Search form
La-stanza-di-desy-decorazione-creatività A cura di Desirée Duca

Jack’o Lantern: leggenda di Jack Lanterna

intagliare-la-zucca
Questo articolo ti è stato utile o potrebbe essere utile ai tuoi amici? Condividilo!

In origine non era affatto una zucca bensì una rapa.

La leggenda irlandese da cui nasce questa tradizione, vuole che secoli fa un fabbro, avaro e ubriacone, ma molto scaltro, vendette la sua anima al diavolo per la ricchezza.

Giunto il momento in cui il Diavolo volle riscattare la sua anima, Jack con uno stratagemma ingannò il Diavolo, chiedendo un’ultima birra alla locanda del paese. Il Diavolo non avendo denari si trasformò in una monetina che prontamente il fabbro infilò nel portamonete accanto ad una croce d’argento così che il Diavolo non potè più riacquistare le sue sembianze. Jack allora propose a sua volta un patto e si fece abbonare altri 10 anni di vita sfrenata.

Passati anche questi anni, il fabbro astuto, trovò un secondo stratagemma per gabbare il Demonio. Questa volta chiese di cogliergli una mela prima di prendere la sua anima e nonostante il precedente incontro, il Diavolo acconsentì e nel momento in cui toccò la mela rimase intrappolato perché Jack di nascosto aveva inciso una croce sul tronco della pianta di mele.

Anche questa volta propose al Diavolo un patto: in cambio della rinuncia, per sempre, di prendere la sua anima lui lo avrebbe liberato; così fu.

Libero dalla sorte funesta visse i giorni che gli restavano senza preoccuparsi di una buona condotta e commise tanti atti malvagi.

Il giorno che morì però si vide chiudere in faccia le porte del Paradiso e non sapendo dove andare bussò alle porte dell’Inferno .

Il Diavolo contento di prendersi questa rivincita lo scacciò in malo modo e felice di mantenere il patto stipulato, lo lasciò libero di vagare da solo, per sempre, nel freddo e buio limbo, in compagnia solo di un tizzone ardente dell’inferno.

Jack che non poteva afferrarlo con le mani lo raccolse e lo mise dentro alla rapa che stava mangiando e da allora vaga desolato, con questa lanterna tra le mani, in cerca di un luogo per riposare.

La tradizione irlandese vuole che si intaglino le macabre luminarie con le rape e si posino fuori dalla porta il 31 Ottobre per evitare che nel giorno in cui i confini con il regno dei morti si assottiglia, Jack possa pensare che la loro casa sia il posto adatto per il suo riposo.

A fine ‘800 quando gli Irlandesi emigrarono negli Stati Uniti portarono con loro questa usanza, ma non trovando molte rape pensarono di usare delle zucche non commestibili, perché quasi prive di polpa. Con il tempo sono arrivate le classiche zucche arancioni anch’esse non adatte ad essere mangiate, ma perfette per essere intagliate.

ROTTA DI NAVIGAZIONE:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



Questo articolo ti è stato utile o potrebbe essere utile ai tuoi amici? Condividilo!

Torna all'elenco degli articoli

ricerca-articoli Ricerca articoli

Bricoliamo ha un archivio di oltre 2000 articoli tra guide, tutorial, prove e consigli su giardinaggio e fai-da-te.
Utilizza la ricerca per trovare ciò che ti serve!

© 2005 - 2016

Testata giornalistica iscritta al n.1/14 Registro Stampa del Tribunale di Pavia con provv. del Presidente del Tribunale 21 luglio 2014. - Dir. Resp. Mauro Milani
SAGA sas P.I.0142366495