Come costruire lo Shangai

Lo shangai è un antichissimo gioco orientale la cui origine si perde nella notte dei tempi. Si può giocare fra due o più persone e consiste nel lasciare cascare alla rinfusa 41 bastoncini uguali per dimensioni ma colorati in maniera diversa. Ad ogni colore corrisponde un punteggio diverso. Lo scopo del gioco e rimuovere uno ad uno i bastoncini senza mai far muovere, nemmeno minimamente, quelli che stanno a fianco, sotto o sopra il bastoncino che si è deciso di rimuovere. Se durante la rimozione di un bastoncino il concorrente dovesse muoverne un altro, deve lasciare immediatamente tutto com’è, passando la mano al giocatore successivo. Vince il punteggio più alto raggiunto con la somma dei bastoncini conquistati dei diversi colori.

Per costruire uno shangai non occorrono particolari materiali o attrezzature, ma solo un po’ di cura nella scelta del legno, che deve essere compatto e flessibile. Non pensate quindi di poter usare gli stecchi di legno che si usano per gli spiedini: dopo un paio di partite il vostro shangai sarebbe un disastro perché il legno degli stecchi è troppo tenero e poco flessibile. La scelta giusta è quella di andare in un negozio di modellismo e acquistare delle bacchette di faggio del diametro ci 3 o 4 millimetri. Ogni bacchetto dello shangai è lunga 18 centimetri e siccome ne occorrono 41 bisognerà acquistare come minimo 7 metri e 38 centimetri di bacchette di legno. Il consiglio è di acquistarne 9 da un metro l’una (questa è la misura che si trova di solito in commercio), in modo da far fronte anche all’inevitabile scarto. Naturalmente queste misure sono una nostra indicazione, è evidente che si può costruire il proprio shangai scegliendo qualsiasi misura.

Una volta tagliati i 41 bastoncini di uguale lunghezza, usate un temperamine per fare la punta agli shangai da entrambe le parti. Temperate fino a che, posato il bastoncino sul tavolo, premendo sulla punta esso si sollevi agevolmente.

Ora non vi resta che dipingere per una lunghezza di 5 centimetri entrambe le estremità delle bacchette. I colori che servono sono il giallo, il rosso, il verde, il blu e il nero. Il colore stabilisce quanti punti vale il bastoncino: i gialli sono 15 e valgono 4 punti ciascuno; i rossi, anch’essi 15 valgono 5 punti ciascuno; i verdi sono 5 e valgono 6 punti; i blu sono 5 e valgono 10 punti ciascuno; infine il nero, unico, vale la bellezza di 20 punti.

Per la colorazione delle bacchette si possono usare dei colori per modellismo oppure del normale smalto sintetico. Il nero, che è unico potete tingerlo con un pennarello o, meglio, con dell’inchiostro di china.

Rotta di navigazione

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



Questo articolo ti è stato utile o potrebbe essere utile ai tuoi amici? Condividilo!

Torna all'elenco degli articoli

ricerca-articoli Ricerca articoli

Bricoliamo ha un archivio di oltre 2000 articoli tra guide, tutorial, prove e consigli su giardinaggio e fai-da-te.
Utilizza la ricerca per trovare ciò che ti serve!