L’ALLUMINIO, UN MATERIALE DOCILE

Questo articolo ti è stato utile o potrebbe essere utile ai tuoi amici? Condividilo!

Non è un caso che negli ultimi decenni si siano moltiplicati gli impieghi dell’alluminio in svariati prodotti destinati alla casa: dai serramenti agli scorrevoli per tende, dai portoncini alle ringhiere per balconi, a tutta una serie di accessori: paraspigoli, maniglie, modanature, rivestimenti, ecc. Il fatto è che questo materiale oltre ad essere facile da lavorare ed economico, può essere adoperato senza bisogno di rifinitura, soprattutto nel caso sia trattato mediante anodizzazione.

L’alluminio è un metallo leggero ma resistente, con un aspetto grigio argento a causa del leggero strato di ossidazione che si forma rapidamente quando è esposto all’aria e che previene la corrosione in quanto non solubile. L’alluminio ha un peso specifico di circa un terzo dell’acciaio, o del rame; è malleabile, duttile e può essere lavorato facilmente; ha una eccellente resistenza alla corrosione e durata. Inoltre non è magnetico, non fa scintille, ed è il secondo metallo per malleabilità e sesto per duttilità.

I negozi di ferramenta e i centri fai da te più specializzati sono attrezzati per rispondere alle esigenze del privato e si possono quindi trovare agevolmente barre di alluminio lunghe dai 2 ai 4 metri, che per la varietà dei profili e degli spessori si adattano alle più diverse esigenze. Gli stessi profili sono in versione anodizzata o lucida. La differenza di prezzo tra le due soluzioni è minima, ma mentre il grezzo si ricopre in superficie di una patina grigiastra dovuta all’ossidazione e quindi deve essere periodicamente pulito, l’alluminio anodizzato mantiene inalterato nel tempo il suo aspetto brillante, piacevole a vedersi e inattaccabile dagli agenti atmosferici.

L’alluminio non è un materiale durissimo e, in spessori limitati, si presta facilmente alla torsione, ma questo più che uno svantaggio è un pregio che aumenta la sua possibilità di essere lavorato. Per le strutture soggette a carichi pesanti o facili a deformarsi è bene usare una lega più forte, il duralluminio. Anche la lamiera si trova in tipi e spessori diversi: grezza, anodizzata color oro o bronzo, lucida o satinata. I formati sono in genere di 2 x 2 metri o 1 x 1 e vengono venduti a peso. Esiste poi la lamiera forata, che riproduce diversi disegni e serve per i copritermosifoni, le antine degli armadietti e altre situazioni in cui si intende introdurre un decoro.

Nella foto: un orologio in alluminio di MULTIMECC ITALIA

Rotta di navigazione


Questo articolo ti è stato utile o potrebbe essere utile ai tuoi amici? Condividilo!

Torna all'elenco degli articoli

ricerca-articoli Ricerca articoli

Bricoliamo ha un archivio di oltre 2000 articoli tra guide, tutorial, prove e consigli su giardinaggio e fai-da-te.
Utilizza la ricerca per trovare ciò che ti serve!