Come rimuovere la vecchia tappezzeria

Qualsiasi sia il trattamento che vogliamo fare per rinnovare le pareti di casa la prima operazione da eseguire riguarda sempre la preparazione della superficie. Se il muro da trattare è ricoperto da una vecchia tappezzeria, sarà sempre necessario eliminarla. Un intervento spesso noioso ma che deve essere eseguito con la massima cura perché è determinante per la buona riuscita del lavoro finale.

Per prima cosa, partendo dagli angoli, cominciate a rimuovere la vecchia tappezzeria con una spatola o un raschietto di metallo. Se la precedente tappezzeria era stata applicata bene, molte zone non riuscirete ad asportarle soltanto con il raschietto: aiutatevi in questo caso applicando, con una pennellessa, un’abbondante mano di “scioglicolla” debitamente diluito con acqua nelle proporzioni che troverete sulla confezione. Lasciate agire lo “scioglicolla” per una decina di minuti e poi tornate ad agire con la spatola: tutto sarà più semplice. Per i casi più difficili esistono in commercio appositi elettroutensili che, appoggiati alla tappezzeria, riescono a sciogliere facilmente e rapidamente la colla grazie all’emissione di vapore.

Una volta completamente rimossa la vecchia tappezzeria controllate che il muro non abbia crepe o imperfezioni, alle quali dovrete eventualmente rimediare, date una bella spolverata e, una volta perfettamente asciutto, procedete con l’applicazione del nuovo rivestimento.

Rotta di navigazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



Questo articolo ti è stato utile o potrebbe essere utile ai tuoi amici? Condividilo!

Torna all'elenco degli articoli

ricerca-articoli Ricerca articoli

Bricoliamo ha un archivio di oltre 2000 articoli tra guide, tutorial, prove e consigli su giardinaggio e fai-da-te.
Utilizza la ricerca per trovare ciò che ti serve!