COME RESTAURARE UN LIBRO MALCONCIO

La parte che più facilmente si danneggia in un libro è il bordo non solo perché è soggetto, come la copertina e le pagine, alle sollecitazioni dell’uso ma anche perché è la parte esposta quando viene posizionato il libro nella libreria. Per esempio, se la libreria è posta nei pressi di una finestra e il sole diretto raggiunge i bordi dei libri, essi a lungo andare tenderanno a scolorirsi.

Per ripristinare (se il bordo è scollato ma in discrete condizioni) o per sostituire il bordo di un libro, bisogna in primo luogo asportarlo con cura dalla sua sede e pulire con attenzione dai residui di colla vecchia e da eventuali pezzettini di carta la superficie del libro “messa a nudo”. Successivamente si procede con una leggera carteggiatura con carta vetrata molto fine, in modo da rendere la superficie pulita, omogenea e ben levigata.

A questo punto occorre preparare il nuovo bordo. Per fare questo bisogna tagliare un pezzo di cartoncino con larghezza pari a quella del bordo e lunghezza pari a quella della copertina (non del bordo che generalmente è più basso della copertina). Per quanto riguarda lo spessore del cartoncino da utilizzare tenete conto che su esso sarà poi incollato il vecchio bordo debitamente pulito o il nuovo bordo che avrete autocostruito.

Una volta realizzato il bordo in cartoncino usatelo come dima da mettere al centro di un pezzo di stoffa che ritaglierete avendo cura di lasciare 2,5 centimetri di eccedenza per ogni lato del cartoncino. Fatto ciò, si deve spalmare con colla vinilica un lato del cartoncino che deve poi essere posto al centro del pezzo di stoffa ritagliato. Poi bisogna ripiegare e incollare sul cartoncino i 2,5 centrimetri di eccedenza di stoffa dei lati corti del bordo, superiore e inferiore.

Mettete da parte il bordo così  realizzato e incollate con cura una striscia di robusta carta da pacchi, ritagliata con le stesse dimensioni del cartoncino di prima, sul bordo del libro precedentemente levigato. Con un taglierino o una spatola fine bisogna staccare delicatamente le due copertine, nei lati adiacenti al bordo, per 2,5 centimetri. Con l’aiuto della stessa spatola o di una striscia di cartoncino si deve fare penetrare la colla in queste due fessure e subito dopo si posiziona il bordo nuovo sul libro e si inseriscono con pazienza le eccedenze di stoffa dei lati lunghi nelle fessure appena create e incollate. Per far aderire perfettamente il dorso alle copertine, posate il libro su un tavolo e posate su esso un pezzo di legno allineandolo al bordo del dorso senza però toccarlo. Sul legno posizionate dei pesi e lasciate il tutto sotto pressione per una notte.

Quando le copertine saranno ben aderite al nuovo bordo si potrà applicare il vecchio bordo debitamente pulito, incollandolo sul nuovo. Per consentire la perfetta adesione coprite, per proteggerlo, sia il bordo trattato che il bordo opposto con dei fogli di carta ripiegati (come fosse un’imbottitura) poi legate strettamente con dello spago, facendo più giri possibili intorno al libro, in modo che eserciti la giusta pressione sul bordo incollato. Anche in questo caso lasciate che la colla agisca per almeno una notte.

Per sostituire la copertina danneggiata la procedura è praticamente la stessa. Bisogna sempre rimuovere il bordo e costruire ed incollare un sottobordo che abbia le due alette di 2,5 centimetri, che facciano da cerniere e su cui incollare le nuove copertine, nelle quali andrà intagliata una fessura di 2,5 centrimetri, necessaria per ospitare la fascetta di stoffa del nuovo sottobordo.

Buon bricolage.

Rotta di navigazione

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



Questo articolo ti è stato utile o potrebbe essere utile ai tuoi amici? Condividilo!

Torna all'elenco degli articoli

ricerca-articoli Ricerca articoli

Bricoliamo ha un archivio di oltre 2000 articoli tra guide, tutorial, prove e consigli su giardinaggio e fai-da-te.
Utilizza la ricerca per trovare ciò che ti serve!