Bricoliamo.com

Decorare con lo stencil

Questo articolo è utile o potrebbe essere utile ai tuoi amici? Condividilo!

Il grande vantaggio dello stencil è quello di essere una tecnica veramente alla portata di tutti. Trattandosi di lavorare lo spazio all’interno di una mascherina già sagomata, non occorre avere alcuna abilità nell’uso dei pennelli ne sensibilità artistica. Serve solo buon gusto nell’uso delle tinte e un’idea di come intendiamo disporre i motivi ornamentali nello spazio che vogliamo decorare. La tecnica si presta egregiamente sia alla decorazione delle pareti, sia quella di manufatti in legno (cassapanche, credenze, sedie, ecc).

Avendo già a disposizione la mascherina, che si può scegliere e acquistare in molti centri fai da te, colorifici o negozi di belle arti, è necessario avere diversi pennelli da stencil, caratteristici per la loro forma tronca che permette di dare il colore a tampone.

I colori che consigliamo di utilizzare sono quelli acrilici, ad acqua, molto versatili, coprenti e sovrapponibili. Se voleste usare lo smalto tenete conto che una volta asciutto sarà impossibile scioglierlo. Il tempo per l’asciugatura è di pochi minuti, si può abbreviare ulteriormente questo tempo aiutandosi con l’aria calda di un asciugacapelli.

Una volta deciso il luogo in cui eseguire una decorazione a stencil si devono scegliere i colori che vogliamo applicare. In generale è bene non esagerare nella quantità di tinte diverse. Il risultato più elegante normalmente lo si ottiene con due colori della stessa tonalità. Naturalmente la scelta dei colori sarà diversa sulla base dell’ambiente che vogliamo decorare: è ovvio che la camera dei bambini avrà colori più vivaci della nostra camera da letto.

Dopo aver scelto mascherina e colori possiamo iniziare. Tracciamo un segno sulla parete con la matita utilizzando una livella a bolla come riga, in modo da essere sicuri di posizionare la mascherina ben diritta. Fissiamo la mascherina al muro con del nastro adesivo in carta, in modo da non rovinare la pittura della parete. Nel caso vogliate migliorare l’adesione della mascherina, in modo da essere certi di evitare errori e sbavature, spruzzate un po’ di colla spray riposizionabile sul retro della mascherina.

A questo punto intingiamo il pennello, già leggermente umido, nel colore. Prima di appoggiarlo sulla mascherina verifichiamo su un cartoncino che non sia intriso troppo ed eventualmente scarichiamolo un po’. Riempiamo gli spazi procedendo dal bordo della mascherina verso il centro e mai in senso opposto, altrimenti le setole si infilerebbero sotto i bordi dell’acetato creando sbavature.

Coloriamo prima tutte le parti dello stesso colore e, solo una volta asciutto, passiamo al secondo colore e così via. Se si desidera dare un aspetto di consumato o vecchio alla pittura, basta dipingere con un pennello molto scarico di colore, in modo che la pittura non risulti compatta ma lasci trasparire la superficie sottostante.

Una volta asciutti i colori si stacca la mascherina e la si riposiziona a fianco della parte già decorata, sempre seguendo la linea di allineamento. Poi si dipinge come si è fatto per la parte precedente. Al termine del lavoro una normale stanza si trasformerà in un locale assai più personale.

ROTTA DI NAVIGAZIONE:

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Torna all'elenco degli articoli

ricerca-articoli Ricerca articoli

Bricoliamo ha un archivio di oltre 2000 articoli tra guide, tutorial, prove e consigli su giardinaggio e fai-da-te.
Utilizza la ricerca per trovare ciò che ti serve!