Bricoliamo.com

GESTIRE UN SITO WEB E’ FACILE CON DIY-CMS

Questo articolo è utile o potrebbe essere utile ai tuoi amici? Condividilo!

GESTIRE UN SITO WEB E’ FACILE CON DIY-CMS

Uno degli ostacoli più imponenti allo sviluppo di internet e delle strategie di marketing e comunicazione in internet nelle aziende italiane sta nella complessità della gestione del proprio sito e soprattutto degli aggiornamenti del proprio sito. Normalmente le aziende si “fanno fare” il sito da un web master o da un’agenzia, magari anche a costi molto contenuti, senza verificare nella pratica, con una dimostrazione preventiva, che cosa accadrà dopo, quando il sito, in tutta la sua bellezza sarà in linea. Nella stragrande maggioranza dei casi “dopo” succede che per qualsiasi aggiornamento, anche il più banale (modificare un testo, inserire un nuovo prodotto, pubblicare una news, ecc.) occorre chiamare il web master o il tecnico dell’agenzia che ha fatto il sito e commissionargli la variazione. Ciò significa, oltre all’emissione di una giusta fattura da parte di chi fa l’intervento, perdere anche quella tempestività che è tra le caratteristiche più importanti di internet. Questa procedura porta ad avere siti non aggiornati: basta navigare nella rete per rendersene conto, fino a spazientire le aziende che relegano internet e il proprio sito a un mero biglietto da visita virtuale … “giusto per esserci“.

E’ evidente che non può e non deve essere così. Per questo motivo, usando come base di sperimentazione il nostro bricoliamo.com abbiamo realizzato un sistema di Content Management (CMS) unico e con la fondamentale caratteristica di essere semplice, intuitivo e utilizzabile da chiunque, senza dover seguire corsi o leggere manuali. Lo abbiamo chiamato DIY-CMS, proprio per enfatizzare la logica di approccio “fai da te” alla gestione del proprio sito.

Vi raccontiamo le caratteristiche di DIY-CMS in due discorsi separati: prima descriveremo gli aspetti tecnici fondamentali e poi, a chiusura di questo articolo, vi mostreremo nella pratica la semplicità del suo utilizzo.

DIY-CMS: IL NUOVO SISTEMA PER LA GESTIONE “FAI DA TE” DEL PROPRIO SITO

Il Content Management System è un “sistema di gestione dei contenuti” e appartiene alla categoria dei sistemi software indispensabile per organizzare e facilitare la creazione e la gestione di contenuti (testi, immagini, filmati, ecc.). Tecnicamente il CMS è un’applicazione lato server, divisa in due parti: il back end, ovvero la sezione di amministrazione, che si occupa di organizzare e supervisionare la produzione del contenuto e il front end, cioè la sezione dell’applicazione che l’utente usa per realizzare fisicamente modifiche, aggiornamenti ed inserimenti.

Da un punto di vista di back end, che riguarda evidentemente le competenze dei programmatori e dei tecnici, DIY-CMS è stato sviluppato sulla piattaforma Postgres, cioè il più avanzato sistema di data base open source esistente al mondo. Questo garantisce il più alto livello di velocità e di affidabilità, il che, in parole povere, significa avere sempre i dati, o per meglio capirci i contenuti, a disposizione senza mai correre il rischio di perderli. Inoltre DIY-CMS non è stato sviluppato da CMS già esistenti, ma è stato progettato e scritto ex novo consentendo così di sfruttare appieno tutte le potenzialità offerte da Postgres.

Nascendo da un serrato, lungo e approfondito confronto tra un professionista della comunicazione (Mauro Milani) e un professionista della programmazione (Federico Campoli) il nuovo DIY-CMS è stato progettato tenendo sempre al centro le esigenze dell’utente con una versione “base” che contiene tutti gli elementi fondamentali, facilmente implementabile con funzioni specifiche richieste dalle singole esigenze di comunicazione di ogni singolo utente. Si tratta quindi di un sistema estremamente versatile e personalizzabile con un grande contenimento delle ore di lavoro necessarie e quindi anche dei relativi costi.

DIY-CMS è stato progettato anche per risolvere l’eterno conflitto tra il grafico e il programmatore. Con il primo che vorrebbe esprimere la propria creatività appieno e il secondo che invece tende a limitarlo per evitare complessità in sede di montaggio della grafica sul sistema. Nel nostro caso, il linguaggio di programmazione di DIY-CMS è stato limitato moltissimo in modo da consentire la possibilità di visualizzare grafiche anche complesse senza avere problemi o lunghi tempi di lavorazione. Molto importante è anche la soluzione che prevede che tutta la parte logica del sistema sia allocata nel database, questo porta a tre vantaggi fondamentali: il primo riguarda la velocità di elaborazione, in secondo luogo si consente in questo modo un trasferimento tra l’applicazione e il database limitato al dato che effettivamente serve e infine, la terza conseguenza riguarda la possibilità di avere l’applicazione su un server diverso da quello del data base, con un contenimento sostanziale in termini di occupazione di banda da parte del proprio computer.

COME FUNZIONA DIY-CMS

Dopo aver soddisfatto le curiosità dei tecnici veniamo ora a noi comuni mortali che vogliamo avere la possibilità di gestire in completa autonomia ed economia il nostro sito web. Con DIY-CMS è possibile.

Una volta collegati al nostro DIY-CMS la prima schermata che appare contiene ovviamente la richiesta di digitare user e password, unico modo per rendere sicuro l’accesso solo a chi l’azienda decida che ne possa avere facoltà. Assolta questa procedura ci ritroviamo all’interno del sistema con una prima elementare gabbia (Tab. 1) che ci introduce ad una serie di opzioni di intervento.

TAB.1 Clicca l’immagine per visualizzarla a dimensione intera.

Sulla sinistra della tabella 1, cliccando sulla destinazione che si desidera si accede direttamente alla stessa per poi procedere tranquillamente all’intervento che si intende fare (per esempio inviare una news letter). Nel nostro caso abbiamo cliccato su Content Management e quindi abbiamo raggiunto il primo accesso all’area che gestisce i contenuti: sulla destra abbiamo i link agli Argomenti (cioè le sezioni principali che nel caso di bricoliamo.com sono: Enciclopedia, Rotocalco, Mercato, ecc.), alle Categorie (cioè le sottosezioni che nel caso di bricoliamo sono, per esempio: Produzione, Distribuzione, Comunicazione, ecc. all’interno della sezione Mercato), ai singoli Contenuti (cioè gli articoli contenuti nelle sottosezioni a loro volta contenute nelle categorie). Sulla base di questa struttura ad albero noi abbiamo la possibilità di inserire un nuovo articolo e posizionarlo direttamente nella sezione e sottosezione giuste. L’ultima voce riguarda l’aggiornamento della Home Page.

TAB. 2Clicca l’immagine per visualizzarla a dimensione intera.

Entrando in Argomenti o Categorie (Tab. 2) si possono con grande facilità e velocità creare nuove sezioni o sottosezioni oppure cancellarne una o più di quelle presenti. L’operazione è davvero semplice: basta cliccare sulla voce che trovate in fondo, in colore blu (Nuovo Argomento oppure Cancella Argomento) perché si apra una finestrella dentro la quale scrivere il nome della nuova sezione. Fatto questo basta cliccare su “Salva Modifiche” per mandare la nuova sezione direttamente in linea nel sito. La posizione della nuova sezione la possiamo stabilire semplicemente intervenendo sulle frecce nere che vedete a lato di ciascuna voce.

TAB. 3Clicca l’immagine per visualizzarla a dimensione intera.

Sostanzialmente la stessa procedura deve essere seguita per i Contenuti. Guardiamo la tabella 3: la prima finestrella contiene le sezioni e quella subito sotto (che vediamo aperta) contiene le sottosezioni. Nel nostro caso abbiamo scelto di entrare nella sezione Enciclopedia e nella sottosezione Decorazione. Quello che ci appare è l’intero elenco degli articoli già contenuti nella sottosezione che abbiamo scelto. Se vogliamo apportare modifiche ad un articolo già presente dobbiamo semplicemente cliccare sul titolo per aprire la pagina interessata (vedi tabella 4) ed eseguire la correzione del caso come se stessimo lavorando su un banale foglio di Word. Alla fine dell’intervento si deve ovviamente cliccare su Salva Modifiche e la correzione sarà automaticamente e istantaneamente in linea.

TAB. 4Clicca l’immagine per visualizzarla a dimensione intera. Una volta sull’immagine a dimensione intera potrai cliccare sulla lente con il + per vederla ancora meglio.

Allo stesso modo si procede per l’inserimento di un nuovo contenuto con la differenza che per aprire una nuova pagina bisogna cliccare la voce posta in fondo all’elenco, in colore blu, “Nuovo Articolo“.


TAB. 5 Clicca l’immagine per visualizzarla a dimensione intera. Una volta sull’immagine a dimensione intera potrai cliccare sulla lente con il + per vederla ancora meglio.

A quel punto si aprirà una maschera uguale a quella illustrata nella tabella 6 nella quale andremo a inserire tutti gli elementi. Partiamo dall’alto per inserire il titolo del testo in questione (potrà essere la presentazione di un prodotto, di un evento, della presenza ad una fiera o quant’altro). Scendendo troviamo la voce “Articolo Visibile” che attiveremo solo alla fine dell’inserimento quando avremo controllato l’assenza di errori. Veniamo poi a “Foto Abstract“, ricordando che per “abstract” si intende il lancio della notizia nel sommario di sezione, quindi con una foto piccola e un testo breve. Cliccando su “Sfoglia” accederemo direttamente nell’archivio del nostro computer dove andremo a selezionare l’immagine che avremo precedentemente preparato. A questo punto entriamo nello spazio “Testo Breve” dove scriveremo il testo per l’abstract. Le stesse procedure le adotteremo per inserire la “Foto Articolo” e il testo vero e proprio che vogliamo mettere in linea. I testi, sia dell’abstract che dell’articolo, potremo trattarli con le stesse modalità con cui lavoriamo su Word (grassetto, corsivo, sottolineato, ecc.). Alla fine di queste procedure non resta che ciccare su “Salva Modifiche” e il nostro testo, corredato dalla relativa immagine sarà in linea a disposizione di tutto il popolo di internet. Tempo previsto per l’operazione: 3 miuti e 55 secondi. Più semplice e veloce di così proprio non si può.

Se vi interessa approfondire la presentazione di DIY-CMS
mandateci una mail a:
marketing@bricoliamo.com

saremo lieti di contattarvi e rispondere ad ogni vostra domanda.

Maggio 2008

ROTTA DI NAVIGAZIONE:

BRICOLIAMO TI FA IL SITO WEB

WEB MASTER: NO GRAZIE!

L’OSSERVATORIO SULLA MULTICANALITA’ DEL POLITECNICO DI MILANO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Torna all'elenco degli articoli

ricerca-articoli Ricerca articoli

Bricoliamo ha un archivio di oltre 2000 articoli tra guide, tutorial, prove e consigli su giardinaggio e fai-da-te.
Utilizza la ricerca per trovare ciò che ti serve!