Origami: forma base G

Anche in questo caso, come per la forma base D, si richiede una certa pratica nella realizzazione delle contropieghe. La differenza tra le due forme base è che, mentre nella D il risultato finale è un nuovo quadrato, nella forma base G si deve giungere ad un triangolo. Le figure che si possono ottenere da questa forma base sono la farfalla, la genziana, il dado e altre.

Fig. 1 Dopo aver eseguito cun cura le tracce centrali indicate in fugura, effettuare due contropieghe in modo da far combaciare perfettamente A con B e D con C. I punti centrali dei lati AB e DC si incontreranno quindi al centro della figura.

 

Fig. 2 Ecco il triangolo formato. Chiameremo E la nuova punta venutasi a creare.

 

 

ROTTA DI NAVIGAZIONE:

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



Questo articolo ti è stato utile o potrebbe essere utile ai tuoi amici? Condividilo!

Torna all'elenco degli articoli

ricerca-articoli Ricerca articoli

Bricoliamo ha un archivio di oltre 2000 articoli tra guide, tutorial, prove e consigli su giardinaggio e fai-da-te.
Utilizza la ricerca per trovare ciò che ti serve!