Bricoliamo.com

Montare una casetta in legno

casetta legno
Come montare una casetta in legno
Questo articolo è utile o potrebbe essere utile ai tuoi amici? Condividilo!

Se non lo avete fatto nel punto vendita dove l’avete acquistata, come vi abbiamo suggerito nell’articolo “Comprare una casetta in legno” che trovate nella Rotta di Navigazione, la prima cosa da fare è controllare che ci siano tutti gli elementi che la compongono: arrivare a metà del lavoro e scoprire che manca qualcosa è davvero troppo stressante. Prima di mettervi all’opera chiedetevi per l’ultima volta se davvero volete procedere da soli al montaggio della casetta oppure se è il caso di rivolgersi ad un buon falegname (il costo per il montaggio di una casetta 3×3 metri può essere compreso tra i 300 e i 500 euro).

In ogni caso la prima fase del lavoro, essendo piuttosto semplice potete tranquillamente farla da soli: si tratta di applicare due mani di impregnate a tutte le perline, i montanti e gli altri elementi di legno che andranno a comporre la casetta. La procedura è molto semplice: si tratta di carteggiare la perlina con una piccola levigatrice, rimuovere con un pennello la polvere creata dalla carteggiatura e infine, con lunghe pennellate applicare l’impregnante della tonalità che avrete scelto. Vi consigliamo l’uso di una piccola levigatrice invece del tradizionale foglio di carta vetrata perché gli elementi in legno da trattare sono molti e la sua efficacia garantisce un risultato migliore con un decimo di fatica.

Nel filmato potete vedere tutte le fasi dell’applicazione dell’impregnate a una perlina.

Se alla fine della prima mano non ne potete più di carteggiare e verniciare, procedete pure al montaggio e riservatevi la seconda mano, preceduta sempre dalla carteggiatura, a casetta montata. Quando l’impregnate sarà ben asciutto si può procedere con il montaggio della casetta. Mano alle istruzioni contenute nella confezione della casetta e si parte dalla struttura dei montanti del pavimento e laterali che devono essere fissati molto bene tra loro in modo da costituire lo scheletro della casetta.

A questo punto si procede con l’inserimento e l’incastro delle perline, aiutandosi con un mazzuolo in legno o gomma e interponendo sempre tra essa e la perlina da battere un pezzo di legno di almeno due centimetri di spessore. Procedete in questo modo fino alla completa costruzione delle quattro pareti. Il passo successivo riguarda il tetto che deve essere costruito affiancando le assi predisposte all’uopo, inchiodandole ai montanti. Il tetto potrà poi essere ricoperto con una guaina bituminosa normalmente già dotata di adesivo. Se il solo adesivo non dovesse tranquillizzarvi procedete con qualche chiodino a testa larga.

Solo alla fine si procederà con il pavimento, sempre che sia previsto: esistono infatti alcuni modelli di casette in cui il pavimento in legno non è previsto. E’ molto probabile che dovrete procedere al taglio in misura delle assi destinate alla pavimentazione, fatelo con grande cura prendendo le misure al millimetro. Nella Galleria fotografica qui sotto potete vedere alcune fasi del montaggio.

ROTTA DI NAVIGAZIONE:

Un commento:

  1. Elizabeth ha detto:

    Avete qualche falegname che mi potete raccomandare per la posa di una casetta di legno a Roma? Stiamo impazzendo per montarla… Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Torna all'elenco degli articoli

ricerca-articoli Ricerca articoli

Bricoliamo ha un archivio di oltre 2000 articoli tra guide, tutorial, prove e consigli su giardinaggio e fai-da-te.
Utilizza la ricerca per trovare ciò che ti serve!