Bricoliamo.com

Manutenzione degli attrezzi per il bricolage

attrezzi
Questo articolo è utile o potrebbe essere utile ai tuoi amici? Condividilo!

Un antico motto popolare recita “chi più spende, meno spende”. Siamo convinti che questa esternazione di saggezza popolare sia inoppugnabile anche per quanto riguarda la nostra cassetta degli attrezzi. Per tutti i nostri utensili, siano essi manuali o elettrici, è sempre bene essere disposti a spendere qualche euro in più, per garantirsi una qualità dell’attrezzo credibile e certificata (per esempio dalla marca).

Spesso si sente dire “lo uso talmente poche volte in un anno, che anche quello di basso prezzo va bene e mi dura comunque una vita”. Rispetto alla durata può anche essere così, ma per quanto riguarda le prestazioni, i risultati e la fatica da fare durante l’impiego di quell’attrezzo, la musica cambia completamente. Basta provare la differenza tra un cacciavite “della mutua” e uno di qualità: chi lo ha fatto sa quanto sia enorme e questo vale per qualsiasi utensile o elettroutensile.

La qualità risolve tutti i problemi legati alla fatica, alla velocità e alla precisione del lavoro che si deve fare, anche se una sola volta all’anno. D’altro canto, per quella decina o ventina di volte che andate in palestra o fate jogging in un anno, comprereste un paio di scarpe da ginnastica economiche ma che vi provocano fastidiosi dolori ai piedi?

Detto questo è evidente che quando si sceglie la qualità spendendo qualche euro in più, è bene preservarla nel tempo sottoponendo i propri utensili ad una semplice, rapida e sistematica manutenzione.

In generale gli utensili devono essere sottoposti a due fondamentali attenzioni: la prima riguarda la lubrificazione, in modo da mantenere sempre la migliore efficienza, la seconda riguarda invece la tutela dell’utensile dall’attacco della ruggine.

Per evitare questi problemi i nostri nonni usavano il grasso, certamente economico ed efficace, ma di una scomodità assurda sia nella sua applicazione che in quanto ricettacolo di polvere una volta applicato. Noi preferiamo affidarci allo sviluppo tecnologico che le aziende del nostro settore anno fatto negli anni e quindi scegliamo i moderni lubrificanti spray. Ne esistono di varie marche, la nostra preferita è WD-40 perché oltre a lubrificare, previene la formazione della ruggine ed essendo idrorepellente protegge gli utensili dall’umidità e dall’acqua.

Oltre che sugli utensili manuali, WD-40 è particolarmente adatto alla lubrificazione delle punte e dei mandrini dei trapani, facilitando così l’azione di penetrazione, e alla pulizia delle seghe circolari, garantendo così in maniera costante il perfetto funzionamento.

ROTTA DI NAVIGAZIONE:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Torna all'elenco degli articoli

ricerca-articoli Ricerca articoli

Bricoliamo ha un archivio di oltre 2000 articoli tra guide, tutorial, prove e consigli su giardinaggio e fai-da-te.
Utilizza la ricerca per trovare ciò che ti serve!