IL VETRO

Dopo aver scelto il materiale (legno, alluminio o PVC) della finestra che si intende installare, bisogna porre la giusta attenzione sul grande protagonista del serramento, cioè il vetro. La scelta del doppio vetro (vetrocamera) contribuisce in maniera sostanziale sia all’isolamento termico (con un risparmio fino al 30% delle spese di riscaldamento) che acustico (abbatte fino a 37-40 decibel di rumore), purché sia perfettamente progettato, montato e sigillato. Garanzie in questo senso possono essere offerte dalla “scheda prodotto” (contenente tutte le caratteristiche tecniche) prevista dalla legge 126 del 1991, ma che ancora pochi produttori forniscono.

In alternativa al doppio vetro è bene orientarsi verso un vetro a bassa emissività, cioè un vetro appartenente alla categoria dei riflettenti con la differenza che lascia passare la luce respingendo i raggi infrarossi. E’ particolarmente adatto per situazioni come la mansarda o per zone con forti escursioni climatiche verso il caldo o verso il freddo. Il suo costo è leggermente superiore a quello del doppio vetro.

La fotografia è derivata dall’originale Eismeer window di Stan Shebs

Rotta di navigazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



Questo articolo ti è stato utile o potrebbe essere utile ai tuoi amici? Condividilo!

Torna all'elenco degli articoli

ricerca-articoli Ricerca articoli

Bricoliamo ha un archivio di oltre 2000 articoli tra guide, tutorial, prove e consigli su giardinaggio e fai-da-te.
Utilizza la ricerca per trovare ciò che ti serve!