Search form
La-stanza-di-desy-decorazione-creatività A cura di Desirée Duca

Fai da te un fiore di carta

fiore-carta-a
Questo articolo ti è stato utile o potrebbe essere utile ai tuoi amici? Condividilo!

In attesa della bella stagione e dei profumati bouquet primaverili con cui abbellire casa, ho deciso di proporvi un’alternativa cartacea per stuzzicare fantasia e manualità.

Su internet troverete mille modi per realizzare fiori di carta, la cosa fondamentale è la progressione dei petali e la scelta della carta. Una carta morbida e di basso spessore (grammatura) sarà più facile da lavorare.

Per rendere il nostro fiore più elegante (o all’occorrenza più divertente) vi mostrerò anche una delle tecniche che uso per decorare la carta partendo da un foglio bianco e una vaschetta di plastica in polistirolo per alimenti, quella che di solito i supermercati usano per sigillare carne e pesce, dalla quale ricaveremo un timbro. Ma procediamo con ordine.

Materiali occorrenti:

  • fogli di carta
  • colori acrilici
  • una vaschetta ben lavata e asciugata di polistirolo per alimenti
  • bastoncini per spiedini
  • forbici
  • matita
  • piattino per i colori (nel mio caso una piastrella bianca)
  • pennellino
  • acqua
  • pistola per colla a caldo
  • filo di ferro rigido o penna a sfera scarica

Partiamo con la decorazione del foglio di carta.

Potete usare sia carta normale che cartoncino, la procedura è la stessa per entrambi. Per decorare la carta userò un timbro fai da te, realizzato con la vaschetta per alimenti che avevo a casa (quella del pollo per intenderci)che ho precedentemente lavato e asciugato bene. Questo materiale si presta perfettamente alla realizzazione di timbri perché poroso, tipo una spugna rigida, e facilmente modellabile.

Iniziamo realizzando a matita un disegno sulla superficie della vaschetta. In questo caso voglio realizzare una texture e non un disegno quindi non mi occorre essere precisa anzi, vedrete che più irregolare saranno le linee più bello sarà l’effetto finale sulla carta.

Se avessi voluto un disegno preciso, come un logo o una scritta avrei dovuto usare un piccolo pennarello a punta fine per tracciare con mano leggera il disegno.

Come vedete dal filmato, ho deciso di fare una scacchiera così da avere una texture a quadrettini; traccio le varie linee perpendicolari facendole sempre più vicine così da avere un effetto progressivo. Come vi dicevo non siate precisi l’effetto sarà molto bello.

Ora con un filo di ferro rigido, ma dalla punta arrotondata, (potete anche utilizzare una vecchia penna a sfera senza inchiostro o qualsiasi altra punta o punteruolo abbiate in casa), ripassate le linee calcando. Come potete notare il timbro sarà in negativo ossia verranno stampate le parti non tracciate a matita, questo è importante da tener presente nella decisione del soggetto che si vuol realizzare.

Ora ritagliamo il timbro stando vicini ai bordi del disegno. Dopo di che ricaviamo sempre dalla vaschetta un rettangolo  di almeno un centimetro più largo del nostro disegno e incolliamo al centro il nostro disegno. Ecco pronto all’uso il nostro timbro, non ci resta che scegliere i colori da utilizzare.

Prendiamo l’acrilico, il piattino, o la piastrella nel mio caso,  mettiamo una punta di colore e diluiamola parecchio con l’acqua. Ora prendiamo il nostro foglio di carta o il cartoncino e disponiamolo sopra ad un cartoncino per proteggere la superficie di lavoro.

Intingiamo nell’acrilico diluito il nostro timbro; giratelo e controllate che non ci sia troppo colore, in quel caso basta tamponarlo leggermente con della carta assorbente.

Portiamolo sopra il foglio e con una leggera pressione tamponiamo il foglio più volte.

Possiamo cambiare colore, tonalità, tipologia di timbro o usare in abbinamento il pennello.  Libero sfogo alle texture che più vi piacciono.

Una volta che il risultato vi soddisfa lasciamo asciugare qualche minuto e giriamo il foglio decorato. Con la matita disegniamo 5 petali a goccia grandi, 4-5 medi e 4 piccoli. I petali più grandi tagliateli in modo che abbiano una base dritta e non a punta come gli altri petali, servirà per “abbracciare” meglio gli altri petali.

Una volta ritagliati i petali tagliate una strisciolina lunga 4-5 cm  e alta 1-2 cm, che ci servirà come pistillo centrale.

Ora prendiamo lo stecco per spiedini, volendo potete colorarlo con gli acrilici e il pennello, io personalmente adoro il contrasto con il legno quindi lo lascerò inalterato.

Quando la colla a caldo arriva a temperatura sporchiamo appena, ne serve pochissima, un lembo della strisciolina e arrotoliamola intorno alla punta piatta dello stecchino, fissiamola con un altro pochino di colla e passiamo ai petali più piccoli.

Attacchiamoli a croce o stella allo stecchino, appena sopra alla strisciolina arrotolata, attacchiamone uno alla volta, senza fretta (e attenti a non scottarvi con la punta della pistola della colla), mettendo sempre pochissima colla e piegando leggermente il petalo verso l’esterno così che si formi una fossetta al centro del petalo che lo renda più simile ai petali veri.

Una volta attaccati i piccoli passiamo ai medi, posizionandoli a raggera e scendendo di qualche millimetro ogni petalo, questo per ingrandire il calice del fiore.

Facciamo lo stesso con i più grandi, posizionandoli negli spazi vuoti tra un petalo medio e l’altro.

Pieghiamo un po’ i petali verso l’esterno e verso l’alto ed ecco il nostro fiore di carta decorata.

Potete divertirvi a creare mille texture diverse oppure farli in tinta unita, oppure aumentando le dimensioni o il numero di petali, non c’è limite alla fantasia, potete realizzare un intero bouquet da usare come centro tavola in attesa dei fiori veri del vostro balcone o giardino.

ROTTA DI NAVIGAZIONE:

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



Questo articolo ti è stato utile o potrebbe essere utile ai tuoi amici? Condividilo!

Torna all'elenco degli articoli

ricerca-articoli Ricerca articoli

Bricoliamo ha un archivio di oltre 2000 articoli tra guide, tutorial, prove e consigli su giardinaggio e fai-da-te.
Utilizza la ricerca per trovare ciò che ti serve!

© 2005 - 2016

Testata giornalistica iscritta al n.1/14 Registro Stampa del Tribunale di Pavia con provv. del Presidente del Tribunale 21 luglio 2014. - Dir. Resp. Mauro Milani
SAGA sas P.I.0142366495