Search form

Fai da te un portacandele

Renner-candela-a
Questo articolo ti è stato utile o potrebbe essere utile ai tuoi amici? Condividilo!

In perfetto stile riciclo e riutilizzo, RioVerde, noto marchio di vernici per legno, propone la costruzione di un portacandele partendo da un asse di legno recuperata e qualche cucchiaio che non usiamo più. Partiamo con l’elenco dei materiali e degli attrezzi che ci serviranno.

MATERIALI:

ATTREZZI:

  • Trapano a colonna
  • Punta per trapano da 5
  • Sega per legno o seghetto alternativo
  • Levigatrice
  • Carta abrasiva grana 120
  • Spazzola in acciaio da muratore
  • Cacciavite
  • Morsa
  • Martello
  • Lima per ferro
  • Righello
  • Pennello

Tutte le fasi costruttive, che comunque vi descriveremo nel seguito di questo articolo, sono ben illustrate da questo filmato.

Prendiamo un bancale e preleviamo da questo una robusta asse di legno. Armati di matita e righello prendiamo le misure sull’asse di legno (in questo caso cm. 50×14) e tagliamo a misura l’asse di legno con il seghetto alternativo.

Puliamo per bene il legno usando una spazzola in acciaio e strofiniamo vigorosamente. Questo procedimento ci servirà anche per evidenziare le naturali venature. Infine, con la levigatrice, levighiamo bene i lati e la parte posteriore dell’asse di legno.

A questo punto siamo pronti per scegliere il colore. In questo caso è stato scelto il nero, ma nella linea dello Smalto all’acqua opaco Universale Rio Verde ci sono molti altri colori a disposizione. Siamo pronti per la verniciatura: Stendiamo lo smalto facendo attenzione a farlo penetrare anche nelle venature. In questo caso lo smalto non è stato diluito per ottenere una maggiore copertura sul legno.

Lasciamo asciugare per 12 ore. Ricordiamoci che, se si desidera applicare più mani di vernice, il tempo di asciugatura è di 3 ore tra una mano e l’altra.

Prendiamo i cucchiai da minestra e segniamo la posizione dei fori sul manico di ogni cucchiaio, calcolando circa 2 cm. dall’estremità. Foriamo il manico dei cucchiai con il trapano a colonna (punta da 5) e limiamo la zona della foratura per uniformarne l’aspetto.

Inseriamo il cucchiaio nella morsa e pieghiamolo fino ad ottenere una sorta di “L” (la pancia del cucchiaio diventerà il nostro portacandele e il manico verrà fissato all’asse di legno come sostegno).

Prendiamo l’asse di legno e carteggiamola con la levigatrice per far uscire il legno e avere un effetto decapato. Se preferiamo il colore pieno basterà saltare questa operazione e dare un’altra mano di smalto.

Sistemiamo i cucchiai sull’asse nella posizione che preferiamo. Avvitiamo i cucchiai all’asse di legno con l’aiuto di un cacciavite o di un avvitatore. Inseriamo il gancio filettato nel bordo superiore del nostro portacandele e voilà, non ci resta che appendere il portacandele al muro e accendere le candeline.

Gennaio 2015

ROTTA DI NAVIGAZIONE:


Questo articolo ti è stato utile o potrebbe essere utile ai tuoi amici? Condividilo!

Torna all'elenco degli articoli

ricerca-articoli Ricerca articoli

Bricoliamo ha un archivio di oltre 2000 articoli tra guide, tutorial, prove e consigli su giardinaggio e fai-da-te.
Utilizza la ricerca per trovare ciò che ti serve!

© 2005 - 2016

Testata giornalistica iscritta al n.1/14 Registro Stampa del Tribunale di Pavia con provv. del Presidente del Tribunale 21 luglio 2014. - Dir. Resp. Mauro Milani
SAGA sas P.I.0142366495