghezza, meglio se si dispone di strisce di terreno, ma permette una miglior manutenzione delle piantine sia per eliminare le erbacce sia per facilitare la rincalzatura.
Adatta a quasi tutti i tipi di ortaggi.

Semina a postarelle:

Si creano delle buchette disposte in file, equidistanti tra loro, in cui vengono posizionati 3-4 semi non troppo in profondità. Si ricopre poi il tutto senza pressare il terreno, e si rastrella.
Quando innaffierete le piantene abbiate cura di farlo con molta attenzione, a pioggia leggera.
Una volta cresciute le piantine si procede alla selezione della più forte, eliminando le altre.
È bene mantenere la superficie delle buchette con terrà smossa e mai compatta, questa tecnica si presta per colture con germinazioni deboli e delicate, come ad esempio legumi, angurie, zucche, meloni, ecc.

Semina a strisce:

Si divide il terreno destinato alla coltivazione in strisce separate da un solco non coltivato destinato al passaggio o all’irrigazione. Su ciascuna striscia si semina a spaglio o postarella ciò che si vuole.

Semina a cassone ( o semenzaio):

Ottimale per velocizzare i tempi di germogliatura o velocizzare i tempi di crescita degli ortaggi.
Si effettua in cassette chiuse o in serra e consente di mantenere una temperatura più elevata. Con questa tecnica si possono ottenere colture precoci di piante da trapianto come pomodori, melanzane, peperoni, ecc.

ROTTA DI NAVIGAZIONE:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



Questo articolo ti è stato utile o potrebbe essere utile ai tuoi amici? Condividilo!

Torna all'elenco degli articoli

ricerca-articoli Ricerca articoli

Bricoliamo ha un archivio di oltre 2000 articoli tra guide, tutorial, prove e consigli su giardinaggio e fai-da-te.
Utilizza la ricerca per trovare ciò che ti serve!