Bricoliamo.com

CARREFOUR TELEFONA A BRICOLIAMO: SI ALLE RICHIESTE DI MAMMA BARBARA

Questo articolo è utile o potrebbe essere utile ai tuoi amici? Condividilo!

CARREFOUR TELEFONA A BRICOLIAMO: SI ALLE RICHIESTE DI MAMMA BARBARA

Nella Rotta di Navigazione, in fondo a questo breve testo, troverete i link agli articoli che abbiamo pubblicato per seguire passo dopo passo la vicenda iniziata domenica 13 settembre e che ha visto come protagonisti il Carrefour di Assago, alle porte di Milano, mamma Barbara e il piccolo Alexander, un bimbo autistico di quattro anni che ha dovuto subire un tristissimo atto di imbecillità umana.

Nell’articolo in cui abbiamo riportato i contenuti del contatto telefonico intercorso tra l’amministratore delegato, Giuseppe Brambilla, la responsabile delle relazioni e comunicazione esterna di Carrefour Italia, Sonia Augenti e mamma Barbara, avevamo preannunciato l’invio di una nostra mail a Sonia Augenti per avere chiarimenti e una dichiarazione ufficiale da poter diffondere.

Nel pomeriggio di venerdì 19 settembre abbiamo ricevuto la telefonata di Sonia Augenti. Francamente ci aspettavamo una fredda mail istituzionale di risposta, invece ci siamo trovati a parlare con una donna sicuramente toccata dalla triste vicenda che, oltre a ribadire il rincrescimento e il profondo imbarazzo per un fatto lontanissimo dallo stile, dalla filosofia e dall’approccio di Carrefour con i propri clienti, ha sottolineato che è assoluta intenzione dell’azienda dare seguito a entrambe le richieste di mamma Barbara. Ciò significa che troveranno il modo per creare un contatto tra lo scellerato fotografo e Barbara, ma soprattutto che organizzeranno una raccolta di fondi a favore della ricerca sull’autismo.

Vogliamo che questa incresciosa vicenda – ci ha detto Sonia Augenti possa avere un risvolto utile e positivo. Gli sforzi e l’impegno quotidiano di tutto il personale di Carrefour è sempre orientato alla soddisfazione del cliente, cercando sempre di fare in modo che nei nostri punti di vendita possa sempre trovare serenità e cortesia. La parola discriminazione è lontanissima dalla nostra cultura aziendale e personale di uomini e donne che lavorano per una grande insegna. Sicuramente – conclude Sonia Augenti organizzeremo una raccolta fondi a favore della ricerca sull’autismo e lo faremo, fatemi dire come sempre, al meglio. Per questo abbiamo bisogno di un po’ di tempo anche perché vogliamo organizzare qualcosa di importante.”

Naturalmente Bricoliamo conferma la sua totale disponibilità a promuovere quanto Carrefour intenderà organizzare. Avevamo chiuso il predente articolo con l’auspicio di poter fare i complimenti a Carrefour nel caso avesse dimostrato sensibilità e attenzione nella gestione di questa vicenda. A questo punto i complimenti sono meritati … ma saranno definitivi e inoppugnabili solo quando potremo dare l’annuncio della raccolta di fondi contro l’autismo che Carrefour vorrà organizzare.

19 settembre 2008

ROTTA DI NAVIGAZIONE:

DISCRIMINAZIONE AL CARREFOUR DI ASSAGO AI DANNI DI UN BAMBINO AUTISTICO

CARREFOUR TELEFONA A BARBARA

IL BLOG DI MAMMA BARBARA

IL SITO DI CARREFOUR ITALIA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Torna all'elenco degli articoli

ricerca-articoli Ricerca articoli

Bricoliamo ha un archivio di oltre 2000 articoli tra guide, tutorial, prove e consigli su giardinaggio e fai-da-te.
Utilizza la ricerca per trovare ciò che ti serve!