Come pulire la pelle di daino

Senza ricorrere a complicati metodi industriali adottati dalle concerie o dalle lavanderie specializzate, ecco un sistema semplice che consente di mantenere la pelle di daino sempre come nuova. La pelle sporca deve essere lavata con comune sapone da bucato, stropicciandola senza strizzarla energicamente. Quindi la si sciacqua in acqua tiepida nella quale bisogna aggiungere un poco di ammoniaca.

Ora si prende la pelle e, senza strizzarla, la si immerge in un bagno di acqua e sapone stropicciandola energicamente. Dopo quest’ultima risciacquatura, si avvolge la pelle in una tela e la si torce per eliminare l’eccedenza d’acqua. Si stende la pelle su un piano e la si ricopre con gesso o scagliola lasciandola riposare fino a che non sia asciutta.

Bisogna ora prendere la pelle e stropicciarla energicamente per eliminare le tracce di gesso, quindi spazzolarla e sbatterla alternativamente. Con questo sistema la pelle di daino rimane morbidissima e sempre pronta all’uso.

Se la pelle di daino fosse particolarmente sporca e con macchie di unto e di grasso è meglio effettuare il primo lavaggio con un prodotto specifico che si può reperire in un negozio di autoaccessori o da un benzinaio ben fornito.

Rotta di navigazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



Questo articolo ti è stato utile o potrebbe essere utile ai tuoi amici? Condividilo!

Torna all'elenco degli articoli

ricerca-articoli Ricerca articoli

Bricoliamo ha un archivio di oltre 2000 articoli tra guide, tutorial, prove e consigli su giardinaggio e fai-da-te.
Utilizza la ricerca per trovare ciò che ti serve!