PREGI E DIFETTI DELL’ACCIAIO

L’acciaio che normalmente abbiamo in cucina sotto forma di piano di lavoro, lavello o pentole e casseruole è una lega formata da ferro, carbonio (0,1-0,5%), cromo e nichel. Sono proprio questi ultimi due elementi a rendere l’acciaio inossidabile rimanendo praticamente inalterato nel tempo. La percentuale di cromo e nichel presente nell’acciaio può variare e costituire un parametro di classificazione dei vari tipi di acciaio. Per esempio l’acciaio inox 18/10 è composto con un 18% di nichel e un 10% di cromo; normalmente la quantità di cromo può variare dal 12 al 30%, mentre quella di nichel può arrivare anche al 35%.

Il pregio più importante dell’acciaio inossidabile riguarda la sua durevolezza, proprio perché solido e resistente alla corrosione. E’ un materiale molto igienico perché si può lavare con grande facilità, anche se si devono seguire alcune precise avvertenze. Per pulire una superficie in acciaio inox usate sempre della semplice acqua e sapone oppure detersivo neutro, strofinandolo con una spugna sintetica e seguendo il verso della satinatura. Dopo l’insaponatura, risciacquate con cura, con abbondante acqua e asciugate la superficie con un panno morbido, meglio se in microfibra.

Asciugare l’acciaio dopo averlo lavato è sempre molto importante perché altrimenti, con il tempo, potrebbe scolorire e chiazzarsi. Non lasciatelo mai a contatto per lungo tempo con sostanze come il succo di limone, l’acqua salata o l’aceto.

Attenzione! Non usate mai detersivi che contengono cloro o suoi composti e non usate mai pagliette metalliche, sostanze abrasive e detersivi in polvere. L’eventuale formazione di macchie causate da un’acqua con un forte contenuto di calcare, devono essere eliminate usando i prodotti specifici per l’acciaio inox, seguendo le indicazioni riportate sulla confezione. Se siamo invece in presenza di macchie di calcare o di altro, particolarmente ostinate usate dell’aceto bianco bollente oppure dell’alcool denaturato, strofinandolo con un panno morbido.

Per quanto riguarda in particolare l’acquisto di una pentola in acciaio è bene sapere che questo materiale non è un buon conduttore di calore, distribuendolo in maniera non uniforme. La soluzione è quella di aumentare lo spessore della pentola, rendendola però troppo pesante e poco maneggevole. Per questo motivo molti produttori dotano le loro linee di maggior pregio di un fondo costituito da strati di acciaio ed altri materiali che conducono meglio il calore. Naturalmente cambia il costo.

Nella foto: la linea Gran Cuisine della Pinti Inox

Rotta di navigazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



Questo articolo ti è stato utile o potrebbe essere utile ai tuoi amici? Condividilo!

Torna all'elenco degli articoli

ricerca-articoli Ricerca articoli

Bricoliamo ha un archivio di oltre 2000 articoli tra guide, tutorial, prove e consigli su giardinaggio e fai-da-te.
Utilizza la ricerca per trovare ciò che ti serve!