Come essiccare le rose

Se avete delle rose in giardino, cosa che vi auguriamo e consigliamo per la loro nota bellezza, non lasciatele sfiorire inutilmente, una volta essiccate potranno essere utilizzate per lussuose decorazioni della casa o della tavola. Un centro tavola di rose rosse il giorno di Natale o in qualsiasi altra ricorrenza, farà un grande effetto su tutti gli invitati. Impariamo quindi come fare ad essiccare le rose mantenendo intatta la loro bellezza e i loro colori. In primo luogo è bene farle seccare il più rapidamente possibile, quindi, una volta raccolte, dovete legare i gambi con del filo di ferro facendone un mazzo.

Appendete i mazzi così composti sopra una fonte di calore (una stufa o un termosifone) o comunque in un ambiente asciutto, avendo cura di appenderli con il fiore rivolto verso il basso (a testa in giù). Nel giro di pochi giorni noterete le rose rimpicciolirsi e schiudersi leggermente fino a raggiungere la completa essiccazione. Non appena le rose saranno completamente secche spruzzate sui petali della normale lacca per capelli e riponetele in un luogo buio e asciutto fino a che non deciderete di utilizzarle: in questo modo preserverete perfettamente il loro colore.

Le varietà più indicate per l’essiccazione sono gli ibridi di Tea, di Floribunda e le Vecchie Rose. Scegliete sempre quelle con i colori più intensi come il rosso scarlatto e il giallo.

ROTTA DI NAVIGAZIONE:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



Questo articolo ti è stato utile o potrebbe essere utile ai tuoi amici? Condividilo!

Torna all'elenco degli articoli

ricerca-articoli Ricerca articoli

Bricoliamo ha un archivio di oltre 2000 articoli tra guide, tutorial, prove e consigli su giardinaggio e fai-da-te.
Utilizza la ricerca per trovare ciò che ti serve!