La Tape Art: protagonista il nastro adesivo

Tra le moderne forme d’arte che traggono ispirazioni e materiali dal mondo comune, certamente deve essere annoverata la Tape Art. Utilizzando il nastro adesivo colorato normalmente usato per le riparazioni sia elettriche che idrauliche, questa scuola di artisti realizza opere, spesso tridimensionali, di straordinario livello artistico ed emozionale.

L’attenzione dei primi artisti per il nastro adesivo risale alla metà degli anni ’40, ma la Tape Art in quanto espressione di un movimento artistico-culturale dovrà aspettare gli anni ’80 per essere riconosciuta in quanto tale. Oggi la Tape Art è una realtà e può vantare tra i suoi maestri artisti di caratura internazionale come David Ter-Oganyan, giovane russo che simula, avvolgendo lattine di Coca, cronometri e altri oggetti di uso comune con nastro adesivo, delle bombe per rappresentare la paura di un nemico invisibile, il terrorismo, la guerra, l’antiglobalismo e la critica al capitalismo.

Molto interessanti sono le installazioni dello svizzero, nato a Zurigo nel 1968, Nic Hess, che usa i suoi nastri di colori diversi per animare muri, soffitti e pavimenti con giochi di forme e colori. Lo scozzese Jim Lambie sempre con il nastro adesivo realizza delle vere e proprie passeggiate policrome, allo stesso modo lavora Kerstin Finger, ventiseienne tedesco nato a Francoforte, che, peraltro, ha condotto anche un interessante studio del nastro adesivo nella grafica e nel design segnalando ben 211 utilizzi differenti.

Una forma d’arte che anche in Italia sta crescendo e si sta sempre più facendo conoscere con eventi, mostre e manifestazioni. Ricordiamo la mostra Brake and Take di David Ter-Oganyan organizzata dalla Prometeogallery di Milano nel 2006 o l’appuntamento con la cultura urbana di SignJam, organizzato da Metaflow che, nel 2006, portò a Milano, per un workshop dal titolo “Get stuck to it” sull’uso del nastro adesivo, Kerstin Fingers.

Un altro evento molto importante per la Tape Art è infine Citytape organizzato da Henkel coinvolgendo svariati licei artistici e istituti d’arte in varie città italiane e stimolando gli studenti a cimentarsi in opere di Tape Art su un tema specifico che cambia di anno in anno.

Maggio 2007

Nella foto un’opera di Nic Hess

Rotta di navigazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



Questo articolo ti è stato utile o potrebbe essere utile ai tuoi amici? Condividilo!

Torna all'elenco degli articoli

ricerca-articoli Ricerca articoli

Bricoliamo ha un archivio di oltre 2000 articoli tra guide, tutorial, prove e consigli su giardinaggio e fai-da-te.
Utilizza la ricerca per trovare ciò che ti serve!